| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Domenica 27 Settenbre 2020




Napoli City Half Marathon: tutto il bello di Napoli in corsa

VIN7256Si corre dal lungomare al Castel dell’Ovo, dal Teatro San Carlo a Piazza del Plebiscito. Manca meno di un mese alla Napoli City Half Marathon: molto di più di una gara, un’opportunità imperdibile per visitare il centro storico di Napoli, patrimonio dell’Unesco, e per vivere una gioiosa atmosfera senza dimenticare il valore della solidarietà. L’iniziativa, giunta alla sua settima edizione, si terrà domenica 23 febbraio, ma sarà accompagnata dalla Family Run&Friends che vedrà la partecipazione di migliaia di bambini e famiglie (ingresso gratuito). 

La novità: da quest’anno si potrà diventare runner solidale e ambasciatore di una causa. Il Charity Program, in collaborazione con Rete del Dono, consente infatti di associare alla sfida sportiva una sfida solidale e rendere l’esperienza della gara ancor più coinvolgente e gratificante.

Per il 2020 in programma, come l’anno scorso, anche l’evento Napoli ConCorre per la legalità, progetto promosso dal Comando regionale Campania della Guardia di Finanza, dall’Ordine dei Commercialisti e da Confesercenti, cui hanno aderito 23 istituzioni, che ha il preciso scopo di lanciare un messaggio sul valore civile e educativo alla legalità economica.

Ci si potrà iscrivere all’evento lunedì 18 febbraio 2020 alle ore 15 presso la sede dell’ordine dei Dottori Commercialisti in Piazza dei Martiri. In tale occasione sarà possibile acquistare la maglietta dell’evento. Il ricavato dalla vendita delle magliette andrà in beneficenza. Napoli conCorre per la legalità infatti, collabora con La Casa di Matteo, fondazione che aiuta neonati e bambini in stato di abbandono e con gravi patologie ad affrontare il loro destino in un ambiente familiare.

La maratona: il percorso

La gara podistica vera e propria si disputerà a Napoli domenica 23 febbraio 2020, con ritrovo alle ore 07, 30 all’interno del polo fieristico della Mostra d’Oltremare e partenza alle ore 09,15 da viale J. F. Kennedy. Quest’anno, l’organizzazione ha inserito piccole modifiche al percorso che permetteranno di mantenere immutata la bellezza e il tuffo nella cultura ma, allo stesso tempo, di ottenere il primato del percorso. Confermato il tracciato nei primi 12 km che rimane così immutato rispetto agli precedenti, mentre la differenza più importante sarà nel finale, con l’arrivo spostato dalla Mostra d’Oltremare al viale Kennedy, lo stesso della partenza, con notevole riduzione del dispendio energetico causato dalle numerose curve dell’ultimo chilometro e quindi con tanta scorrevolezza in più.

La partenza su viale J.F. Kennedy, appena fuori la Mostra d’Oltremare, vedrà gli atleti sfilare velocissimi lungo i primi chilometri di gara, tra gli ampi viali del quartiere Fuorigrotta, diretti verso la Galleria di Posillipo, dove affronteranno un tratto di circa 900 m in pendenza negativa, una discesa che può far subito guadagnare secondi preziosi ma che comunque bisogna gestire per evitare di andare in ‘fuori giri’.

All’uscita dalla galleria gli atleti respireranno il profumo del mare del Golfo, andando in ordine da Mergellina a via Caracciolo, diventato ciclopedonale da qualche anno, per poi dirigersi su via Marina, trovando così un panorama incantevole che li accompagnerà fino al giro di boa del 10 km dove il tracciato piega verso il centro storico. Successivamente si tornerà sul lungomare, non prima di aver transitato sulle storiche Piazza del Plebiscito e Via Medina. Quest’ultima rappresenta una strada aggiuntiva rispetto al passato nel quale sono stati ricavati i chilometri che permettono di anticipare l’arrivo su viale Kennedy invece che alla Mostra d’Oltremare. Si rientrerà attraverso la stessa Galleria di Posillipo (questa volta i 900 m saranno in pendenza positiva), a compensare la discesa di cui si è beneficiato in partenza e poi giù in volata verso il traguardo. Tutto il percorso ha poche curve (meno di 30) e circa 150 m di dislivello positivo.

A poco più del quinto chilometro si trova il primo punto di ristoro, accanto all’imponente Castel dell’Ovo, la struttura più antica di Napoli. Il percorso poi si snoda verso il Porto di Napoli, su via Marina, una strada litoranea che costeggia i caotici e intricatissimi quartieri bassi voluta dalla mente illuminata di Carlo. Lasciato il ristoro del 10km, si giunge al giro di boa e dopo pochi metri si incontra la celebre piazza Mercato, trasformata in area mercatale dagli Angioini. Gli atleti ripercorreranno poi via Marina, fino ad arrivare a Piazza Municipio ove si trova Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli, che dà a sua volta sul Castel Nuovo, conosciuto anche come Maschio Angioino. Gli atleti piegheranno poi su via Medina, storicamente denominata Largo delle Corregge, perché adibita a luogo per lo svolgimento di tornei di equitazione. Da Piazza Municipio i corridori correranno accanto al Teatro di San Carlo per poi giungere in Piazza del Plebiscito, terzo punto di ristoro al 15km e da qui si tornerà sul lungomare. 

Qui maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione e i costi

WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale