| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Domenica 19 Gennaio 2020




Primo piano

La comunità cinese a Napoli e la festa di Primavera

capodanno cinese napoli 2020Stando agli ultimi rapporti sull’immigrazione, la comunità cinese è tra le più rappresentative in Campania: parliamo di circa 30mila persone residenti in regione, con un aumento che si registra di anno in anno. La metà di questi, circa 15.000, vive tra Napoli e la provincia (soprattutto nel Vesuviano), dove sono principalmente dediti alla vendita al dettaglio e all’ingrosso.

Leggi tutto...

Un Posto Al Sole: premiato per le sue tematiche sociali

coverNoi lo diciamo da sempre, raccontando le tematiche sociali che nel corso degli anni ha toccato la soap più amata e longeva della televisione italiana, complice la grande sensibilità degli sceneggiatori e di tutto il team che ci lavora: Un Posto Al Sole ha il grande merito di portare nelle case degli italiani, in una fascia serale popolare, tematiche sociali attuali anche molto delicate. Per questo il social drama – che la redazione di Napoli Città Solidale, prima ancora Napoli Città Sociale, segue da circa 10 anni con focus, approfondimenti ed interviste volti ad approfondirne e, perché no, anche sollecitarne ulteriormente il taglio sociale – ha anche di recente vinto un premio all’interno della rassegna cinematografica “OMOVIES” 12 International LGBTQ Film Festival, organizzata dall’associazione I-Ken onlus (associazione LGBT  – Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender) e ideata da Carlo Cremona e Marco Taglialatela.

Leggi tutto...

Parola d’ordine: diritti

Monica Buonanno parla del nuovo indirizzo dell’assessorato alle politiche sociali e al lavoro

monica buonannoSi è insediata da pochi mesi nella giunta di palazzo San Giacomo con una delega complessa, “politiche sociali e lavoro”, l’assessore Monica Buonanno, già dirigente di Italia Lavoro e Anpal Servizi, è un’esperta di  progettazione, gestione e applicazione delle politiche per il lavoro. Le abbiamo chiesto quale è l’indirizzo che vuole dare al suo mandato.

Leggi tutto...

Con Hybrid per una notte

hybridColorati, trascinanti, informati, i mediattori del progetto Hybrid attraversano le notti napoletane con delicatezza e allegria per sensibilizzare i giovani ad un uso consapevole di alcol e sostanze stupefacenti. Per una serata li abbiamo seguiti nel Centro Storico dove hanno messo in scena alcune performance. Nel reportage insieme alle voci dei responsabili del progetto anche le testimonianze di alcuni ragazzi appena maggiorenni che usano in modo più o meno abituale più sostanze differenti nei contesti del divertimento.

Leggi tutto...

Barra: Jorit firma il murale di Martin Luther King

martin luther king COVERAnche Martin Luther King porta due segni rossi sul viso a testimoniare l’appartenenza a una stessa “tribù umana”: bello e imponente, il ritratto dell’attivista dei diritti degli afroamericani domina la facciata della palazzina accanto alla Circumvesuviana di Barra, come a dirci che anche lì, in una periferia spesso dimenticata dalle istituzioni, il suo messaggio “I have the dream” è più potente che mai. Si tratta dell’ultima opera d’arte firmata da Jorit Agoch, conosciuto non solo a Napoli ma nel mondo, per i suoi maestosi murales, il più delle volte realizzati proprio laddove la bellezza stenta ad essere riconosciuta, come a volerci raccontare di una narrazione diversa del mondo e della società.

Leggi tutto...

Al Maresca la prima struttura pubblica per l’autismo

autismoNasce, all’interno dell’ospedale Maresca di Torre del Greco, un centro dedicato all’assistenza di persone autistiche, il primo ad aprire in una struttura pubblica in Campania. L’iniziativa dell’Asl Napoli 3 Sud permetterà la presa in carico, sin dai prossimi giorni, dei primi 10 bambini. È previsto un primo step dedicato ai piccolissimi, età 0-18 mesi, in cui si affida ai pediatri, nel bilancio di salute, la sorveglianza di sviluppo (NIDA) per neonati a rischio prevista dalle linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità. Un primo, importante elemento di valutazione che consentirà ai genitori dei bimbi segnalati dai pediatri di aver accesso al centro con l’obiettivo di ridurre i tempi di attesa, per una diagnosi più precoce dei disturbi dello spettro autistico.

Leggi tutto...

Bambini prematuri: ecco come li accoglie Napoli

baby 20339 960 720I parti prematuri sono ancora molto frequenti e restano, per certi versi, inspiegabili e imprevedibili, ma a Napoli esistono centri di eccellenza e strutture preparate a risolvere situazioni di emergenza. Ne parliamo con Mauro Carpentieri, responsabile della Terapia Intensiva Neonatale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli”, che offre un percorso assistenziale completo, partendo dalla gravidanza (anche a rischio) fino alla nascita e al materno infantile. In questa struttura - che nasce dalle ceneri del più antico punto nascita della città, l’ospedale dell’Annunziata - sono nati nello scorso anno circa 1000 bambini (complessivamente, tra prematuri e nati con parto termine ordinario) e si riscontra la più bassa incidenza di tagli cesarei tra le prime gravide della regione Campania.

Leggi tutto...

“Non c’è un allarme sociale, ma la questione va affrontata in modo coerente e sinergico”

Minori e Alcol: ne parliamo con Anita Rubino della Asl Na1  

alcol e minoriNel periodo delle feste è emerso in modo ancora più evidente il tema della vendita e dell’abuso di alcolici da parte di minorenni nel Centro Storico e nei baretti di Chiaia. Per discutere dei rischi e delle possibili soluzioni al problema abbiamo incontrato Anita Rubino, referente della Promozione Salute del dipartimento delle dipendenze Asl Napoli 1.

Leggi tutto...

Chiude la Nuova Cucina Organizzata, il ristorante nato sui beni confiscati ai Casalesi

I responsabili: “Dove non sono riusciti i colpi di pistola, riesce la Regione Campania” 

coverEra nato con il nome NCO, “Nuova Cucina Organizzata”, per fare il verso alla Nuova Camorra Organizzata, il ristorante sociale aperto in un bene confiscato al clan dei Casalesi, diventato presidio di legalità in un territorio come Casal di Principe, dopo aver rappresentato un’occasione concreta di riscatto per tanti giovani sottratti alla strada. Ora questa bella avventura - che ha permesso, non senza difficoltà, lo sviluppo di un’economia sociale a partire dalla promozione dei prodotti tipici del territorio coltivati sui terreni confiscati alla camorra – finisce.

Leggi tutto...

L’anno che verrà

Copetina anno che verraIl 2019 è stato un anno molto pesante, a livello locale, a livello nazionale, a livello mondiale. Si sono alzati muri, c’è stato un incremento della povertà e un restringimento delle politiche inclusive, oltre 1000 persone sono morte in mare. Nei periodi più difficili chi già è più fragile o è messo ai margini della società perché non si adegua alle politiche dominanti risulta maggiormente schiacciato. Per questo abbiamo chiesto di fare il punto della situazione sulle grandi aree sociali ad esperti e testimonial partenopei di: DISABILITA’ (Luca Trapanese); MIGRAZIONI (Glauco Iermano); DONNE (Lella Palladino); POVERTA’ (Benedetta Ferone); PENSIONATI (Antonio Nocella); DIPENDENZE (Peppe Pennacchio); LGBT (Antonello Sannino); MINORI (Claudio Nardi); SALUTE MENTALE (Virginia Capuano); CARCERE (Luigi Romano).

Leggi tutto...

Il Natale senza dimora

pranzo di natale con i poveri amici santegidioIl Natale è un momento delicato perché è in occasione delle feste che si avverte maggiormente l’assenza di chi non c’è più e le ferite familiari si riaprono. Immaginiamo come possa sentirsi una persona senza casa, spesso, senza alcun parente o amico stretto. Vediamo quali sono i servizi aperti per i senza dimora durante le feste e quali le iniziative volte a far sentire un po' di calore a chi non ne ha.

Leggi tutto...

Progetto IV Piano: un docufilm a Poggioreale

IV pianoIl docufilm Progetto IV Piano, realizzato dalla regista Cristina Mantis e prodotto dal gruppo Gesco, racconta la storia dello spazio collettivo di attività socio-riabilitative rivolto alle persone detenute e con problemi di tossicodipendenza. E’ stato presentato lunedì 16 dicembre alle 9.30 nella Casa Circondariale di Poggioreale alla presenza di tutta la squadra di lavoro, degli operatori sociali, delle istituzioni carcerarie e della Asl. 

Leggi tutto...

Giovanni vende il pane

giovanni vende il pane“Sicurezza alimentare? Ma vuje ‘o sapite cosa ce stà arint’ ‘o pancarrè europeo?” A parlare è Giovanni (nome di invenzione) che da quando aveva 10 anni vende pane “abusivo”. Lo si incontra fra le strade secondarie del Centro Storico, da Vico San Marcellino ai Banchi Nuovi, spingendosi fino a via degli Acquari, nei presso di Corso Umberto, e a via Sedile di Porto.

Leggi tutto...

La prima Orchestra di donne arabe: il debutto a Napoli

cover primo pianoIl linguaggio universale della musica contro ogni discriminazione e violenza. Questo è il messaggio che vogliono lanciare le Almar'à, la prima orchestra di donne arabe e del Mediterraneo in Italia, formata da musiciste provenienti da diversi paesi del mondo. Il nome del gruppo deriva dall’arabo e vuol dire “donna con dignità”, e il loro, oltre ad essere un progetto musicale, è un’idea nata con l’obiettivo di sensibilizzare su pregiudizi e stereotipi legati al mondo arabo. “L’Orchestra vuol rappresentare, nel suo insieme di donne diverse ma accomunate da una stessa voglia di riscatto, una bandiera di libertà contro qualsiasi violenza, estremismo e chiusura”, spiega il direttore Ziad Trabelsi.

Leggi tutto...

La notte dell’inclusione

Notte d arte Conferenza stampaIn una notte il racconto di una città inclusiva che vuole abbattere i muri. La Notte d’arte 2019 vede protagoniste tutte le realtà no profit che si prodigano durante l’anno per superare le barriere.

Leggi tutto...

“Senza rieducazione si producono altri criminali”

Intervista a Pietro Ioia, nuovo Garante dei detenuti 

pietro ioiaHa denunciato la Cella Zero del carcere di Poggioreale ed altre violenze perpetrate all’interno delle mura delle case circondariali, facendosi portavoce dei diritti dei reclusi e delle loro famiglie, avendo lui vissuto sulla propria pelle lo stigma dell’ex detenuto cui venivano sbattute le porte in faccia.

Leggi tutto...

La riforma del Terzo Settore tra semplificazione e complessità

brandiQuestioni di welfare, organizzative, normative, comunicative e interessi in gioco saranno i temi affrontati nel convegno La riforma del Terzo Settore tra semplificazione e complessità che si terrà venerdì 6 dicembrea partire dalle 9.30 nel palazzo Armieri, in via Nuova Marina, 19 c. a Napoli. Organizzato dalla Diocesi di Napoli, la Fondazione Fare Chiesa e Città e dallo studio legale Brandi è stato organizzato e sarà moderato dall’avvocato e responsabile scientifico Giuseppe Brandi.

Leggi tutto...

Storie dei Vicoli di Napoli. La signora dei ventagli

la signora dei ventagliQualcosa si è spezzato nei cuori degli abitanti di Chiaia e la Torretta quando il piccolo negozio di Marianna alla fine di via Martucci ha abbassato la serranda per non rialzarla mai più. Sembrava un miracolo che in tempi come questi riuscisse ancora a tirare avanti con le sue merci fuori moda resistendo fino alla fine del 2015 prima di arrendersi. Chi ai giorni nostri compra ancora ventagli fatti e dipinti a mano?

Leggi tutto...

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale