| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 20 Novembre 2019




Lucio Allocca: “Somiglianze con Otello si, ma io sono meno brontolone!”

alloccaLucio Allocca, appassionato di vela e affermato attore di teatro e cinema, ogni giorno nell’acclamata fiction Un Posto al Sole interpreta Otello Testa, personaggio che interpreta dal 2003. Piano piano questo nonno dolce ma brontolone ha conquistato il cuore degli italiani. “Il Comune di Napoli mi conferito un premio perché interpreto un personaggio che nell’immaginario collettivo incarna la legalità” racconta l’attore.

L’attore Lucio prima di prestare volto e voce ad Otello Testa ha calpestato le scene dei migliori teatri, come attore ha lavorato con i più grandi, ricordiamo Eduardo e Peppino De Filippo, Mario Scaccia, o ancora Tato Russo. Nella vita Lucio, oltre che recitare insegna: ha insegnato recitazione presso l'Accademia di Arte Drammatica al Teatro Bellini e attualmente insegna presso la scuola di cinema Pigrecoemme e dirige l'Elaboratorio Permanente dell'Attore al Theatre de Poche di Napoli.

Otello invece è un vigile integerrimo e con un grande senso di giustizia,  anche molto conosciuto per la sua precisione nell’applicazione delle regole. Queste sue caratteristiche lo spingono a diventare amministratore del condominio di Palazzo Palladini, ma il suo essere preciso scatenerà non poche incomprensioni (accompagnate spesso da una comicità tipica della fiction). Otello è lontano dall’immagine di Nonno d’Italia come fu Nonno Libero interpretato da Lino Banfi per Un Medico in Famiglia, ma piuttosto un nonno brontolone ma tenero, ligio al dovere ed irremovibile sul senso di giustizia ma anche profondamente sensibile ed umano. Ed è proprio un’abitante di Palazzo Palladini che riesce a far emergere il suo lato più tenero: Teresa, la sua cara ed adorata moglie.

“Io ed Otello abbiamo molti punti in comune, prima di tutto l’età, ma su una cosa siamo diversi: io sono meno brontolone!” racconta l’attore scherzosamente.

Il personaggio si è trovato recentemente al cuore di due questioni piuttosto spinose: per esempio il timore per l’incolumità di Silvia al Vulcano, avvenimento che porterà sul davanti della fiction alla questione del possesso di armi. “Per la prima volta mi sono trovato in difficoltà con il mio personaggio. Il comune di Napoli mi ha conferito un premio per l’interpretazione di un personaggio che prona la legalità… Non ero molto d’accordo con le scelte iniziali di Otello riguardo alla questione armi.” continua Lucio Allocca.

Per saperne di più su l’attore ed il suo personaggio guarda l’intervista video

Eva de Prosperis

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale