| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 13 Dicembre 2018




No alla violenza sulle donne ogni giorno e con ogni linguaggio

Le iniziative per il #25novembre, la Giornata internazionale  

antiviolenzaNe sentiamo parlare sempre più spesso, soprattutto per i casi di cronaca, i cosiddetti femminicidi, in cui si può purtroppo tramutare. Ma la violenza sulle donne non è sempre immediatamente riconoscibile, anche alle stesse vittime, visto che assume  forme e modalità diverse: non esiste solo quella fisica, sebbene sia la più facile da individuare. Così come non esiste un profilo della donna che la subisce: insomma, la violenza può coinvolgere tutte le donne, oltre ad essere, più in generale, un problema sociale e culturale.

Ormai da quasi 20 anni, a ricordarcelo esiste una Giornata internazionale, il 25 novembre, ma l’impegno di tutti per arginare questo fenomeno dovrebbe essere quotidiano. 

#Alidiautonomia, la campagna nazionale sostenuta da Ermal Meta

Quotidiano è, ad esempio, il lavoro che svolgono i centri antiviolenza, ovvero luoghi in cui le donne che hanno subito violenza vengono accolte e aiutate nel loro percorso di uscita dal problema. Il loro ruolo è fortemente sostenuto e valorizzato dall’associazione D.i.Re, Donne in rete contro la violenza, che ha lanciato proprio in questi giorni la campagna #Alidiautonomia “per volare via dalla violenza”. Testimonial d’eccezione il cantante Ermal Meta, che con la canzone “Vietato morire” ha portato il tema della violenza contro le donne al Festival di Sanremo, dando voce alla necessità di un cambiamento culturale.

Fino al 26 novembre sarà possibile donare 5/10 euro (solo con chiamata da fisso) o 2 euro (solo con SMS da cellulare) al numero solidale 45593.

La campagna andrà a sostenere le oltre 20.000 donne che ogni anno sono accolte dalle 80 organizzazioni della rete D.i.Re nel momento in cui lasciano il centro antiviolenza e riprendono in mano la propria vita.. 

Le iniziative a Napoli

#Arte, ospite al Madre Emma Marrone e visite gratuite per le donne 

Venerdì 23 novembre, alle ore 11.00, al Museo Madre si svolgerà l’iniziativa “Mai più sola”, organizzata dall’assessorato alla Formazione e Pari Opportunità della Regione Campania per sensibilizzare i giovani alla cultura del rispetto e della parità di genere. Madrina d’eccezione è la cantante Emma Marrone, che per l’occasione interpreterà alcuni brani, accompagnata dal pianista Pino Perris. Nel corso della mattinata saranno premiati i vincitori delle scuole del concorso promosso dall’assessorato nell’ambito delle iniziative per la sensibilizzazione alla violenza di genere, i cui elaborati saranno utilizzati dalla Regione per le proprie campagne di comunicazione istituzionale. 

antiviolenza arte

Dalle 10.00 alle 13.00, inoltre, ogni donna o bambina e il suo eventuale accompagnatore, potranno entrare gratuitamente al Madre e prendere parte alle visite tematiche in programma, incentrate sull’arte declinata al femminile e sull’identità di genere. Si analizzeranno le trasformazioni che hanno investito la figura e il ruolo della donna nella società contemporanea, con un rapido excursus da Gina Pane a Maria Adele del Vecchio, da Katharina Sieverding a Sherrie Levine, da Cindy Sherman a Shirin Neshat, da Laure Prouvost a Trisha Donnelly e Goshka Macuga, fino ad approfondimenti su opere femminili e femministe di alcuni artisti in mostra e in collezione. 

#Arte, Radio Capodimonte dedica una puntata speciale alle donne

Puntata speciale di Radio Capodimonte, dedicata al sociale, on air venerdì 23 novembre (dalle ore 15.00 alle 16.00) su Run Radio e ascoltabile dalle ore 16.00 sul sito http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/radio-capodimonte/.

Si parlerà della panchina rossa donata al Museo e Real Bosco di Capodimonte dalla Terza Municipalità che porterà la scritta “Senza donne non c'è rivoluzione” (che sarà inaugurata mercoledì 5 dicembre alla presenza del direttore Sylvain Bellenger, del presidente della Terza Municipalità Ivo Poggiani e della consigliera comunale delegata Simona Marino).

#Benessere, corso gratis di difesa personale

Sabato 24 novembre dalle 10 alle 12.30 presso lo spazio Infanzia Atuttotondo (Via S. Giacomo dei Capri 78) si terrà un laboratorio di counseling e difesa personale gratuito per riflettere ma anche apprendere divertendosi tecniche utili di difesa personale per sentirsi più sicure.

antiviolenza benessere

L’incontro è coordinato da Alessandra Estate, counselor adleriano esperta di sviluppo personale, e Francesco Russo, maestro di Krav Maga cintura nera 4 DAN.. La partecipazione è aperta a donne di tutte le età, adolescenti incluse (con autorizzazione e/o presenza di un genitore). Si richiede abbigliamento comodo (tuta, scarpe da ginnastica o calzini antiscivolo).

Ingresso gratuito con prenotazione a info@ilmondoaipiccoli.it o a-estate@libero.it 

#Cultura, inaugurazione della prima “Biblioteca di Genere” a Marano

Domenica 25 novembre alle 10,30 presso Palazzo Merolla, a Marano, verrà inaugurata la prima “Biblioteca di genere” per promuovere e diffondere una cultura di genere contro gli stereotipi sessisti, le diseguaglianze e i pregiudizi alla base di ogni forma di violenza e discriminazione. La biblioteca sarà realizzata all’interno dello sportello antiviolenza “Le porte di Frida”, dedicato a due donne del territorio ammazzate dai loro compagni, Fiorinda Di Marino ed Enzina Cappuccio, e gestito a Marano dall’associazione Frida Kahlo.

antiviolenza cultura

Nata dal basso, grazie alla raccolta popolare di libri donati dai cittadini, la biblioteca rappresenterà uno spazio sociale a disposizione non solo delle donne ma di tutto il territorio, organizzerà gruppi di mutuo auto aiuto e laboratori di lettura e auto scrittura, perché la battaglia contro la violenza sulle donne è innanzitutto culturale. 

#Teatro, al Trianon Viviani spettacolo gratuito “Donne con la folla nel cuore”

Serata speciale al Trianon Viviani, lunedì 26 novembre alle 20, con lo spettacolo, a ingresso gratuito, “Donne con la folla nel cuore”, frutto de La scena delle Donne – percorsi teatrali con le donne a Forcella, il progetto ideato e curato da Marina Rippa per l’associazione culturale f.pl. femminile plurale.

antiviolenza teatro

In scena diciannove donne di Forcella e di altri quartieri complessi della città, che raccontano storie, azioni, luoghi a partire da fatti accaduti negli anni e in alcune fasi della vita, in particolare quando le donne cominciano a essere autonome e ad autodeterminarsi: una serie di percorsi teatrali, con i quali le attrici indagano sui comportamenti delle figlie e delle madri e raccontano scenicamente gli accadimenti e le persone che affollano i propri cuori. 

#TV, affrontare la violenza sulle donne anche attraverso la fiction

Importante affrontare questo importante tema anche in tv. Ci parla di questo l’attrice Sara Ricci che sta portando in scena nel popolare social drama Un Posto al Sole il tema della violenza di genere, intesa non solo come fisica ma anche come psicologica, attraverso il personaggio di Adele Picardi, la mamma di Susanna.

antiviolenza campagna nazionale

Maria Nocerino