| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 19 Febbraio 2020




27 gennaio: la Giornata della Memoria a Napoli

auschwitzIn ricordo della Shoah, contro il razzismo, contro l'indifferenza: ricco e interessante il programma di iniziative promosse dal Comune di Napoli, in occasione della Giornata della Memoria, che cade il 27 gennaio 2020. Le iniziative, tra spettacoli teatrali, presentazioni di libri, proiezioni di film, mostre, concerti e reading, si svolgeranno in diversi luoghi della città, dal centro alla periferia, “per non dimenticare, per raccontare in quale contesto politico e culturale, in quale clima riuscì a crescere e a maturare l'idea dello sterminio di un intero popolo, della soluzione finale, al fine di dimostrare cosa può accadere quando si normalizza la barbarie può diventare normalità”, ha dichiarato l’assessore comunale alla Cultura e al Turismo Eleonora de Majo.

LA CERIMONIA ISTITUZIONALE DEL COMUNE DI NAPOLI

Si comincia lunedì 27 gennaio alle 10.30 con la cerimonia istituzionale che si svolgerà, in ricordo di Luciana Pacifici, vittima delle leggi razziali, con la deposizione della corona nella strada a lei intitolata (zona Borgo Orefici).

Alle 11, seguirà l’iniziativa La banalità del male a Piazza Bovio, già teatro nel settembre del '43 dell'uccisione per mano tedesca di quattro marinai e dove, lo scorso 7 gennaio, sono state installate nove pietre d'inciampo, a cura dell'artista Gunther Demnig, all'altezza del civico 33, in memoria di nove martiri napoletani del nazi-fascismo. L’evento - a cura dell'Assessorato alla Cultura e al Turismo, dell'Istituto Campano della storia della Resistenza, dell'Antifascismo e dell'Età contemporanea e dell'ANPI Napoli - avrà luogo nell'androne monumentale della Camera di Commercio di Napoli, e vedrà alternarsi letture e canti

Le letture sono tratte da H. Arendt, B. Brecht, F. Fenelon; altre sono a cura di Teatri di Seta e di Silvana Jovine. I canti del coro sono le Voci del 48, dell'Istituto Comprensivo Madre Claudia Russo Solimena diretto dal maestro Murru. 

La giornata della memoria tra spettacoli, incontri, mostre, concerti

Sabato 25 gennaio ore 16.45

Tan - Teatro Area Nord, Via Nuova dietro la Vigna, 20 Letture da Liliana Segre - Il mare nero dell'indifferenza a cura di Giuseppe Civati. Coltivare la memoria è ancora oggi un vaccino prezioso contro l'indifferenza e ci aiuta, in un mondo così pieno di ingiustizie e di sofferenze, a ricordare che ciascuno di noi ha una coscienza e la può usare. 

A cura di Tan - Teatro Area Nord e Caffè Letterario di Scampia.

Evento gratuito

Info: caffeletterariodiscampia@gmail.com  

Lunedì 27 gennaio ore 9.00

Aula Magna Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti in Napoli - Via Mezzocannone 8

Sotto il segno della razza: lo sterminio dei bambini

Seminario Permanente Etica Bioetica Cittadinanza, coordinato da Emilia D'Antuono, Enrica Amaturo - Dipartimento Scienze Sociali - e dal CIRB Centro Interuniversitario di Ricerca Bioetica, Università Federico II, Università Vanvitelli.

Venerdì 31 gennaio ore 17.00

SPI CGIL di Bagnoli, in Via Ilioneo, 69 /F

Iniziativa per celebrare la Giornata della Memoria, istituita per commemorare le vittime dell'Olocausto: ebrei, rom, omosessuali, oppositori politici e la liberazione dei campi di concentramento nazisti con la partecipazione dello storico Guido D'Agostino, Franco Tavella e Antonio Amoretti. A cura di SPI CGIL di Bagnoli, di Fuorigrotta, del Vomero e la CGIL Napoli. 

Tutti i giorni - fino a 31 gennaio dalle ore 9.30

Cinema Teatro Pierrot - via A. C. De Meis 58

Parole di Memoria - IX edizione

Voci sulle immagini per non dimenticare a cura di Arci Movie.

Per tutto il mese di gennaio un ciclo di incontri e film su Shoah, intolleranza e razzismo con la proiezione di Un sacchetto di biglie di Christian Duquay e la partecipazione di 10 scuole e 5000 studenti. Interverranno alle proiezioni: Eleonora de Majo - Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli; Aniello Borrelli - testimone della Seconda Guerra Mondiale; Mario De Simone - fratello vittima della Shoah; Guido D'Agostino, Mario Rovinello, Ciro Raia, Francesco Soverina - Istituto Campano per la Storia della Resistenza Vera Lombardi; Luigi Migliaccio, Maria Teresa Panariello, Mariachiara Falcone - attori; Diana Pezza Borrelli, Miriam Rebhum - Associazione Amicizia Ebraico-cristiana di Napoli; Antonio Amoretti - Presidente provinciale ANPI Napoli; Giuseppe Improta - scrittore. Info: tel. 081.5967493 - info@arcimovie.it - www.arcimovie.it. 

Dal 15 febbraio

SPI CGIL di Bagnoli, in Via Ilioneo, 69 /F

Esposizione in sede della mostra itinerante La memoria d'acciaio

per gentile concessione dell'Istituto Campano per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea Vera Lombardi. Documenti, scritti, foto inerenti la storia e la parabola discendente dello stabilimento Ilva - Italsider di Bagnoli e le vicissitudini parallele del quartiere. Interverranno lo storico Francesco Soverina e Luciana Cucari.

A cura di SPI CGIL di Bagnoli, di Fuorigrotta, del Vomero e la CGIL Napoli. 

LA GIORNATA DELLA MEMORIA: GLI EVENTI (GRATUITI) DEI TEATRI 

Teatro San Carlo: proiezione doc su Anna Frank e visita alla mostra sulle fiabe

Anche il San Carlo ricorderà una tra le più tragiche pagine della storia dell’Umanità. Lunedì 27 gennaio 2020, la Fondazione Lirica offrirà a titolo gratuito, grazie all’Art Bonus, la visione al MEMUS (Museo e Archivio Storico del San Carlo) del documentario “The Short Life Of Anne Frank” diretto e prodotto da Gerrit Netten, autore anche dei testi insieme a Wouter van der Sluis. Musiche di Vincent van Rooijen.

Il film è uno spaccato, narrato attraverso questa vicenda privata di una famiglia, sulla Seconda Guerra Mondiale e sulla persecuzione degli ebrei. Una grande lezione sull’Olocausto.

La proiezione è programmata ogni mezz’ora a partire dalle ore 10 sino alle ore 16.00.

Sarà offerta, inoltre, sempre a titolo gratuito, una visita guidata alla mostra in corso al Museo Storico del San Carlo, dal titolo “Fiabe al Museo”.

Evento gratuito

Teatro Totò: presentazione del progetto #CriticaMente e proiezione del film “Anne Frank. Vite parallele”

Lunedì 27 gennaio alle ore 9,30 al Teatro Totò (via Frediano Cavara 12), la Fondazione Valenzi, l’istituzione internazionale dedicata a Maurizio Valenzi, organizza una iniziativa per circa 500 studenti di circa 15 scuole della regione. Interverrà la Presidente della Fondazione Lucia Valenzi. Condurrà l'evento il giornalista Ettore De Lorenzo.

Nel corso della mattinata, verrà lanciato il progetto della Fondazione #Criticamente, finanziato dalla Regione Campania nell'ambito del "Programma Scuola Viva - Azioni di Accompagnamento", che vedrà l'organizzazione di iniziative didattiche, mostre ed eventi volti all'analisi storica della forza persuasiva della propaganda xenofoba, antisemita e razzista e sulle sue modalità nella società della comunicazione digitale e dei social network, partendo dai temi della Shoah.

A seguire, proiezione del film “Anne Frank. Vite parallele” di Sabrina Fedeli e Anna Migotto con Helen Mirren. Dal campo di concentramento, oggi centro di documentazione di Bergen-Belsen, in Germania, dove furono uccise Anne Frank e sua sorella, una ragazza di oggi, Katerine, con lo smartphone a portata di mano, parte per un viaggio che toccherà i luoghi della memoria ebraica e alcune capitali d'Europa, con le testimonianze di alcune donne sopravvissute alla deportazione, in dialogo costante con il diario che l'adolescente Anne Frank scrisse nel rifugio di Amsterdam, prima di essere deportata e finire i propri giorni nel lager. 

Evento gratuito

“Ricordare per non ripetere”: con le scuole al Cinema Teatro Sofia di Pozzuoli

Lunedì 27 gennaio 2020 alle ore 11.00, l’Istituto Comprensivo “Massimo Troisi” di Napoli, diretto da Elena Manto, in collaborazione con l’Associazione La giostra di Napoli commemoreranno la “Giornata della Memoria 2020” con la terza edizione della manifestazione Ricordare per non ripetere, una giornata per condividere e far comprendere alle giovani generazioni, futuro del mondo nelle scuole e in famiglia e senza timore di raccontare o mostrare, la crudeltà dell’uomo obnubilato dal fascino del potere e dal denaro.

Numerosi gli interventi che si alterneranno durante la giornata di commemorazione, con testimonianze dirette, istituzionali e scolastiche, tra le quali l’Assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli, Annamaria Palmieri, il regista e autore Arnaldo Delehaye, Umberto di Gioacchino, membro della comunità ebraica di Firenze e testimone del periodo delle leggi razziali e delle deportazioni, unitamente alla presenza di esponenti del Comune di Pozzuoli.

Gli alunni della Scuola Primaria del Plesso Ex Centrale e gli alunni della Scuola Secondaria di Primo grado dell'Istituto Massimo Troisi di Napoli si esibiranno in canti, racconti, letture, performance teatrali e balli inerenti alla Shoah, per contribuire alla manifestazione attraverso la loro particolare sensibilità e purezza d'animo. 

Evento gratuito

Tutti gli altri eventi a Napoli 

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale