| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 29 Novembre 2022




Conclusa la prima serata del Premio, domani appuntamento al carcere di Poggioreale

prima serata 1Conclusa la prima serata della III edizione del Premio Fausto Rossano per il pieno diritto alla salute. Ieri, 27 febbraio, lo spazio teatrale AvaNposto Numero Zero ha ospitato la proiezione del film di Marco Rossano “Sulla via dei Mille con mio padre”, un documentario per ricordare il lavoro svolto dallo psichiatra Fausto Rossano, l’ultimo direttore del Leonardo Bianchi a cui è dedicato il Premio cinematografico.

In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, il regista percorre un viaggio insieme al padre, che soffre di Alzheimer, per recuperare memorie personali e collettive, raccontando la storia di un uomo, Fausto Rossano, scomparso nell’agosto 2012, Direttore sanitario dell'ex Ospedale Psichiatrico Leonardo Bianchi di Napoli, e della costituzione di una nazione, l’Italia, che oltre 150 dopo presenta ancora delle forti divisioni. Da Napoli a Gaeta, da Pietrarsa a Pontelandolfo fino a giungere in Sicilia, viene percorso un itinerario attraverso tappe storiche per raccontare degli episodi lasciati nel dimenticatoio. Un viaggio in compagnia dello Psichiatra Fausto Rossano che racconta un po’ della propria storia e dell’importante opera di dismissione del Bianchi che ha permesso di restituire l’identità alle persone che fino ad allora vivevano nel manicomio. Racconti personali e storici si mescolano, riconoscendo, dunque, il valore della memoria quale materia unica e preziosa per dare forma all’identità di un individuo e di un popolo.

Domani, mercoledì 1 marzo, nuovo appuntamento dell’iniziativa promossa dall’Associazione Premio Fausto Rossano e dal gruppo di imprese sociali Gesco con l’Aipa, Associazione Italiana Psicologia Analitica e l’Airsam, Associazione Italiana Residenze per la Salute Mentale.

prima serata 2

Si comincia la mattina al carcere di Poggioreale alle 10 con il dibattito Il diritto alla salute nelle carceri, che vedrà la partecipazione di Antonio Fullone (direttore del carcere di Poggioreale), Fedele Maurano (direttore del Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Napoli 1 Centro), Domenico Ciruzzi (presidente del Premio Napoli), Simone Spensieri (psichiatra dell’Asl di Chiavari) e Sergio Moccia (professore ordinario di diritto penale della Federico II); modera Antonio Mattone (portavoce della Comunità di S. Egidio di Napoli). Alle 11.30 proiezione di Loro Dentro, film di Cristiana Oddone, commentato da Roberto D’Avascio (presidente di Arci Movie Napoli). Dalle 16 alle 19 appuntamento alla Fondazione Foqus ai Quartieri Spagnoli (via Portacarrese a Montecalvario 69) con la sessione Laboratori. Saranno presenti gli autori dei film in proiezione, tra cui Gabriele Meloni, regista di In alto mare, che partecipa alla sezione lungometraggi. Dalle 19 alle 21.30 le proiezioni proseguiranno all’AvaNposto Numero Zero; è prevista la presenza del regista del cortometraggio Scrape, Lorenzo Trane, nella sezione cortometraggi, e di Mena Solipano, autrice di Il Peso dell’anima nella sezione fuori concorso Panorama Napoletano. 

Giovedì 2 marzo sarà un’altra giornata molto ricca. Alle 10 l’Istituto superiore istruzione statale “Attilio Romanò” (via Miano 290) ospiterà l’incontro Disagio giovanile e cyber bullismo. Forti senza la violenza, moderato da Fedele Salvatore (operatore sociale docente dell’Isis) e introdotto dal dirigente scolastico Saverio Petitti, con interventi di Luigi Tarallo (presidente della cooperativa Terra e Libertà), Antonello Sannino (presidente di Arcigay Napoli) e Palma Menna (psicologa e docente della scuola Romanò). Alle 11 proiezione di Cabeçudo, cortometraggio di animazione diretto da Nelson Fernandes. Nel pomeriggio, le proiezioni continueranno ad AvaNposto Numero Zero a partire dalle ore 19: saranno presenti i registi Pasquale Cangiano del corto L'atto folle del Signor T. e gli autori Raffaele Pinto e Marco Rossano del cortometraggio I giovani e il malessere affettivo, progetto didattico realizzato con l’Università di Barcellona. Entrambi i lavori fanno parte della sezione fuori concorso Panorama Napoletano. Per la sezione lungometraggi sarà presente il regista Emiliano Dante, autore di Habitat. 

prima serata 3

Venerdì 3 marzo, l’ultima giornata del Premio ospita presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Sociali (via Monte di Pietà 1), dalle 10, il dibattito Bambini migranti e Diritto alla Salute, con i saluti di Enrica Amaturo (direttore di Dipartimento) e l’introduzione di Sergio Brancato (docente di Sociologia del Cinema alla Federico II), previsti interventi di Barbara Massimilla (analista Aipa), Mariola Grodzka e Lassaad Azzabi (mediatori linguistico culturali della cooperativa sociale Dedalus), Silvana Lucariello (analista Aipa), Rosa Coppola (presidente dell’associazione Mika). Modera Gianmarco Pisa (operatore di Pace). A seguire, dalle 11.30 sarà proiettato un estratto da I borghesi di Calais. L’ultima frontiera, documentario diretto da Jesús Armesto, che sarà commentato dal regista, con Sabrina Morena, organizzatrice del Festival S/paesati di Trieste. Nel pomeriggio, a partire dalle 18, al Cinema Modernissimo (via Cisterna dell’Olio 49/59) verranno presentati quattro cortometraggi, tra cui il corto di animazione (In)Felix della regista napoletana Maria Di Razza.

A seguire la premiazione del concorso cinematografico della terza edizione del Premio Fausto Rossano 2017, con Edoardo De Angelis, regista di “Indivisibili”, che sarà premiato dall’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele, e con Federico Russo (direttore del festival Lo Spiraglio di Roma).

Per l’occasione, sarà presente anche la giuria del premio presieduta da Titta Fiore, responsabile delle pagine della Cultura del quotidiano Il Mattino, e composta da: Sergio Brancato (docente di Sociologia del Cinema Università Federico II di Napoli), Carlo Cerciello (regista), Assunta Maglione (psichiatra dell’Asl Napoli 1 Centro), Francesco Pinto (direttore del Centro produzione Rai di Napoli), Roberto D’Avascio (presidente di Arci Movie Napoli).

Seguite tutti gli aggiornamenti sul portale Napoli Città Solidale, media-partner dell’iniziativa, e sulla pagina Facebook Premio “Fausto Rossano per il pieno diritto alla salute”!

Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale