| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 21 Gennaio 2019




Antonella Prisco: “Mamma nella vita e sul set”

cicognaÈ arrivata la cicogna a Un Posto al Sole: nella puntata doppia di Capodanno è nato Lorenzo, il figlio di Mariella Altieri e Guido Del Bue (che ancora non sa di essere il suo vero padre). Ma, come per uno “strano” incrocio di destini tra vita reale e fiction, l’attrice che interpreta la vigilessa nel social drama più popolare di Rai3, Antonella Prisco, è diventata madre anche nella vita: dopo averlo tanto desiderato, è arrivato per lei il piccolo Vincenzo, oggi quasi 5 mesi.

Ma non è finita qui: Un Posto al Sole non è mai stato così prolifico. Pochi giorni fa è nato Raoul, il primogenito di Ilenia Lazzarin (Viola), mentre tra febbraio e marzo sarà fiocco rosa per la romana Valentina Pace (Elena), madre per la seconda volta. 

Ci siamo lasciate con il suo grande desiderio di maternità, oggi realizzato sulla scena e nella vita. Come sta vivendo questa svolta e come la sta portando sul set?

È stato bello che le cose si siano incrociate: è un parallelismo divertente, per Mariella la gravidanza è arrivata in maniera inaspettata…Non so se era già nei progetti degli autori prima che io comunicassi di essere in attesa. Sta di fatto che sono contenta che sia andata così, perché sarebbe stata dura interpretare il ruolo di madre per me, senza esserlo nella realtà, visto quanto ho desiderato questo bambino. Soprattutto girare certe scene sarebbe stato difficile.

Come è stato girare la scena del parto?

Ecco, è stata una delle scene più emozionanti per me, perché, in effetti, era passato veramente poco tempo dal mio di parto vero: è stato strano riprodurre esattamente la situazione del parto, erano delle sensazioni ancora fresche, anche se a Mariella è andata meglio di me!

Ora che è diventata madre, la vedremo di meno sul set oppure Mariella resterà un personaggio centrale in Un Posto al Sole?

Le cose, noi attori, le scopriamo in corso d’opera, speriamo di rivederci, io francamente vorrei continuare a lavorare, perché credo che sia importante per una donna che diventa madre non annullarsi e proseguire la sua carriera. Per cui, anche se naturalmente adesso la mia priorità è mio figlio, la mia intenzione è rimettermi in gioco, del resto ho ripreso il teatro con uno spettacolo, già a dicembre.

Ci può dire qualcosa sul vero padre di Lorenzo (il bimbo apparso in tv nella realtà è il figlio di Max Schioppa, attore nel piccolo ruolo di Ciro Pinaso nonché grafico di Un Posto al Sole, ndr), Mariella si deciderà a fare outing con Guido?

Come sapete, non posso anticipare nulla, diciamo che è una faccenda molto complessa e comunque non si sa come potrebbe reagire Guido alla notizia della vera paternità, in fondo gli è stata nascosta una cosa molto importante!

Mariella e Guido finalmente troveranno un equilibrio, dopo la parentesi di Cinzia e con l’arrivo del piccolino?

Come dicevo, non so ancora, l’evoluzione dipende un po’ da come Guido reagirà a certe notizie, non possiamo dare per certo il lieto fine. 

Come si risolverà invece con il collega Salvatore Cerruti?

La presenza di Cerruti è e sarà fondamentale per Mariella, lui ha sposato l’idea di poter essere padre e ciò potrebbe non accadere, ma lui rimane una presenza importante, è stato vicino al mio personaggio in un momento molto negativo per lei, dopo il tradimento di Guido con Cinzia. Insomma, Salvatore rimane una costante nella sua vita anzitutto come amico. 

Cosa sta facendo in questo momento, a parte Un Posto al Sole?

Lo spettacolo musicale che ho portato in scena a dicembre ('O tiempo 'e l'ammore) sarà replicato in provincia di Napoli: partito come un progetto solidale per raccogliere fondi a favore di una comunità per persone disagiate, ha avuto successo e continuerà fino in primavera. 

A proposito di questo, c’è un argomento sociale che vorrebbe (ancora) portare in scena? 

Non saprei. Un Posto al Sole ha raccontato parecchi temi sociali, anche quello a me più caro oggi - la gravidanza, la maternità e poi le difficoltà che una donna può trovarsi ad affrontare quando diventa madre ma deve e vuole continuare a lavorare - lo ha trattato poco tempo fa attraverso il caso di Viola. Forse riporterei al centro l’argomento dei bambini, le difficoltà che ci sono per loro al giorno d’oggi, ma pure quello sarà stato già affrontato come tema negli anni. Questa è la forza da sempre di Un Posto al Sole: trattare vari temi sociali, quindi seri, impegnativi, in maniera ironica e scanzonata, in modo da arrivare al grande pubblico in maniera immediata.

Maria Nocerino

© RIPRODUZIONE RISERVATA