| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Domenica 25 Febbraio 2024




I Rom partenopei

I Rom partenopei

segno magicoE' un tema, quello dell'inclusione delle comunità dei Rom e dei Sinti in Campania che ci sta da sempre a cuore, perciò abbiamo raccolto in questo Speciale "I Rom partenopei" gli articoli più significativi realizzati da Napoli Città Sociale negli ultimi due anni che riguardano le battaglie per i diritti e le condizioni abitative dei Rom e dei Sinti a Napoli e in Campania.

Vai alI speciale: Rom partenopei

La Giornata Internazionale dei Rom e dei Sinti

rom rapporto 2014Era l'8 aprile del 1971 quando a Londra si riunì il primo Congresso internazionale del popolo Rom e si costituì la Romani Union, la prima associazione mondiale dei Rom riconosciuta dall’Onu nel 1979. In ricordo di tale data è stata istituita in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Rom e dei Sinti.

Leggi tutto...

Campo o non Campo?

Punti di vista a confronto: assessore Gaeta e OsservAzione

campo rom scampiaIn occasione del  documentario "Fuori Campo" prodotto dal gruppo OsservAzione e l'associazione Compare/Mammut di Napoli e Figli del Bronx si riaccende la polemica sulla costruzione del  “Villaggio rom”, che prevede la costruzione di alloggi per soli rom a via Cupa Perillo a Scampia.
Sentiamo Marco Marino di OsservAzione e l'assessore alle Politiche sociali Roberta Gaeta.

Leggi tutto...

OsservAzione

Per uno sguardo trasparente su Rom e Sinti

fuori-campo"Osservazione, Ricerca Azione per i Rom e Sinti" è un'associazione che mette "in campo" ricerche, incontri pubblici e azioni di advocacy e di contrasto verso le pratiche razziste e discriminatorie. Il documentario Fuori Campo, realizzato e prodotto da Osservazione, Compare/Mammut e Figli del Bronx, si pone fuori dal campo visuale classico degli stereotipi sui rom.

Leggi tutto...

Al freddo e al gelo

L'assessore al Welfare Roberta Gaeta sostiene il campo Rom

campo-rom-rulotLa settimana scorsa la Procura della Repubblica Napoletana fa staccare alle Forze dell'Ordine gli allacci abusivi dell'elettricità del campo rom di Cupa Perillo lasciando al freddo e al gelo 800 rom, di cui 200 bambini. Ieri il corteo delle associazioni e di parte dei politici a Scampia. Netta la denuncia dell'assessore al welfare Roberta Gaeta.

Leggi tutto...

I rom di Giugliano: “Basta trattarci da immondizia”

Tra discariche e  fumi nauseabondi la vita di quattrocento persone.

campo-rom-lago-patriaVedi bambini correre scalzi con le dita a turarsi il naso e pensi al mare, ai tuffi, ma quel gesto così familiare e festoso qui, nel campo rom di Giugliano, significa tutt’altro. Dell’estate c’è solo il caldo asfissiante. “Area no buona”, “Area no buona”, ripetono in coro. Provano a proteggersi dalla puzza acre e pungente della discarica nella quale il comune ha deciso che devono vivere. E’ una denuncia impotente, disarmante nella tenerezza con cui è manifestata. Sorridono, invitano al gioco, e poi all’improvviso tornano a ripetere “Area no buona”. Nessuno li ascolta.

Leggi tutto...

Rom: Giornata internazionale

A Napoli la Comunità di S. Egidio fa il punto in una conferenza stampa

rom-campoPer la Giornata internazionale per i rom e i sinti, la Comunità di S. Egidio fa il punto attraverso una conferenza stampa nazionale, in cui ricostruisce i dati ma racconta anche le tante esperienze positive e i progetti realizzati in questi anni.

Leggi tutto...

Alla ricerca della bellezza: una mostra nel campo rom di Secondigliano

L’appuntamento è l’8 marzo 2013 per scoprire un progetto che coniuga l’arte e l’incontro.

campo-rom-Luciano-FerraraI rom, sconosciuti ai più, relegati nei campi, la loro identità è definita dagli altri più che da se stessi, troppo spesso all’insegna degli stereotipi. Un progetto realizzato nel campo comunale di Secondigliano, li coinvolge in prima persona e rivela che si può trovare la bellezza anche in uno dei luoghi più lontani e degradati della città. L’8 marzo, la prima mostra artistica realizzata in un campo rom mostrerà a tutti come è possibile.

Video documentario - Fotogallery

Leggi tutto...

Una casa per i rom

Problematiche e progetti non emergenziali

rom-campoA smentire quanti credono che i rom siano nomadi, ci sono i fatti. In Italia i rom sono una realtà stabile da almeno 3 generazioni perciò finalmente il nostro paese, condannato dall’Europa per le politiche emergenziali riguardanti i rom, si sta impegnando con interventi a lungo termine. E anche Napoli sta facendo la sua parte.

Leggi tutto...

Parte dai giovani la conoscenza dei rom

Intervista a Paola Romano, autrice di “Diario di una zingara napoletana”

diario-di-una-zingara-napoletana“Qual è la strada per la convivenza serena con i rom?” Lo chiediamo all’autrice di “Diario di una zingara napoletana” . Paola Romano è insegnate e operatrice sociale di Arciragazzi e collabora come volontaria alla scolarizzazione dei bambini rom di Barra e Ponticelli.

Leggi tutto...

Il segno magico nella pittura delle ragazze rom

Intervista a Bruno Fermariello, “artista-maieuta”

Bruno-FermarielloIl pittore Bruno Fermariello ha diretto due laboratori nell’istituto penale minorile di Nisida scoprendo nelle ragazze rom una particolare predisposizione all’arte. Dopo le mostre “Gilgamesh” e “Carmen”  “l’artista-maieuta” ha deciso di andare alla ricerca del “segno magico” nel campo rom di Secondigliano.

Fotogallery

Leggi tutto...

Campo Rom di Scampia: vivere tra montagne di rifiuti

A pochi metri il deposito dell’Asia, ma gli automezzi non si fermano mai

rifiutiIl prossimo anno partiranno i lavori di riqualificazione dell’area. Proprio in questi giorni i tecnici comunali stanno valutando richieste e proposte avanzate dagli stessi Rom. Per metà degli attuali abitanti sono previste case nuove. Il Campo, intanto, appare come un’enorme discarica. Il deposito Asia è a pochi metri, ma i rifiuti non vengono mai prelevati.

Leggi tutto...

Quando la Giustizia divenne pregiudizio

Storia attuale della sentenza che seguì il pogrom di Ponticelli

pogrom"L'adesione agli schemi di vita Rom per comune esperienza determinano nei loro aderenti il mancato rispetto delle regole". Un luogo comune che insieme a tanti altri ha alimentato nei secoli l'odio nei confronti delle comunità nomadi. Nel 2009 fu firmato, nero su bianco con il peso di una sentenza, da un giudice del Tribunale di Napoli. Dopo i fatti di Torino l'avvocato Valle che seguì il caso ripercorre la vicenda.

Leggi tutto...

agendo 2023 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale