| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 23 Febbraio 2019




Bomba alla pizzeria Sorbillo, la vicinanza del Terzo Settore campano

gino sorbillo bombaUn boato nel cuore della notte. Una bomba è esplosa davanti all'ingresso della storica pizzeria Sorbillo di via Tribunali, nel centro storico di Napoli. Nessun ferito, ma tanta paura per l’esplosione che è stata avvertita da moltissime persone.

«Poco fa hanno messo una bomba alla mia pizzeria storica del centro antico di Napoli in Via dei Tribunali - scrive Sorbillo nella notte, pubblicando un video -  Dopo l’incendio di cinque anni fa adesso arriva anche la bomba... Sono stato nell’Arma dei carabinieri e ho scelto di fare il pizzaiolo: amo troppo la mia città e la amerò sempre. Porto e porterò sempre Napoli nel cuore». Sconcerto tra le tante persone che conoscono il pizzaiolo e che apprezzano il suo lavoro. Immediata la solidarietà delle Istituzioni e delle associazioni che hanno collaborato con il pizzaiolo di via dei tribunali. A mente fredda, dopo un paio d'ore di sonno, Sorbillo si dice sconvolto e a tratti anche scoraggiato. Una bomba davanti alla sua storica pizzeria di via Tribunali non se l'aspettava: «È un attacco alla rinascita di Napoli, alla legalità», dice. «Ho trascorso tutte le feste di Natale a dire a tutti venite a Napoli, venite da noi e ora arriva questa bomba». Ma Sorbillo non ha paura e non cambia i programmi. «Ora - dice - qualcuno pensa che se la può giocare, che se ha messo una bomba a me lo può fare anche ad altri esercenti della zona ma noi non molliamo». 

Vicinanza a Gino Sorbillo arriva anche da Libera Campania. «Siamo preoccupati – si legge in una nota- per quello che sta succedendo in tante zone del centro storico della città. Bisogna tenere gli occhi aperti, questo è l'ultimo atto eclatante di una serie di situazioni che segnalano l'interesse criminale per un territorio attraversato da decine di migliaia di turisti al giorno, luogo di rinascita e di ricchezza economica per la città. Chiunque c'è dietro queste bombe, come quelle esplose in questi giorni ad Afragola- si continua a leggere- deve sapere che esiste una Napoli e una Campania,un paese  che s’impegna per la libertà, per la giustizia e la verità e che di fronte alle minacce non indietreggia né intende tacere». L’impegno nel sociale di Sorbillo è ben noto. A sostegno del pizzaiolo si schiera anche il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli che «condanna con determinazione – si legge in un comunicato diffuso in queste ore-  l’azione terroristica e delinquenziale che ancora una volta colpisce la parte sana dell’imprenditoria napoletana, questa volta colpendo uno dei marchi più famosi al mondo, un simbolo per la nostra città, di fatto colpendo tutti e tutte.Bisogna assolutamente restare uniti e non cedere alla paura e al ricatto».

Tags: sorbillo, napoli, bomba, solidarietà