| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 1 Dicembre 2021




Premio Rossano, il cinema racconta il diritto alla salute

premio fausto rossano 2018Al via le proiezioni per la quarta edizione del premio cinematografico Fausto Rossano per il pieno diritto alla salute. Il festival napoletano - organizzato dall’associazione Premio Fausto Rossano e da Gesco - vuole sensibilizzare il pubblico sui temi legati alla salute e alla sofferenza psichica. Ma soprattutto ricordare lo psichiatra Fausto Rossano, ultimo direttore dell’ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi e figura di spicco della psichiatria partenopea, scomparso nel 2012.

Intervista a Marco Rossano, figlio di Fausto, ideatore del Premio

Diverse le tematiche trattate dalle prime nove produzioni proiettate alla Fondazione Foqus e all’AvaNposto Numero Zero. Per la sessione “film laboratoriali” sono stati proiettati: “Y” di Gabriele Nugara; “Close to you” di Manuel Buttus e Marco Londero; “Assetto di Volo” di Giulio Venier. Tra i cortometraggi, invece, “Gray Umbrella” di Mohammad Poustindouz; “The inner side” di Daniel Reich; “Piccolo Mondo” di Alessandro Focareta; “Il sapore del sale” di Nour Gharbi; “Augusto” di Giovanni Bellotti e “Je so’ pazzo” di Andrea Canova.

Dalla voglia di vivere del bambino speciale protagonista di “Y” alla scoperta delle potenzialità creative dei diversi personaggi di “Close to you” fino alla voglia di riscatto e realizzazione dei disabili raccontata in “Assetto di Volo”. E ancora: la solitudine di un uomo di cui parla “Gray Umbrella” e il racconto del “mondo magico” in cui vive Domi, il ragazzo autistico protagonista di “The Inner Side”. L’infanzia, il suo immenso valore, nell’opera “Piccolo Mondo” e il superamento del lutto del pescatore al centro di “Il sapore del sale”. “Augusto” è invece il clown costretto ad affrontare la malinconia. “Je so’ pazzo” descrive i cambiamenti dell’ospedale psichiatrico giudiziario napoletano dopo anni di abbandono.

di Giovanna Amore e Alessandro Bottone