| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
venerdì 24 Maggio 2019




#PrimaLePersone : tutti in piazza a favore di una società giusta

primaPersoneLo scorso 2 marzo a Milano la manifestazione Prima le persone ha visto strade piene, una piazza stracolma. Questo sabato 4 maggio toccherà a Napoli. Ad oggi sono 163 le organizzazioni che hanno firmato l’appello di #primalepersone. Il concentramento della manifestazione è previsto per le 10h a Piazza Mancini alle spalle della Maddalena.  Da lì partirà la marcia che si distenderà per le vie del centro cittadino di Napoli.

L’idea del corteo nasce dal Manifesto di Prima le Persone, pagina facebook con più di 2000 adesioni, dove nell’appello gli organizzatori parlano di questa giornata come una manifestazione «a favore di una società giusta, contro la deriva culturale, sociale ed etica che usa paura e risentimento per minacciare i principi fondanti della nostra Repubblica e che ripropone istanze fasciste, razziste, sessiste e omofobe».

In marcia per rivendicare «Prima le persone» questo 4 maggio ci saranno a Napoli: società civile, sindacati e attivisti. Il fronte dei manifestanti è variegatissimo, le adesioni sono venute da cattolici, ebrei, sinistra, gay, comunità straniere e associazioni per la difesa dell’ambiente.  La manifestazione secondo gli organizzatori è «a favore di una società giusta, contro la deriva culturale, sociale ed etica che usa paura e risentimento per minacciare i principi fondanti della nostra Repubblica e che ripropone istanze fasciste, razziste, sessiste e omofobe». Per finanziare l’iniziativa gli organizzatori hanno stampato magliette con su inciso l’articolo 3 della Costituzione. L’appello chiarisce i motivi della protesta: «È importante riempire di volti e storie, individuali e collettive, le strade di Napoli in una grande, colorata, pacifica e determinata marcia che dica con chiarezza che le differenze legate al genere, all’etnia, alla condizione sociale, alla religione, all’orientamento sessuale, alla nazione di provenienza sono una ricchezza e non un motivo per discriminare e negare soggettività».

Il gruppo di imprese sociali Gesco aderisce alla Marcia contro il razzismo prevista a Napoli per sabato 4 maggio prossimo, a partire dalle ore 10 a piazza Mancini. Con il presidente Sergio D’Angelo, gli operatori del gruppo e delle cooperative socie, scenderà in piazza anche la squadra multietnica Afro-Napoli United, che da sempre si batte per l’integrazione dei migranti attraverso lo sport. «La discriminazione nei confronti delle persone più emarginate è compiuta anche attraverso il tentativo di mettere gli ultimi contro i penultimi - afferma Sergio D’Angelo – e di criminalizzare ogni forma di aiuto che viene dalla cooperazione sociale, dalle organizzazioni di volontariato, del terzo settore e dalle ong. Perciò gran parte del terzo settore napoletano insieme con docenti universitari e rappresentanti dei sindacati sarà unito sotto lo slogan #primalepersone per affermare con forza che vogliamo uno Stato moderno e perciò democratico, dove i diritti umani sono fondamentali».

«Vogliamo il rispetto dell’articolo 3 della Costituzione – continua Sergio D’Angelo - che garantisce pari dignità a tutti i cittadini indipendentemente anche dalla razza. Invitiamo tutti a scendere in piazza, in modo che anche Napoli e il Sud facciano sentire la loro voce, con allegria e determinazione».

Il gruppo Gesco ha creato una pagina digitale di adesione, che si può scaricare al seguente link:

http://clikqua.net/27bv0

L’adesione si può comunicare anche a: primapersone2019@gmail.com

Foto ed articolo Eva de Prosperis