| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube

Tre mustang azzoppati

Mario PetrellaÈ uno psichiatra sui generis il protagonista di Tre mustang azzoppati (Homo Scrivens 2016), il libro dello psichiatra Mario Petrella, scomparso il 10 dicembre 2016.

Scritto con la gentile ironia che contraddistingueva Petrella, il libro è la storia di Giulio, uno psicoterapeuta poco ortodosso impegnato a stabilire con i suoi pazienti un’empatia, che li faccia sentire accolti in un delicato equilibrio tra "vicino" e “distante”, perché acquisiscano una loro autonomia. I personaggi, che si muovono intorno e dentro di lui, sono in preda a quella “lucida follia”, che pur se in forme diverse, accomuna tutti. I loro sentimenti, le paure, la crudeltà, la disperazione, la fragilità fanno parte dell’umana condizione del vivere.

È il suo “omino”, quello che Giulio custodisce gelosamente dentro di sé, a suggerirgli le “piste investigative”, gli indizi da seguire nell'esplorazione di quel mondo complesso. Fin quando una fisiatra affermata, intelligente e piena di passione, si rivolge a lui per essere aiutata in una separazione difficile, ma la psicoterapia tende a travalicare i limiti convenzionali. Tutto allora si complica e poco alla volta la vicenda prende le tinte del noir.

Con un finale imprevedibile... Non più di quanto lo sia la vita che proprio per questo torna ancora a sorprenderci!

Attivo nel centro di Medicina Sociale di Giugliano negli anni ̕’70 nelle iniziative per il superamento dell’ospedale psichiatrico Frullone e negli anni ’80 come responsabile pubblico del progetto Aleph, Mario Petrella è stato successivamente direttore del Dipartimento delle Farmacodipendenze e quindi del Dipartimento socio-sanitario dell’Asl Napoli 1. È stato autore di vari articoli e studi di settore. Con Homo Scrivens ha pubblicato Aspettando il 112. L’azzardo, l’impegno, i dubbi (2016) di cui è stato co-autore con Giovanni Attademo, sulla storia del fondatore del gruppo Gesco Sergio D’Angelo. Ha scritto anche il romanzo autobiografico In viaggio con Stefano (Youcanprint 2016).

Tre mustang azzoppati è stato presentato lo scorso 12 gennaio nel foyer del Teatro Bellini di Napoli, grazie all’ospitalità dell’associazione A Voce Alta e de “LaterzAgorà”.

Sono intervenuti alla presentazione: il filosofo Gennaro Carillo, lo psichiatra Rino Pastore e l’editore Aldo Putignano, mentre le letture sono state a cura della scrittrice Serena Venditto. Ha moderato la giornalista Ida Palisi.

Guarda il video della presentazione al Bellini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Agenda

News

Agenda

Lunedì, 29 Maggio 2017Le mafie nell’economia globale
Mercoledì, 31 Maggio 2017Blind Vision
neuvoo