| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 10 Dicembre 2018




Germano Bellavia: “Guido è ironico in tutto ciò che fa”

germano bellaviaPresente fin dalla prima puntata del social drama più popolare di Rai tre, Guido Del Bue è uno dei personaggi più amati dal grande pubblico per il buon carattere, la simpatia, la capacità di sapere stare con tutti, la grande familiarità…Papà affettuoso di Vittorio e compagno della vigilessa Mariella, Guido è da sempre un personaggio ironico.

 …Guido ci diverte, soprattutto. Ora lo vediamo cimentarsi in queste schermaglie di amore e gelosia, diviso tra Mariella (Antonella Prisco) e Cinzia (Veronica Mazza). È contento di questo riscontro di pubblico?

Certo, sono venti anni che lo faccio, anche se questa ultima parte, quella che riguarda il suo rapporto con Mariella, non l’ha tanto compresa il pubblico della rete, non hanno letto la chiave ironica. I Social parlano di un Guido che non si comporta bene o sono io non ho dato la giusta lettura ai commenti…Sono rimasto male per come viene criticato Guido, sarebbe un personaggio odioso, insopportabile, invece a me fa ridere il modo in cui tratta male Mariella, come fanno a non capire, a non cogliere l’ironia? 

Guido, in realtà, ha sempre avuto abbastanza fortuna in amore. Ora convive con la vigilessa Mariella: questa donna gli farà trovare la tranquillità finalmente o ci saranno evoluzioni?

Beh. Guido sì, ha sempre avuto donne, io non so cosa succederà, posso solo dire che da qui a un mese la situazione resterà più o meno stabile.

Anche il rapporto con Vittorio, dopo varie vicissitudini, sta cambiando in meglio in questo periodo…Come vive Guido la paternità e come la vivrebbe Germano?

Si tratta di un rapporto imprevedibile, in continua evoluzione, personalmente non ho figli, non ho mai vissuto questo tipo di esperienza, posso solo immaginarla. A differenza dei rapporti di coppia dove posso avere avuto esperienze, qui è tutto una scoperta… 

C’è qualche altro tema sociale che credi oggi sia di attualità e di cui ci si debba occupare?

Io sono vicino al gruppo delle Agende Rosse. Qualche giorno fa sono andato ai funerali di Susanna Crispino, una ragazza di Caserta che si era appena laureata in giurisprudenza e sognava di diventare giudice come Borsellino, ma il suo sogno si è interrotto perché il suo cuore si è fermato all’improvviso. Io sono da sempre vicino a questa causa. Mi piacerebbe se ne parlasse di più, ci dovrebbe essere un omaggio costante a Falcone e Borsellino, non tutti i giovani conoscono questi due magistrati che andrebbero presi ad esempio ed emulati, al posto degli esempi negativi che si vedono in Gomorra e in altre fiction. Mi piacerebbe che Upas avesse un filo più diretto con le associazioni che si occupano di legalità. Ad esempio, in prossimità dei giorni in cui sono morti Falcone e Borsellino, come si fa a Natale e Pasqua, si dovrebbero ricordare in qualche modo questi due nostri eroi nazionali. 

Lei fa l’attore, ma ha anche una pasticceria, come si divide tra queste due attività?

Cerco di dare il meglio nel tempo che ho a disposizione, ci sono mio fratello, mia sorella, siamo più di cento dipendenti, loro mi aiutano.

Dal suo osservatorio che problemi vive in questo momento la nostra città?

La nostra città è la sintesi della nazione, in piccolo rappresenta quello che sta accadendo nel nostro Paese, che ora risulta diviso in due, un Nord della Lega e un Sud, con le isole, che ha votato Movimento 5 stelle alle ultime politiche. A me è piaciuta questa scelta del Sud di distaccarsi votando un partito nuovo, e non premiando i vecchi partiti. Napoli, Palermo e Cagliari sono tra le città dove i 5 stelle hanno preso più voti, io sono fiducioso.

Maria Nocerino

© RIPRODUZIONE RISERVATA