| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
venerdì 10 Luglio 2020




Patrizio Giordano? Un po’ come me

Lorenzo Sarcinelli e Giorgia GianetiempoL’intervista è piena di “Ahahah”. Perché Lorenzo Sarcinelli il sorriso e la risata ce li ha nel cuore, proprio come il giovane Patrizio Giordano, che da qualche anno interpreta sul set di Un posto al sole. Ecco cosa ci racconta, mentre Patrizio è alle prese con la confusione dei sensi e dei sentimenti… 

Il suo Patrizio sembra essere alla ricerca dell’amore, più che altro: come vede questa altalena dei sentimenti nel suo personaggio?

Questa altalena di sentimenti di Patrizio è dettata soprattutto dall’età. Quando si è così giovani si tende ad avere il cuore ballerino o spesso a considerare amore dei sentimenti non così forti. Patrizio poi è un ragazzo molto indeciso quando si parla di ragazze e non riesce a capire precisamente quello che prova, soprattutto dopo la forte botta presa con Amal.  

La sua passione per la cucina è molto contrastata dalla madre: come giudica la posizione di Ornella a proposito di questa scelta? 

Lorenzo affronterebbe allo stesso modo la madre. Come ha detto Ligabue: “Sono sempre i sogni a dare forma al mondo”. Io la penso esattamente così ed inseguire una passione è una cosa bellissima e indispensabile. Ornella ha paura che il figlio non riesca a sfondare nel campo della cucina e quindi cerca in tutti i modi di indirizzarlo verso una via più “sicura”. Per certi versi il suo atteggiamento è comprensibilissimo ma d’altro canto dovrebbe lasciare che il figlio faccia i suoi errori e insegua i suoi sogni, è giovane ed ha tutta la vita davanti.  Vedere felice il proprio figlio è il primo scopo di un genitore e dovrebbe fare di tutto per aiutarlo. 

Che rapporto ha lei stesso con il mondo degli chef e dell’alta cucina?

Non ho assolutamente un buon rapporto, sono piuttosto ignorante in materia. Non è un campo che mi affascina molto e cucino solo per la necessità di sfamare il mio corpo quando sono solo a casa… Ahahahaha. Al contrario amo mangiare bene! 

Come sta cambiando il suo Patrizio in Upas?

Patrizio sta avendo e ha avuto un’immensa evoluzione. Sta crescendo, sta maturando (e non solo a scuola… Ahahah), sta continuando a sbagliare e ad imparare poi dai suoi errori, sta vivendo nuove emozioni, nuove esperienze. Quando sono entrato io in Un posto al sole era un ragazzo in pieno sviluppo adolescenziale, ora si sta facendo uomo e sta iniziando a prendersi le sue responsabilità, vedrete! 

Lei quanto si riconosce nel suo personaggio?

Mi riconosco parecchio ma allo stesso tempo mi distacco. Inseguiamo entrambi un sogno e abbiamo una passione viscerale: lui per la cucina e io per la recitazione. Siamo sognatori, ambiziosi, determinati, testardi, solari.  In certe situazioni, in particolare con le ragazze, lui è più timido e impacciato di me, io tanto quanto almeno cerco di mostrarmi sicuro… Ahahah.

Che rapporto ha con i suoi fan?

Ho un bellissimo rapporto: quando mi fermano in mezzo alla strada tento sempre di essere il più simpatico e disponibile possibile, sui social provo e riesco spesso a rispondere a tutti coloro che mi scrivono, sebbene a volte non appieno. I fan ci danno e mi danno forza, sono quelli per cui facciamo quello che facciamo e ogni loro gioia è una nostra gioia; sono anche un ottimo metodo di confronto e di crescita perché le loro critiche, sempre che siano costruttive, sono fondamentali. 

Quale tema sociale sceglierebbe, se potesse interpretarne uno?

Adoro già quelli che affronto con Patrizio; sicuramente ci sono tantissimi temi sociali che mi piacerebbe affrontare ma che comunque già sono stati affrontati come l’omosessualità, la camorra, la droga e tanto altro. 

(Ida Palisi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

WCT banner
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale