| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 12 Dicembre 2018




I Centri di Procreazione Medicalmente Assistita a Napoli: costi e tempi di attesa

foto 10In Campania nel 2015 si sono rivolte ai centri di procreazione medicalmente assistita 7.060 coppie, con 7.968 di cicli iniziati di PMA e 1.201 bimbi nati vivi. Prendendo in esame il campione della strutture pubbliche e private accreditate città di Napoli, vediamo quali sono i costi e i tempi di attesa per cercare di avere un bambino.

L’elenco di tutte le strutture pubbliche e private che si occupano di tecniche di PMA in Campania è sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità. Per ogni struttura sono riportati i dati specifici tra i quali il tipo e il numero di tecniche di PMA praticate (di 1°, 2° o 3° livello). Noi abbiamo preso in esame le strutture di Napoli che effettuano tecniche di II e III livello, in quanto le tecniche di I livello sono quelle più semplici e meno costose e vengono realizzate quando non sussistono problematiche più complesse.

Prendendo dunque gli ultimi dati raccolti dal Registro Nazionale inerenti al 2015 abbiamo riportato il numero di coppie trattate, il tipo e il numero di tecniche applicate, ma non la percentuale di riuscita delle tecniche né il numero dei bambini nati in quel centro poiché questi dati non esistono nel Registro, benché sui siti internet di alcune strutture (molto poche in verità) è possibile reperire anche queste percentuali. Va sottolineato che, come abbiamo visto, la percentuale di riuscita della tecnica dipende da tanti fattori, in particolare dal quadro clinico della coppia e dall’età della donna, quindi la percentuale dei bambini nati non è comunque indicativa della qualità della clinica presa in esame, così come il numero di cicli totali non è necessariamente indicativo a stabilire quanto in un dato ospedale si riesca ad avere un figlio con un unico ciclo. Tuttavia alcune realtà pubblicano sul loro portale anche le percentuali di risultato positivo. Ovviamente le realtà che trattano poche coppie l’anno hanno evidentemente all’attivo un’esperienza ridotta rispetto a quelli che trattano più coppie.

Le strutture pubbliche della città che si occupano di sterilità e tecniche di PMA di II e III livello sono:

Il Centro di Sterilità - Az. Univ. Policlinico - Università degli Studi di Napoli Federico II, in via Pansini, 5, che nel 2015 ha preso in carico 395 coppie per un totale di 436 cicli (Fivet/ICSI/Gift)di cui 34 da scongelamento di embrioni e 6 da scongelamento di ovociti. Sito: Centro Fertilità Telefono e Fax 081/7462699 (segreteria) 081/7463747 (fax) 081/7462941-21 (ambulatori: digitare interno ambulatorio desiderato secondo indicazioni voce guida)Per qualsiasi informazione e per mettersi in contatto con il Direttore Prof. Giuseppe De Placido info@fertunina.it

Il Centro PMA del Dipartimento Assistenziale di Ostetricia, Ginecologia e Neonatologia - A.O.U. Policlinico - Seconda Università degli Studi di Napoli in Largo Madonna delle Grazie, 1 che ha preso in carico 163 coppie e realizzato 163 cicli di cui 20 da scongelamento di embrioni e tre da scongelamento di ovociti. Tel 081/5665610 - 081/5665602.  Dott. Nicola Colacurci - Dott. Alfredo Izzo: nicola.colacurci@unina2.it.

Costi e Tempi nel Pubblico

Per prenotare una visita di coppia in uno dei due ospedali pubblici che nella città di Napoli hanno un reparto specializzato in PMA serve l’impegnativa del proprio medico curante per una visita ginecologica e poi bisogna chiamare al CUP (Centro Unico di Prenotazione) e prenotarsi per una visita nel reparto di riferimento. Il tempo di attesa per una visita è di 1-2 settimane, mentre, qualora si rendesse necessaria la realizzazione di una tecnica di PMA il tempo di attesa varia tra 3-6 mesi. Se, a detta di pazienti consultate per entrambe le strutture, per il Policlinico - Università degli Studi di Napoli Federico II c’è una maggiore flessibilità rispetto all’età della paziente che può avere anche 44, 45 anni, Il Centro PMA del Dipartimento Assistenziale di Ostetricia, Ginecologia e Neonatologia - A.O.U. Policlinico - Seconda Università degli Studi di Napoli pone il limite a 43 anni non compiuti e ad 1 ciclo di inseminazione artificiale all’anno. Il costo è gratuito, ad eccezione dei ticket per i monitoraggi (per un’ecografia il ticket è di 56 euro). Anche i medicinali per la stimolazione ormonale sono pagati dal Servizio Pubblico Nazionale. Gli esami preliminari, in particolare quelli genetici (che hanno un costo di 600/700 euro a partner), come abbiamo visto sopra, sono a carico del paziente. Calcolando il costo dei ticket e degli esami preliminari, provare ad avere un bambino in una struttura pubblica a Napoli costa almeno 1,500 euro, a meno di accertata patologia genetica per cui gli esami preliminari genetici possono essere pagati con un ticket che comunque complessivamente comporta una spesa di svariate centinaia di euro. Attualmente non è ancora possibile effettuare la Fecondazione Eterologa in Campania nelle strutture pubbliche dal momento che la Regione Campania sta ancora recependo la normativa di gennaio 2017 che inserisce la PMA nei LEA per cui non tutte le pratiche sono regolamentate. Pertanto per l’eterologa o bisogna andare fuori Regione a carico del Servizio Sanitario Nazionale o si può realizzarla a pagamento in un centro privato.

I Centri Privati praticano tecniche di PMA di II e III livello

I centri privati che a Napoli si occupano di tecniche di procreazione medicalmente assistita di II e III livello e i relativi dati (raccolti dal Registro Nazionale della PMA nel 2015) sono:

La Biologia della Riproduzione "Crm - Napoli" presso casa di cura Villa del Sole ovvero CFA Centro di Fecondazione Assistita, in via Tasso, 480. Il centro diretto dal Prof. Brian Dale al quale si deve l'introduzione della tecnica ICSI in Italia. Il centro ha accolto nell’anno considerato: 884 coppie realizzando 1.184 cicli di Fivet di cui 19 da scongelamento di embrioni e 10 da scongelamento di ovociti e il resto a fresco.

Centro di Procreazione Medicalmente Assistita - Casa di Cura Ruesch, in viale Maria Cristina di Savoia, 39 su 301 coppie trattate ha realizzato 611 cicli di cui 199 da scongelamento di embrioni e 9 da scongelamento di ovociti.

Centro di PMA - Clinica Mediterranea in via Orazio, 2 ha accolto 168 coppie realizzando 301 cicli di cui 31 da scongelamento di embrioni e 2 di ovociti.

Il Centro di Fecondazione Assistita Villa Bianca in via Bernardo Cavallino, 102, ha accolto 155 coppie realizzando 256 cicli di cui 55 da scongelamento embrioni e 2 da scongelamento di ovuli.

Infine, il Centro di Sterilità ed Infertilità - Ospedale Internazionale Casa di Cura s.r.l.  in via Torquato Tasso, 38 , che si occupa solo di tecniche di I e II livello ha preso in cura 131 coppie praticando 185 cicli di cui 23 da scongelamento di embrioni e 2 da scongelamento ovociti.

I Tempi e i Costi nelle Cliniche Private a Napoli

I costi dei Centri Privati napoletani per provare ad avere un bambino variano asseconda della tecnica di procreazione assistita utilizzata, del numero dei cicli di fecondazione necessari, di eventuali esami aggiuntivi. Prima di tutto bisogna considerare il costo della visita preliminare che, asseconda della clinica e del professionista consultato, può andare dagli 80 euro fino ai 200-300 euro se si fissa un incontro con il direttore. Da qui si inizia la trafila degli esami medici dall’ecografia per la donna allo spermiogramma per l’uomo: in una clinica privata napoletana un’ecografia costa in media 60/80 euro, lo spermiogramma intorno ai 100 euro, ma ci sono anche esami molto più complessi come la salpingografia che possono costare fino a 600 euro.  Così come nel pubblico si deve affrontare la spesa preliminare delle analisi genetiche non mutuabili (600/700 euro a partner). Per quanto riguarda le tecniche di I livello hanno un costo abbastanza contenuto: l’inseminazione intrauterina parte da circa 300 euro. Per quanto riguarda le tecniche di II livello prendiamo in esame la FIVET (fecondazione in vitro): il costo medio va dai 3.000 ai 4.000 euro, con una media di 3.500 euro per un solo ciclo comprensivo di stimolazione, prelievo di ovociti, inseminazione e transfert dell’embrione. In alcuni casi si rende necessario realizzare la fecondazione in vitro e congelare gli embrioni per impiantarli in un secondo momento o conservarli in ogni caso affinché si possano utilizzare in un secondo momento se l’impianto non va a buon fine o se in seguito si vuole fare un secondo bambino. Quindi va considerato il costo della conservazione degli embrioni congelati a parte che varia dai 100 fino ai 400-500 euro annui. Il costo del mantenimento annuale degli ovociti crioconservati (il congelamento come abbiamo visto può essere effettuato per motivi di salute o sociali) è il medesimo, a cui va aggiunto il prelievo degli stessi dalle ovaie che ha un costo di 2000-2500 euro.  Per la Fivet, se il primo tentativo di impianto dell’embrione fallisce il costo per un secondo impianto è di circa 1.000 euro, ma ci sono strutture che contemplano un all-inclusive di 4.000-5.000 euro comprensivo di altri tentativi se il primo fallisce (di solito massimo 2).

Alcune strutture private realizzano anche la fecondazione eterologa (che in Campania come abbiamo visto non è ancora regolamentata al contrario di altre regioni come la Lombardia dove è possibile effettuarla pagando un ticket) accedendo a banche del seme e degli ovociti estere. In questi casi va considerato quindi il costo aggiuntivo del materiale biologico che è molto variabile: può andare dai 1.000 ai 3.000 euro.

Dunque realizzare il sogno di diventare genitore in una clinica privata, considerando una spesa che va dagli esami preliminari fino al momento della nascita (escluso ovviamente il costo della clinica e dei medici per il parto) ha un costo di circa 5.000/9.000 euro asseconda della tecnica utilizzata.

Nella Clinica Mediterranea è attivo il programma 9Baby che permette di realizzare in modo completamente gratuito la tecnica di PMA in Emilia Romagna (Trattamento in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale). Infatti le coppie possono avvalersi degli esperti della Clinica Mediterranea per tutte le visite e il percorso preliminare (che è a pagamento, per un importo complessivo di circa 600 euro) per poi realizzare soltanto la FIVET fuori regione in modo gratuito (Info: Tecnobios Procreazione allo 051.2867511 oppure la Clinica Mediterranea allo 081.7259425)