| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 4 Aprile 2020




Gesco: Appello per il reperimento di mascherine di protezione per gli operatori socio-sanitari. Si rischia il collasso dei servizi di assistenza

appello mascherinaRischiano il collasso i servizi di assistenza socio-sanitaria alle persone più fragili, a causa della mancanza di dispositivi di protezione individuale per operatori e infermieri. Si tratta di circa mille OSS (operatori socio sanitari) che in un mese assistono un’utenza stimabile sulle 10mila persone, presso i presidi ospedalieri, i Centri residenziali e diurni e nelle carceri, a fianco di persone con disabilità, anziani, sofferenti psichici, persone con dipendenze, detenuti e ammalati.

Data l’emergenza del Coronavirus, gli operatori dovrebbero indossare adeguate mascherine protettive che, però, sono irreperibili per l’aumento esponenziale della richiesta.

In queste ore di drammatica emergenza, ogni ordinativo delle mascherine richiede tempi lunghissimi che non si possono aspettare. Perciò Gesco lancia un appello affinché istituzioni pubbliche ed enti privati mettano a disposizione quante più mascherine possibili, per fare in modo che gli operatori socio-sanitari e gli infermieri del gruppo possano continuare a lavorare nei servizi

Il gruppo Gesco precisa che sta procedendo con ordini continui delle mascherine ma che questi restano inevasi, data l’emergenza nazionale. Stiamo parlando di quantitativi enormi di cui necessitano gli operatori: ne servono almeno mille al giorno, e il totale è di 15mila se si considera l’emergenza per i prossimi 15 giorni.

Di qui l’appello ad aiutarci a reperirle in qualche modo. Due i modelli di cui gli OSS hanno bisogno: le mascherine “chirurgiche” e le FFP2-N95, queste ultime con capacità filtranti grazie alla dotazione di un filtro in carbonio.

Per chiunque possa indicare come reperirle o voglia donarle la comunicazione va fatta a

comunicazione@gescosociale.it

Su Facebook alla pagina Gesco Sociale

Al Centralino Gesco 0817872037

Alla COS-Centrale Operativa Sociale 081 562 7027