| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 8 Agosto 2020




Virus e Diritti

del bufaloDa venerdì 27 marzo sulla pagina del Festival del Cinema dei Diritti Umani ha aperto i battenti la rubrica temporanea “Virus e diritti – non spegniamo il cervello” che propone ad intervalli irregolari interventi di attivisti, registi, esperti che hanno partecipato al Festival o lo seguono con interesse.

“Virus e Diritti – spiega Maurizio del Bufalo, coordinatore del Festival-  ci farà compagnia nei prossimi giorni, ad intervalli irregolari, grazie ad amici ed amiche che contribuiranno con testi, video o brani audio a parlarci di Diritti Umani, di ciò che sta avvenendo e del tempo che verrà. L’obiettivo della nostra iniziativa è quello di creare un luogo di ascolto e confronto per parlare liberamente di Diritti, ognuno con le proprie esperienze, nel mezzo di questa terribile pandemia. E’ evidente che, in queste settimane, molte garanzie sono state sospese, silenziate, per fare posto ad una esigenza primaria che risponde al nome di Diritto alla Salute o alla Vita. In alcuni casi, queste scelte hanno prodotto pesanti squilibri e nuove vittime, come nel caso delle carceri, ma altre potrebbero esserci se pensiamo agli anziani, al disagio mentale, ai campi rom, ai migranti, alle baraccopoli etc. Proprio per questo, vale la pena tenere desta l’attenzione e stimolare la nostra sensibilità, per capire come difendere ed arricchire la nostra capacità di giudizio, il nostro senso dell’umano ed intervenire laddove è possibile. Contiamo di pubblicare due o tre contributi alla settimana e vi invitiamo a stimolare i commenti dei lettori, facendo diffusione dell’iniziativa attraverso le vostre reti”.

Virus e Diritti” tenta di essere uno spazio aperto, dedicato a chi segue il Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, ne conosce l’approccio indipendente e sente di dovere dire qualcosa sui temi della nostra missione, ovvero parlare delle condizioni in cui si trovano oggi le categorie sociali più fragili e i popoli oppressi, le minoranze e i poveri. Ma sarà anche uno spazio di confronto per parlare di noi stessi, del nostro Paese e del nostro futuro, per non perdere l’occasione di cambiare e meditare su un’esperienza senza precedenti che ha segnato la nostra vita.

Se volete partecipare alla discussione, sarà possibile lasciare dei commenti, ma se volete offrire un contributo più strutturato potete scrivere a info@cinenapolidiritti.it allegando un testo fino a 4.000 caratteri o un video o un audio.

Cosa: Virus e Diritti - non spegniamo il cervello

Dove: https://www.facebook.com/Festival-Del-Cinema-dei-Diritti-Umani-di-Napoli-364782036943993/

WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale