| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 26 Novembre 2020




La mia Susanna mollata sull’altare

agnese lorenziniSusanna (Agnese Lorenzini) è stata piantata in asso da Niko (Luca Turco) sull’altare, ebbene sì.Un colpo di scena degno delle più celebri commedie romantiche americane ma che riecheggia anche una delle scene più popolari e indimenticabili di Un Posto Al Sole. Quella che, guarda caso, riguardava proprio la sorella del promesso sposo, Angela (Claudia Ruffo), in fuga anche lei dall’altare un attimo prima di sposare Alessandro, a cui rinuncia per Franco (Peppe Zarbo), il suo vero amore. Ma sarà un vizio di famiglia? Lo chiediamo proprio all’attrice romana Agnese Lorenzini che da 4 anni presta il volto a Susanna.

Un colpo di scena a cui non eravamo preparati ma che richiama alla mente l’uscita di scena di Angela che abbandona sull’altare Alessandro per il suo grande amore, Franco…Come ha reagito il pubblico?

Dopo Angela, anche il fratello molla la sua promessa sposa a un passo dal sì. Sarà un vizio di famiglia? La verità è che ci siamo molto divertiti a girare queste scene, così diverse da quelle che affrontiamo quotidianamente, con Luca e gli altri stiamo facendo un ottimo lavoro di squadra. È stato bello e molto stimolante dal punto di vista attoriale affrontare questa sfida. Certo, al mio personaggio sono arrivate molte critiche, anche da parte dei fan più affezionati. Perché se Susanna è amata dal pubblico, Niko lo è ancora di più: il bravo ragazzo, dolce, buono, gentleman che, certo, non meritava di essere trattato così!

L’ultima volta che ci siamo incontrate sul set, ci ha raccontato che Agnese aveva, come si dice a Roma, le “fregole”, una specie di fermento interiore, ora pare le abbia anche Susanna?

In un certo senso sì, ma per come le ha vissute lei le fregole, l’hanno portata a minare l’unica cosa sicura che avesse nella vita, dopo tutte le vicende un po’ tristi che l’hanno riguardata nell’ultimo anno, dalla violenza domestica agita dal padre ai danni della madre, alle frustrazioni a livello professionale per non avere superato subito il concorso di avvocatura. La relazione con Niko, che stava evolvendo in matrimonio, era la sua unica ancora di salvezza. Ora vedremo cosa succederà…

 interno

Cosa avrebbe fatto al posto di Susanna: confessato l’innocente infatuazione o fatto finta di niente per non mandare a monte le nozze?

Ripeto quello che sto dicendo da quando stiamo girando queste scene: il principale problema delle coppie oggi è la mancanza di dialogo e comunicazione. Io sì ne avrei parlato, non mi sarei portata il peso di questo fardello di dubbio e indecisione, quindi mi sarei comportata in maniera opposta a quella di Susanna; alla fine la sincerità premia e insieme si può sempre trovare una soluzione. Vedremo cosa succederà, non sarà facile per Niko perdonare, sarebbe stato un boccone da mandare giù difficilmente se avesse detto la verità ma ora è ancora più complicato…

Ma cosa è successo a Susanna a un passo dal sì?

Susanna ha attraversato questa fase di infatuazione per Nicotera ma l’ha anche superata, ha deciso di stare con Niko, da cui si sente amata e con cui è in una relazione solida e duratura. Questo si è capito bene nella scena della scelta dell’abito da sposa, in cui rinsavisce, ripercorrendo tutta la strada che ha fatto con lui e ritrova il suo amore: in quel momento, Susanna decide di non buttare tutto all’aria per una cosa che non sa neanche lei cosa sia esattamente.

Quale fase si apre adesso per il suo personaggio, sul piano sentimentale e professionale?

Non so ancora cosa succederà con Niko; sul piano professionale, gli autori cercano di rispettare le tempistiche “realistiche”, che, per queste cose, come l’avvocatura e la magistratura, richiedono un’infinità di tempo. Susanna ha appena approcciato la materia, credo che cercheranno di accompagnarla nel suo percorso naturale.

Che stagione della sua vita sta attraversando Agnese, invece?

Settembre è un mese di bilanci: io sono in una fase particolare, sono appagata se mi guardo indietro, questi mesi sul set di Napoli sono stati molto intensi e divertenti, è stato un periodo ricco di stimoli, soprattutto perché venendo dal Covid, ho avuto comunque la fortuna di lavorare mentre intorno a me non è esattamente la stessa cosa. Forse lo spartiacque è proprio questo: la pandemia ha cambiato tutto, il mio desiderio di fare questo mestiere ora è più forte che mai, il mio augurio professionalmente è che realizziamo tutti i progetti in cantiere. Ma bisogna far presto, cogliere l’attimo, non avere paura di osare se ne vale la pena.

 C’è un tema sociale che vorrebbe affrontare anche attraverso il tuo personaggio?

Nella fase da cui veniamo, penso che una particolare attenzione dovremmo riservarla al problema dei Social e delle nuove tecnologie che hanno certamente aspetti positivi ma anche risvolti negativi, che vengono fuori oggi con maggiore evidenza, come il cyberbullismo. Si tratta di un tema un po’ delicato e certamente pieno di contraddizioni perché viviamo nell’era dei Social, ma credo valga la pena affrontarlo, anche considerando che nel cast ci sono le nuove generazioni, sarebbe una opportunità anche per loro.

Come è stato tornare sul set dopo il lockdown e cosa le è mancato di più?

Tornare è stato molto bello, mi è mancato tutto, anche la costanza dello studiare le scene, ma soprattutto le persone, non solo i miei colleghi del cast ma anche tutti quelli che stanno dietro le quinte e il cui lavoro è invisibile ma che fanno degnamente parte della famiglia. Del resto, questo è un mestiere basato proprio sul rapporto umano.

 In cosa è impegnata in questo momento, a parte il set di Un Posto Al Sole?

Avevamo in corso, con la mia compagnia teatrale romana, un festival, ma il Covid ha interrotto tutto, ora siamo in una fase di ripresa della normalità, vediamo cosa succede…Intanto spero fiorisca qualcosa di buono dai provini e dalle audizioni a cui sto partecipando. Il mio sogno resta sempre lo stesso: prendere parte a un bel progetto cinematografico o televisivo che sposti un po’ gli equilibri e mi porti ad affrontare nuove sfide.

 Maria Nocerino

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie

Agendo 2021 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale