| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 2 Giugno 2020




Mascherine pediatriche: dove trovarle e come farle indossare ai bambini?

corona 4970836 480Ci stiamo preparando per la “Fase 2” dell’emergenza Covid 19, quella che ci aspetta dal 4 maggio, data a partire dalla quale potremmo uscire di casa con le dovute precauzioni, rispettando le distanze di sicurezza e indossando la mascherina. Come gli adulti, anche i bambini dovranno essere protetti con le mascherine.

Ma come e dove troveremo le mascherine pediatriche e soprattutto come faremo a farle accettare ai nostri piccoli? Mentre è ufficialmente partita la distribuzione da parte della Regione Campania alle farmacie (500mila) e presso il domicilio delle famiglie delle classiche mascherine chirurgiche (3milioni) attraverso il servizio postale, ad accendere i riflettori su una questione, ancora non affrontata direttamente dalle istituzioni, è l’associazione Salvabimbi.

L’SOS lanciato dall’associazione Salvabimbi per l’approvvigionamento  

“Considerato che anche per i bambini scatterà l’obbligo di proteggersi fuori casa – spiega il presidente Domenico Buonanno – abbiamo chiesto alla Regione Campania se ha previsto l’acquisto e la distribuzione di mascherine pediatriche. È un dato importante perché si avvicina il 4 maggio e non vorremo trovarci come è accaduto all’inizio della pandemia, con una carenza di mascherine che potrebbero risultare introvabili o essere vendute a prezzi esorbitanti. Sembra opportuno pertanto, onde evitare prevedibili e possibili speculazioni, provvedere per tempo all’approvvigionamento di tali dispositivi”. In attesa di precise direttive che dovrebbero arrivare a breve dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’associazione sta diffondendo delle linee guida a cui, si spera, si potrà riferire chi produce mascherine. Al contempo la onlus è impegnata nella ricerca di produttori che possano renderle “appetibili” ai più piccoli, ad esempio, realizzando delle mascherine colorate, magari con la stampa dei loro personaggi, supereroi e principesse, preferiti. 

Ma come devono essere le mascherine per i bambini?

Stando all’associazione Salvabimbi, secondo i pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma per i bambini dai due anni in su è opportuno indossare una mascherina che copra, come per gli adulti, il naso e la bocca, quando si trovano in un ambiente a rischio di contagio (ambienti comunitari, specie nelle zone a più elevata diffusione) o nel caso presentino la malattia e possano essere a rischio di diffondere l’infezione. Per la maggior part dei bambini, va bene una mascherina di quelle chirurgiche o di stoffa. Solo i bambini fragili, con malattie croniche e ad alto rischio, devono essere incoraggiati a indossare una mascherina particolare, del tipo Ffp2. Quanto alle dimensioni, se per gli adulti, quella standard è 15x30 cm, per un bambino dovrebbe essere 12x25 cm in media, considerando l’età e il fatto che deve aderire bene al volto. 

L’età giusta: il consiglio del pediatra

“In tutto il mondo – sottolinea il pediatra Francesco Pastore – ci sono ricoverati pochissimi bambini, insomma i più piccoli sono stati i meno colpiti dalla pandemia e si sa poco su di loro, su come avviene il contagio. A maggior ragione, è importante proteggerli e non sono naturalmente adatte le mascherine per adulti”. Sull’età giusta, questo il consiglio del dottore: “Sotto i due/tre anni è quasi impossibile far indossare la mascherina, dai tre/quattro anni è più fattibile. Non pensiamo che i bambini si tengano per tutto il tempo la mascherina, che comunque è necessario indossare solo in taluni momenti, ma si può tentare e i genitori in questo hanno un ruolo determinante, perché devono dare il buon esempio, indossando prima loro correttamente il dispositivo”.

M. N.