| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 25 Marzo 2019




Il freddo a Napoli visto dalla strada

senza dimora 1L’ultima settimana ha visto un repentino crollo delle temperature, in Campania siamo passati da temperature al di sopra della media stagionale ad un vento ghiacciato e fortissimo e temperature che rasentavano i 0 gradi. Quest’emergenza freddo ha un impatto sociale molto pesante: in queste situazioni di crisi le persone che vivono per strada sono molto a rischio. “Con queste temperature chi vive per strada rischia di morire “racconta Manuela Voto dell’Unità mobile di strada, un servizio che fa capo al Comune di Napoli, attivo 7 giorni su 7 e che porta soccorso ed accoglienza ai senza dimora fissa.

“Purtroppo in quest’ultimo fine settimana, dal 23 febbraio, le temperature sono scese repentinamente ed i posti più riparati della citta, la Galleria Umberto e via Morelli, erano sotto presidio delle forze dell’ordine per delle questioni di decoro” continua Manuela Voto, operatrice dell’Unità Mobile di Strada.

La città di Napoli purtroppo non ha la disponibilità in termini di posti letto per ospitare tutte le persone che necessitano di un letto.  “Purtroppo in città ci sono poche strutture in grado di ospitare per la notte. Per fortuna siamo a Napoli dove le temperature in media sono piuttosto sopportabili. – racconta Manuela Voto- Il problema è principalmente che i senza dimora fissa vengono principalmente percepiti come un problema di decoro, non come un’emergenza sociale”.

Questa è la seconda ondata di freddo dall’inizio dell’anno. Già durante la prima ondata di freddo il comune aveva risposto con l’apertura eccezionale delle stazioni della metro. Inoltre è stato creato anche il Real Spazio Docce al Real Albergo dei Poveri, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12h ed il mercoledì dalle 15h alle 18h. Il comune ha instituito anche un numero di emergenza diretto ed un indirizzo mail.

Numero Sos per i senza dimora fissa : 3429900475 \ sos.senzadimora@comune.napoli.it

Qui il racconto video sull’Unità Mobile di Strada