| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 9 Aprile 2020




Il museo di Totò: miraggio o realtà?

totòSono passati oltre venti anni, numerosi rimpalli di responsabilità, molti proclami di diverso colore politico da parte di Comune e Regione e non poche mobilitazioni dal basso, ma il museo dedicato a Totò non è mai stato aperto al pubblico.

Il luogo dedicato al Principe della Risata si trova nel cuore della Sanità, a pochi passi dalla casa dove Antonio de Curtis è nato e cresciuto fino all’età di 23 anni, ma non è patrimonio comune.

Uno spazio enorme con sala teatro che sorge all’interno del Palazzo dello Spagnolo, gioiello di architettura barocca a Napoli, inaugurato (senza mai essersi costituito di fatto come “ente museo”) ma mai aperto al pubblico, come ci aveva raccontato qualche settimana fa Francesco Ruotolo, consigliere comunale e consulente alla memoria per la 3° Municipalità.

Una situazione imbarazzante che dimostra la negligenza, l’abbandono istituzionale e la cattiva burocrazia, in una città che di Totò ha fatto il suo simbolo nel mondo. Situazione simile alla poco distante dimora di via Antaesecula in cui il Principe della Risata ha vissuto la sua infanzia e adolescenza: un appartamento sventrato e abbandonato, con una discarica proprio sotto la finestra della sua stanza, chiuso a napoletani e turisti che vorrebbero visitarlo, come abbiamo documentato nel nostro reportage in cui mostriamo in che condizioni versa quella casa, aperta per noi straordinariamente da Francesco Ruotolo.

Ora pare che qualcosa si stia muovendo. Il ministro della Cultura Dario Franceschini, ieri in visita a Pompei per la riapertura della Casa degli Amanti, ha dichiarato alla stampa locale che finalmente il museo di Totò si farà e che nei prossimi giorni incontrerà la nipote, Elena de Curtis. Il quartiere Sanità continua a dedicargli iniziative, murales e sculture, ma di fatto la città di Napoli non ha mai valorizzato l’immenso patrimonio che il mondo ci invidia. Staremo a vedere gli sviluppi, dopo l’annuncio di Franceschini.

VIDEO Il museo invisibile di Totò

VIDEO La storia della casa di Totò

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale