| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 16 Gennaio 2019




Il debutto di Ludovica Bizzaglia nei panni di Anita

Strafelice e orgogliosa di far parte della grande famiglia di Un Posto Al Sole

Ludovica BizzagliaÈ emozionatissima la giovane attrice romana Ludovica Bizzaglia che stasera debutta in Un Posto Al Sole come Anita Falco. Bella e dura, Anita andrà a sconvolgere completamente gli equilibri dello Studio legale Navarra, diventando centrale nella vicenda del processo di Luca Grimaldi che impegnerà per molto tempo i giovani e rampanti avvocati Niko, Ugo e Susanna.

Come ti hanno accolto nella grande famiglia di UPAS?

Sono strafelice e onorata di essere entrata in questa grande e consolidata famiglia. A dire il vero, ero un po’ impaurita all’inizio ma sono stati tutti meravigliosi, sia gli attori sia la produzione. E pensare che io guardavo UPAS da piccola con mia madre e mia nonna, mai avrei immaginato che sarei stata dall’altra parte. Anche perché è arrivato tutto in maniera inaspettata, in un attimo è cambiato tutto.

Il tuo personaggio sconvolgerà le sorti dello Studio Navarra. Ce lo confermi?

Sì, Anita sarà un fulmine a ciel sereno, sconvolgerà i personaggi, diventando l’elemento fondamentale per il processo Grimaldi. Sarà difficile da capire dall’inizio, il suo percorso sarà pieno di sfaccettature. Sembrerà dura, cattiva, in principio ma poi cambierà l’atteggiamento del pubblico nei suoi confronti, ve l’assicuro.

Più in generale, come hai approcciato al tuo personaggio?

È stato molto difficile preparare questo personaggio ma sono felicissima di avere avuto questa opportunità perché Anita è completamente diversa dalle donne che finora ho interpretato. La mia faccia da ‘brava ragazza’ ha sempre fatto sì che mi venissero affidati ruoli simili: la classica bella, brava, che piace a tutti. Invece lei è molto dura, soprattutto all’inizio, si apre piano piano. Insomma, Anita è diversa non solo da me ma anche da tutte le donne che ho impersonato fino ad oggi.

Stasera grande esordio….Come ti senti?

Oggi è il grande giorno, sono emozionata e superfelice. Finalmente posso dire che sono in UPAS, sono tre mesi che mi tengo tutto dentro! Sono davvero onorata e spero di non deludere!

Progetti in cantiere o futuri?

Uscirà in prima serata da gennaio su Canale 5 Immaturi la serie: io sarò tra le piccole maturande, non nel gruppo di adulti che si ritrova a ripetere la maturità a 40 anni, ma tra i maturandi veri.

C’è un argomento sociale ancora da trattare o approfondire in UPAS o un tema a cui tieni in modo particolare?

Io credo che la forza di UPAS sia proprio la sua chiave sociale: anche a noi viene detto che dobbiamo raccontare la verità senza nascondere argomenti scomodi, senza sconti e in modo spontaneo. Sulla Rai ce ne dovrebbero essere altre di soap così, secondo me. Sono stata comunque molto contenta che sia stato toccato il tema dell’omosessualità e anche quello dell’immigrazione, due argomenti a cui tengo in modo particolare. E poi mi piace il concetto di ‘famiglia allargata’ forse perché è quella da cui provengo, e anche il fatto di puntare sui giovani è una grande opportunità per noi.

Cosa pensi di Napoli?

Beh, il mio fidanzato è napoletano. Io amo la gente, Napoli è una città bellissima! Ogni volta che vengo qui mangio solo pizza e ho il terrore di ingrassare, ma devo dire che l’ho vissuta anche d’estate ed è davvero piena di colori e luce.

Maria Nocerino 

© RIPRODUZIONE RISERVATA