| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Domenica 7 Marzo 2021




Ho scelto la vita. Un corto d’animazione vince il premio I Giovani Ricordano la Shoah

premio segreIl cortometraggio d’animazione “Ho scelto la vita”è il titolo del cortometraggio d’animazione che ha vinto la XIX edizione del Concorso Nazionale “I Giovani ricordano la Shoah”.

A realizzarlo i ragazzi delle classi 5A e 5Abis della scuola primaria, plesso “Rosalba Carriera”, dell’ I.C. Via Santi Savarino di Roma, che ha a capo il dirigente napoletano Claudio Finelli. La Commissione, composta da rappresentanti del Ministero dell'Istruzione e dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane ha motivato l’assegnazione del premio come segue: “Il cortometraggio, frutto di un accurato percorso interdisciplinare, evidenzia la ricchezza delle riflessioni e l’emozione suscitata nei ragazzi dalle loro letture. Il filmato realizzato dà risalto, con grandissimo vigore emotivo, ai momenti salienti della drammatica vicenda di Liliana Segre. La focalizzazione è posta, come richiesto dalla traccia, sul momento non facile del ritorno alla “normalità” della vita. Attraverso il ricordo delle dolorose esperienze vissute, viene data voce alle ansie, alle emozioni, al senso di estraneità e solitudine, di paura e dolore provate dalla protagonista, ma anche alla capacità di reagire. Il filmato si apre infatti con un messaggio di speranza: “anche le storie tragiche possono finire bene”. La tecnica di animazione utilizzata, la perfetta corrispondenza fra il nitore e la forza evocatrice delle immagini, la vivacità del colore, la spontaneità del linguaggio e la malinconia della musica in sottofondo, contribuiscono ad esaltare l’efficacia narrativa e il fortissimo impatto del racconto.”

La premiazione è prevista per mercoledì 27 gennaio, alle ore 10, in modalità remota, in occasione del Giorno della Memoria. I vincitori saranno premiati dall’On. Ministro Lucia Azzolina, ricevuti dal Presidente della Repubblica,  e/o dalle più alte Cariche Istituzionali e dal Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

A proposito del Premio, i docenti delle classi vincitrici, gli insegnanti Angelina Di Benedetto e  Michele Lanotte, dichiarano: “Siamo orgogliosi del premio ricevuto e lo dedichiamo alla persona che ha ispirato il nostro cortometraggio, la senatrice Liliana Segre, donna di pace e testimone della Shoah. La memoria di Liliana Segre rappresenta un seme preziosissimo da diffondere il più possibile, perché i nostri ragazzi - i suoi nipoti ideali - possano conoscere l’orrore della Shoah e tramandarne la memoria per costruire un mondo senza persecuzioni, senza indifferenza, senza la guerra. Il percorso di lavoro svolto dagli alunni ha rappresentato per tutti una notevole occasione educativa, riassumibile nel messaggio che Liliana Segre lancia con forza: tutti possiamo superare le difficoltà, essere più forti della prepotenza sia nelle relazioni di tutti i giorni sia nel mondo. Tocca a ciascuno di noi la responsabilità di essere testimoni di pace e di giustizia”.

Il Dirigente Scolastico, Prof. Claudio Finelli, dichiara: “In un momento così delicato per i nostri studenti, per la comunità scolastica e per le famiglie, la storia della Senatrice Liliana Segre, a cui è ispirato il lavoro dei nostri alunni, ricopre la duplice funzione di mantenere viva la memoria di uno dei momenti più bui del XX secolo e quella di conservare, altresì, la speranza del riscatto e della rinascita. La questione degli ultimi, dei discriminati, delle minoranze perseguitate, è sempre una questione che ruota intorno al bisogno di tramandare la memoria e di costruire narrazioni di pace e inclusione, anche e soprattutto tra i più giovani”.

Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale