| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Punto di vista

Lella Palladino parla delle nuove sfide delle Donne in Rete contro la violenza

lella palladinoLella Palladino, la nuova presidente di Di.Re., Donne in Rete contro la violenza fa il punto sull’antiviolenza in Italia e ci parla dei nuovi obiettivi dell’associazione anti violenza.

Leggi tutto...

La responsabilità sociale nel giornalismo

Enzo D ErricoIl direttore del Corriere del Mezzogiorno, Enzo D'Errico è stato insignito del premio Amato Lamberti per la responsabilità sociale nella categoria "giornalismo".

Leggi tutto...

La coop Lazzarelle vince il Premio Amato Lamberti 2017

premio lamberti 2017 carpinielloAlla cooperativa sociale Lazzarelle attiva nel Carcere femminile di Pozzuoli è stato assegnato il Premio per la Responsabilità Sociale Amato Lamberti 2017 per la sezione “Lavoro sociale”.

Leggi tutto...

Finalmente una libreria nell'Area Nord di Napoli

Intervista a Rosario Esposito La Rossa

Rosario Esposito La RossaIn un periodo in cui, a Napoli e non solo, assistiamo alla chiusura di tante librerie fa piacere sapere che nell'area Nord di Napoli ne è nata una tutta particolare: una libreria terrona che darà tanto spazio ai libri Made in Sud.

Leggi tutto...

Una banca etica

Ugo Biggeri premio Impresa, Amato Lamberti 2007

premio lamberti biggeriUgo Biggeri, presidente nazionale di Banca Etica, ha ricevuto il riconoscimento per la responsabilità sociale nella categoria “Impresa” al Premio Amato Lamberti 2017. Biggeri ci spiega cosa è per lui la "responsabilità sociale".

Leggi tutto...

La Responsabilità Sociale secondo Riccardo Iacona

Al giornalista il Premio Amato Lamberti 2017

premio lamberti 2017 iaconaA Riccardo Iacona è stato assegnato il Premio per la Responsabilità Sociale Amato Lamberti 2017 per la sezione “giornalismo televisivo”. L’autore e conduttore di Presa Diretta, intervenuto a Nisida, ci ha raccontato cosa è la responsabilità sociale nel giornalismo.

Leggi tutto...

Veleno: le mamme orfane raccontano la loro lotta

magri caccioppoliAnna Magri e Marzia Caccioppoli sono due mamme orfane: hanno perso i loro figli a causa di patologie tumorali sviluppate nella "Terra dei Fuochi". In occasione dell'uscita del film "Veleno" raccontano la loro drammatica storia e la lotta che quotidianamente compiono con l'associazione "Noi genitori di tutti".

Leggi tutto...

La legge deve essere bifronte

Lassaad Azabi spiega cosa c'è dietro la rivolta dei migranti

assas

Lassaad Azabi, per conto della Coop. Soc. Dedalus dove lavora da tanti anni come mediatore è coinvolto nel progetto di mediazione per minori migranti del Centro di Giustizia Minorile. Nell’ambito del suo ruolo ha incontrato gli otto ragazzi diciassettenni, sei del Gambia e due di Guinea Conacri, che si sono ribellati per le difficili condizioni di vita di una casa famiglia di Caivano minacciando il gestore. Azabi li ha ascoltati e continuerà a seguirli in carcere nel tentativo di farli sentire “esseri umani” perché - spiega- “è quello che è mancato loro”. 

Leggi tutto...

Dalla differenza alla diversabilità

La diversità come categoria trasversale a ogni individuo . Riceviamo e pubblichiamo il contributo dell'insegnante Paola Verdicchio

div

Il vasellame  di ceramica riparato con la tecnica nipponica denominata  kintsugi o kintsuroi, che consiste  nell’utilizzo di oro per saldare insieme i cocci di un vaso, mi sembra un simbolo  icastico  della preziosità di qualunque  forma di “diversità”.

Leggi tutto...

Sulla morte di Vincenzo Ruggiero "Sessismo mediatico"

Lo spiega il sociologo Fabio Corbisiero (Osservatorio Lgbt)

fabio corbisiero 2Vincenzo Ruggiero era un giovane come tanti altri. Venticinque anni, tutta la vita davanti, una personalità solare, così lo ricorda chi lo conosceva. Gli ultimi, agghiaccianti particolari sulla morte atroce del ragazzo, la cui famiglia aveva denunciato la scomparsa da Aversa lo scorso 7 luglio a “Chi l’ha visto”, fanno orrore. Ma il suo caso fa anche discutere per il modo in cui la notizia è stata trattata dai media.

Leggi tutto...

Premio “Amato Lamberti” a Ciro Scarciello

Il commerciante che ha denunciato il degrado lascia Napoli

ciro scarcielloCiro Scarciello, commerciante della Duchesca che a inizio 2017 denunciò la situazione criminale del quartiere sabato 28 luglio chiude la storica salumeria e si allontana da Napoli. A Scarciello è stato riconosciuto il Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti” per la “Cittadinanza” che verrà conferito a lui e agli altri nove vincitori nell’ambito della IV edizione che si terrà a Nisida, sabato 23 settembre 2017.

Leggi tutto...

Roghi in Campania: ecco cosa rischiano i cittadini

Pasquale Maranta, biologo molecolare, ci spiega cosa ci aspetta dopo l’emergenza incendio 

pasquale marantaLa Campania va a fuoco, dal Vesuvio, al Cilento, ai Campi Flegrei. Basta percorrere l’autostrada o la Tangenziale o semplicemente salire su un alto palazzo cittadino per scorgere almeno un incendio.

Leggi tutto...

“Operazione Legalità”

Cittadini e associazioni insieme per i bisogni del Litorale Domizio

litorale domitioSaranno gli spazi del bene confiscato “Casa di Alice” (Località Baia Verde - Castel Volturno (CE) ad ospitare, venerdì 14 luglio alle 18.00, la presentazione ufficiale del documento programmatico sulla legalità redatto dal POL – Osservatorio Permanente sulla Legalità | Litorale Domitio e frutto degli incontri intitolati ‘IN MEDIAS RES’ tenutisi nella prima metà del 2017.

Leggi tutto...

Disability Pride a Napoli: un’occasione per mettere al centro i diritti

Parla Fabio Corbisiero, docente del Dipartimento di Scienze Sociali della Federico II 

fabio corbisiero 2Dalla mobilità all’integrazione scolastica, dalla sessualità al turismo: sono solo alcune delle sfere della vita in cui le persone con disabilità trovano ancora oggi ostacoli e barriere inaccessibili. Si discuterà anche di questo nella tre giorni in programma a Napoli dal 7 al 9 luglio in occasione del Disability Pride.

Leggi tutto...

Tutto ciò che (non) vorreste sapere sulla movida di Napoli

L’avvocato Gennaro Esposito spiega perché: “La tua libertà finisce dove inizia la mia”  

quiete pubblica comitato“La tua libertà finisce dove inizia la mia”: è un principio molto semplice sancito dalla Costituzione. Eppure, a Napoli il diritto alla quiete pubblica sembra una libertà per cui bisogna lottare ogni notte tra l’illegalità degli esercizi commerciali e l’indifferenza delle istituzioni.

Leggi tutto...

Il Piano Urbanistico nella Ex Nato

bagnoli ex natoOggi dei circa 200 mila metri quadrati tra edifici, piazze, strutture sportive di Bagnoli occupate dalla Nato fino al 2013, sono una piccolissima parte è utilizzata. La proprietà è della FBNAI (Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia), ma il 50% di essa deve essere destinata a strutture pubbliche.

Leggi tutto...

Prendersi cura delle adolescenti: i nodi irrisolti

Marianna Giordano (Cismai): “Tra i temi di affrontare quello della sessualità”

marianna giordanoRagazze difficili, adolescenti che hanno subito abusi sessuali in famiglia o con un vissuto problematico alle spalle. Anche di questo si è parlato nel corso della tavola rotonda promossa dal gruppo di imprese sociali Gesco in occasione dei 18 anni di attività della cooperativa ETICA.

Leggi tutto...

L’autolesionismo è un grido di dolore

Intervista alla psicologa dell’adolescenza Carla Buccino

carla buccinoSi è fatto un gran parlare del drammatico gioco on line Blu Whale o Balena Blu che avrebbe causato il suicidio di diversi adolescenti in varie parti del mondo. Al di là del fatto che si tratti di una storia vera o di una bufala, è indubbio che gli adolescenti oggi sono sempre più disorientati e sofferenti e non sempre i servizi pubblici sono in grado di prendere in carico il loro disagio. Con la psicologa Carla Buccino, vediamo quali sono le maggiori cause di disagio e i margini di intervento.

Leggi tutto...

“Il decreto Minniti segna una svolta securitaria nelle politiche sociali. L’operatore diventa una specie di poliziotto”

Parola di Simona Talamo, della LESS, che partecipa alla #GiornataMondialedeiRifugiati

simona talamoIn vista della Giornata mondiale dei Rifugiati 2017, che cade il 20 giugno, sentiamo Simona Talamo, responsabile del progetto IARA, Integrazione e Accoglienza per Rifugiati e richiedenti Asilo. A gestire il progetto di tutela e protezione per migranti forzati - inserito nella rete nazionale del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) - per conto del Comune di Napoli è la LESS, impresa sociale onlus.

Leggi tutto...

Il teatro è di tutti

Il direttore Ruggero Cappuccio parla del “nuovo” NTFI

ruggero cappuccioUn teatro che include gli ultimi opposto al teatro autoreferenziale. Questa la nuova politica del Napoli Teatro Festival Italia secondo l’autore e regista teatrale Ruggero Cappuccio, direttore in prima linea del Festival. Fino al 10 luglio il Festival proporrà in undici sezioni, 155 appuntamenti, tra prosa, danza, musica, incontri, mostre, proiezioni, reading, laboratori sulle arti sceniche.

Leggi tutto...