| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
venerdì 15 Ottobre 2021




Barbara Mercurio: “Luciana agisce a fin di bene”

Barbara MercurioAttrice e prima ancora cantante, la napoletana Barbara Mercurio è Luciana, l’ex segreteria dei Cantieri, ora assoldata da Roberto Ferri come “spia” per controllare chi gli rema contro e chi sta creando problemi all’interno dei Cantieri.

La giovane interprete di Un Posto Al Sole porta in scena questo personaggio ormai da quasi 6 anni, anche se la storia di Luciana sta venendo alla luce pienamente solo nelle ultime puntate. Divorziata con un bambino, l’ex segretaria rivuole il suo posto e così, in cambio della promessa di riavere il suo lavoro, si presta al gioco “sporco” di Ferri, eppure crede di agire a fin di bene. Cosa sarà disposta a fare in nome dei suoi principi?

Barbara, il suo è un personaggio tra luci e ombre in questo momento…

Nel momento in cui viene licenziata, viene chiesto a Luciana di tornare al suo posto ma a patto di fare la spia per cercare di scoprire chi è o chi sono i probabili colpevoli degli incidenti ai Cantieri. Ora vedremo cosa succederà con l’entrata in scena di Franco Boschi, se ne vedranno delle belle, la situazione è un po’ intricata e si è creata una certa aspettativa su questa storia. Certamente il mio personaggio avrà un ruolo sempre maggiore… 

Come definirebbe Luciana?

Una donna che resta fedele a se stessa e persegue dei principi. Anche se è perplessa sul modo di agire di Ferri, accetta questo “incarico” perché è davvero convinta di muoversi nel giusto e di poter essere d’aiuto. Mantiene, insomma, una sua coerenza, quando discute e si scontra con Ferri, lei precisa che sta facendo tutto questo, oltre che per riavere il suo posto perché è una madre single con una famiglia da portare avanti da sola, quindi per necessità, anche per il bene dei Cantieri, cui lei tiene veramente.

Come avrebbe agito Barbara nella stessa situazione?

Barbara si allontana da questo punto di vista da Luciana. Io forse non avrei accettato certe situazioni estreme, mi sarebbe risultato complicato calarmi nel ruolo di spia. Ma abbiano anche degli aspetti in comune, come sottolineano molti fan, come la dolcezza, un volersi prendere cura degli altri che mi appartiene, insomma, la bontà d’animo.

La storia di Luciana ora si sta svelando anche da un punto di vista umano…

Esatto, come quando l’abbiamo vista andare da Filippo, a cui lei fa presente che ha una grande responsabilità come donna sola che mantiene la sua famiglia. Ma, anche se il pubblico sta imparando a conoscerla adesso, Luciana ha fatto la su prima apparizione nel 2015!

Barbara Mercurio 1

Come è stata ri-accolta nella grande famiglia di Un Posto Al Sole?

In realtà, sin dal primo giorno, sono stata accolta con generosità. In particolare, ho legato con i personaggi con cui giro le scene principali ai Cantieri: Riccardo Polizzy Carbonelli e Nina Soldano, con cui ho vissuto il quotidiano. In loro ho sempre trovato molta disponibilità anche nel confronto e nel suggerimento su come affrontare alcuni aspetti del lavoro, cosa non da poco. Ho un ottimo rapporto con entrambi, ci sentiamo per sapere come stiamo, sicuramente c’è dell’affetto. Questo ha creato un sodalizio, una bella sinergia. 

Come si è avvicinata a questo mondo?

Ho iniziato da ragazzina, ma il mio percorso parte dalla musica, poi mi sono accostata al teatro, anche se la passione mi nasce da bambina quando giocavo ai teatrini in cameretta. Ora coltivo soprattutto la recitazione, dopo alcune esperienze di musical e la partecipazione a ensamble corali in giro per l’Italia, mi sono concentrata su questo ruolo. Ma la passione per la musica resta più forte che mai. Infatti sono parte attiva di un bellissimo progetto denominato Suono Libero Music.  Questa etichetta discografica, con sede al Vomero, è stata fondata nel 2013 dal mio compagno Nando Misuraca, giornalista, musicista e produttore discografico. La struttura si occupa di produrre, comunicare e distribuire giovani taelnti nel panorama nazionale. Io, nella fattispecie, gestisco la parte didattica dei laboratori artistici. Siamo una realtà ormai accreditata in tutta Italia.  Tanti i giovani che collaborano con noi. Un esempio?  il giovanissimo Andrea Settembre, che, partito proprio da qui, è arrivato ad un talent di successo. 

Progetti futuri?

Ora è tutto fermo ma, ho vari progetti in mente, tra cui anche l’allestimento di un musical con musiche e testi curati dai nostri talenti, speriamo di poterli portare in giro appena riaprono i teatri. 

C’è un argomento sociale che vorrebbe portare in scena in Un Posto Al Sole?

Credo che sia già stato affrontato, ma mi piacerebbe riproporre il tema delle morti bianche. Le persone morte su un cantiere non hanno mai veramente giustizia, si ricordano spesso morti illustri, come quelli per mafia, ma gli operai, tantissimi che muoiono sul lavoro, restano, nella maggior parte dei casi nell’anonimato. Mi piacerebbe venisse trattato più ampiamente il tema della sicurezza sul lavoro che spesso si scontra con i benefici dell’azienda, i suoi livelli produttivi, le regole del mercato, creando alcune contraddizioni: sarebbe un argomento molto interessante, del resto stiamo già vedendo, attraverso il personaggio di Nicola Iodice, che molti ci chiedono di approfondirlo.

Maria Nocerino

© RIPRODUZIONE RISERVATA