| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 25 Marzo 2019




Sport e inclusione sociale, a Napoli nasce un percorso formativo per la tutela dei minori a rischio

Sport e inclusione sociale a Napoli nasce un percorso formativo per la tutela dei minori a rischioSono numerose le realtà associative che a Napoli, attraverso lo sport, si occupano di fornire ai minori un’alternativa alla violenza e alla strada. Questo è reso possibile grazie al potere dello sport di creare aggregazione e coesione per il raggiungimento di un obiettivo comune; ma anche e soprattutto grazie al lavoro, talvolta volontario, di numerosi educatori.

A supporto di un compito così delicato, nasce all’Università degli Studi Parthenope,  Dipartimento delle Scienze Motorie e del Benessere, un Master I livello dal titolo “Esperto in educazione motoria e sportiva per l’inclusione sociale e la prevenzione del rischio” che vedrà, tra numerosi docenti ed esperti, anche la partecipazione di atleti e campioni olimpionici, come Patrizio Oliva, Gianni Maddaloni e Francesco Porzio.

L’idea di creare un percorso formativo di questo genere, nasce dalla docente Maria Luisa Iavarone - co-direttrice del Master insieme a Luisa Varriale - che proprio sulla sua pelle ha visto gli effetti della divampante violenza tra i minori. Suo figlio Arturo, infatti, fu accoltellato lo scorso anno da una baby gang, composta da ragazzi di età compresa tra i 15 e i 17 anni, in via Foria.

L’obiettivo principale del Master sarà quello di fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per realizzare interventi a favore della tutela dei minori e supportare le famiglie che vivono in quei contesti con maggiore rischio di devianza sociale e criminalità.

Mercoledì 6 marzo, alle ore 14.30, presso la Sala Consiliare in Via Acton, 38, si terrà l’inaugurazione del percorso di studi che vedrà la partecipazione e l’intervento, oltre che delle co-direttici del Master, anche dei principali partner:

Sergio D’Angelo, direttore di GESCO

Sergio Roncelli, presidente regionale del CONI

Claudia De Luca, Sostituto Procuratore del Tribunale per i Minorenni

Patrizio Oliva, Oro Olimpionico Mosca 1980

Gianni Maddaloni, Fondatore Star Judo Club di Napoli

Francesco Porzio, Oro Olimpico Barcellona 1992

Dino Sangiorgio, Presidente ITACA - Ritorno allo sport

Don Angelo Berselli, Parroco di Forcella

Giovanna Amore