| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 24 Febbraio 2020




Guida bene a Forcella: sicurezza stradale e rispetto delle regole

Laurito MarisaGuida bene a Forcella: un progetto che punta alla diffusione della legalità e del rispetto per le regole in un territorio difficile. Grazie all’iniziativa messa in campo dall’associazione L’Altra Napoli onlus - già sperimentata alla Sanità - e promossa dalla Direzione Sud del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti d’intesa con la Città Metropolitana di Napoli, Unasca (Unione nazionale autoscuole studi di consulenza automobilistica), Confarca (Confederazione autoscuole riunite e consulenti automobilistici) e Fondazione Trianon Viviani, cento giovani difficili ma anche persone adulte del quartiere napoletano potranno prendere la patente di guida ed essere educati alla sicurezza stradale.

Oggi, al Trianon, la presentazione del progetto con la madrina d’eccezione nonché direttore artistico dello stesso teatro, Marisa Laurito: “Un progetto di riscatto per questi giovani che potranno avere così anche nuove opportunità lavorative”. “Io sono andata via da Napoli ma ovunque andassi parlavo di questa città – continua l’attrice napoletana – ogni volta che torno resto sempre stupita dalla bellezza e dalle opportunità che Napoli, nonostante tutto, è in grado di offrire. Abbiamo bisogno di grandi madri, di donne che si occupino dei figli, c’è un gran bisogno di riacquistare la rotondità e l’accoglienza tipiche di chi si prende cura e resta accanto ai propri figli. Siamo contenti anche di esserci come teatro e come polo culturale. Forcella deve tornare ad essere il cuore di Napoli, come era un tempo”.

interno PRIMO PIANO

Intervista a Marisa Laurito

Alla presentazione, cui hanno portato il loro saluti istituzionali Lucia Fortini, assessore regionale alle Politiche giovanili e sociali, e Alessandra Clemente, assessore comunale alle Strade, Sicurezza urbana e Giovani, il direttore generale del Mit Pasquale D’Anzi ha spiegato: “Guida bene a Forcella è una delle iniziative del più generale progetto ‘Una nuova cultura della sicurezza stradale in Campania’, lanciato dalla Direzione generale territoriale del Sud e vede in Forcella una nuova sfida dopo il successo di Guida bene in Sanità appena concluso: un quartiere diverso, ma con problemi identici di disagio sociale, culturale ed economico, dove è viva una grandissima necessità e voglia di inclusione; di cui il contributo, piccolo ma concreto, della direzione generale per avvicinare le comunità allo Stato e alle regole del vivere civile. Un percorso di libertà e sicurezza stradale per questi ragazzi”.

Per favorire l’iniziativa, che tra gli obiettivi anche quello di creare delle opportunità lavorative grazie al conseguimento della patente A1 o B, sono state coinvolte anche alcune realtà attive nel quartiere: l’associazione Amici di Carlo Fulvio Velardi, le parrocchie SS. Annunziata Maggiore e San Giorgio Maggiore, l’associazione Gioventù Cattolica – Assogioca e l’associazione dei commercianti AForcella. Con il supporto di queste associazioni, l’Altra Napoli onlus ha individuato i cento allievi delle Municipalità 2 e 4 del Comune di Napoli che, suddivisi in classi, seguiranno un corso di preparazione alle prove di verifica dell’idoneità tecnica per il conseguimento della patente. I corsi si svolgeranno nella Casa di Vetro, ovvero la struttura recentemente realizzata proprio dall’Altra Napoli.

M. N.

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Adotta uno Scrittore arriva in Campania
Venerdì, 21 Febbraio 2020
Adotta uno Scrittore arriva in Campania cover
Neapolitan pizza
Venerdì, 21 Febbraio 2020
pizza 2068272 960 720
Neapolitan pizza
Venerdì, 21 Febbraio 2020
pizza 2068272 960 720
agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale