| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 23 Febbraio 2019




Cambiamenti climatici: dibattito e proiezione di “Una scomoda verità” al Delle Palme

Una scomoda veritàBasta riflettere sui fenomeni meteorologici estremi degli ultimi tempi per comprendere quanto i cambiamenti climatici siano una realtà che non possiamo più sottovalutare, o peggio considerare inesistente.

Venerdì 15 febbraio, alle ore 20.00, al cinema Delle Palme, si discuterà appunto di adattamento climatico e degli obiettivi che occorre porsi a livello locale, nazionale ed internazionale per far fronte a questa emergenza. Oltre al dibattito, ci sarà la proiezione di “Una scomoda verità 2”, diretto da Bonni Cohen e Jon Shenk e sequel del documentario premio Oscar dell’ex Vicepresidente degli Stati Uniti d’America Al Gore. Il documentario, inoltre, contribuì ad assegnare a Gore anche il Premio Nobel per la Pace del 2007.

L’incontro rappresenta il secondo appuntamento di un progetto più ampio: “Clima.Obiettivo 30/50” è partito a dicembre dal prestigioso Circolo Posillipo con la presentazione del “comitato per l’adattamento e il contrasto al cambiamento climatico”. Due giornalisti, Marco Merola Marcello Milone, e un architetto-scrittore, Francesco Escalona, hanno accettato la sfida e hanno deciso di chiamare a raccolta cittadini e scienziati, studenti e ricercatori, chiunque si senta parte attiva, con l'intento di unire le forze migliori del territorio per sensibilizzare opinione pubblica e attori politici sulle urgenze dettate dagli effetti del cambiamento climatico. 

“Purtroppo le azioni di contrasto e adattamento al cambiamento climatico continuano a non comparire nell'agenda politica italiana – ha dichiarati Marco Merola Si registra, invece, una maggior presenza del cambiamento climatico tra i temi trattati sui giornali e nei Tg. Il problema è 'come' i media parlano di questo argomento. Male, in maniera incompleta, talvolta assolutamente fuorviante. L'obiettivo principale del progetto giornalistico ADAPTATION e del comitato “Clima.Obiettivo 30/50” è informare in maniera completa e responsabile le persone affinché siano consci di quel che sta succedendo a livello globale e, al contempo, capiscano che il loro apporto può essere fondamentale per invertire la tendenza”. 

Clima.Obiettivo 30/50 è un Comitato apolitico e apartitico che intende dare un’informazione corretta e rigorosa sui temi ambientali, accendere i riflettori su quanto sta accadendo a livello mondiale in termini di ricerca e programmazione, stimolare il dialogo e il confronto tra esperti, istituzioni e cittadini. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e gli attori politici sull’urgenza degli effetti del cambiamento climatico e sulle necessarie azioni da intraprendere a tutela della salute delle persone e dell’ambiente, soprattutto in considerazione che siamo alla vigilia dell’ultima “finestra” per adoperare fondi europei e nazionali necessari a mettere in sicurezza il nostro Paese” conclude Marcello Milone.

Al dibattito, che precederà la proiezione del documentario, parteciperà anche Paola Fiore, Coordinatrice Nazionale per l’Italia del The Climate Reality Project di Al Gore, una delle più prestigiose associazioni ambientaliste al mondo che, per la prima volta, invia un suo rappresentante nel Sud Italia. 

Tra i relatori, inoltre, Giorgio Vacchiano, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Agrarie e Alimentari dell’Università di Milano e Valeria D’Ambrosio, Professore Associato di Tecnologia dell’Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

La partecipazione al dibattito e alla proiezione del documentario è gratuita, ma con prenotazione obbligatoria (fino esaurimento posti in sala).

Per prenotare: via email con nome, cognome e numero di cellulare da inviare a comitatoclima@gmail.com, via whatsapp/sms al 335.8204711 o via pagina FB Clima.obiettivo 30/50 entro il 12 febbraio e attendere ricevuta di conferma.