| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube

Il Decennale Mammut

pedagogia delle taneÈ ripartito il giro della città del Mammutbus, il ludobus che porta in giro scoperte e meraviglie dei dieci anni del Centro territoriale Mammut di Scampia.

Tra le iniziative in programma per questo decennale particolare per raccontare la pedagogia attiva messa in pratica dal centro: cicli di formazione, laboratori, forum e altri incontri tematici a partire dalla giornata di formazione esperienziale sulla “pedagogia delle tane”, in calendario il 2 marzo 2017 (al Mammut).

In cantiere anche la fondazione di altre tane del giornale “Barrito dei piccoli” come strumento di diffusione e applicazione della “pedagogia delle tane”: un Bollettino dei grandi, frutto del lavoro che verrà svolto da insegnanti e altri educatori diventati “tana” del Barrito dei Piccoli.

Un ruolo importante continuano a giocare gli animali, guida della ricerca firmata Mammut, con l’aggiunta di un nuovo elemento di areosità: lo spazio/tempo.  Il nuovo tema di ricerca diventa perciò “Animali e altre creature nello spazio tempo”: è il mondo dell’infinito per eccellenza, dove la ricerca sullo spazio sfocia inevitabilmente in quella sul tempo. Il solo pensare che la luce di una stella che vediamo arriva a noi dopo talmente tanto tempo che quella stella potrebbe non esistere nemmeno più, è qualcosa capace di far andare in tilt. L’immensità del tempo e dello spazio, e ognuno di noi di fronte a questo. Quali creature saremo capaci di scovare nelle profondità delle nostre galassie interiori e di portare su quella stessa terra che altri uomini e donne calpestano?

Per saperne di più visita il sito www.mammutnapoli.org

News

Agenda

Lunedì, 29 Maggio 2017Le mafie nell’economia globale
Mercoledì, 31 Maggio 2017Blind Vision
neuvoo
animo afronapoletano
CUBOH
prima invece di punire
agendo 2017 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
amicar 500
 
 
Una sezione interamente dedicata a ciò che accade a Napoli ma anche alle opportunità di vivere in maniera "sociale" la città.