Un digiuno a favore dell’accoglienza

Padre Zanotelli ed altri esponenti del mondo cattolico protestano contro le politiche migratorie del nuovo Governo

Padre Zanotelli digiuna in protesta contro il governoÈ iniziato, e durerà dieci giorni, il digiuno di protesta che padre Alex Zanotelli ed altri esponenti del mondo cattolico hanno promosso per affermare la propria contrarietà alla politica dei porti chiusi del governo M5S-Lega ed in particolare alle iniziative del Ministro degli Interni, Matteo Salvini.

Un vero e proprio tentativo di scuotere le coscienze e generare attenzione verso le reali conseguenze della chiusura dei porti italiani ed il mancato sostegno a chi attraversa il mare in cerca di una nuova vita nel continente europeo. Infatti, se gli sbarchi sono drasticamente diminuiti, non calano invece le vittime che, secondo ai dati divulgati dall’UNHCR, sarebbero addirittura aumentati nei primi sei mesi dell’anno. Solo nel mese di giugno è morta una persona su sette che ha tentato la traversata.

Ciò testimonia che le politiche del Governo, che avrebbero l’obiettivo – a detta del ministro Salvini – proprio di “salvare vite umane”, al momento non stanno tutelando la vita di chi avrebbe diritto ad una protezione umanitaria.

Ad affiancare padre Zanotelli alla manifestazione di protesta, iniziata martedì 10 luglio, con un presidio davanti Montecitorio, ci sono: monsignor Raffaele Nogaro vescovo emerito di Caserta, don Alessandro Santoro a nome della Comunità delle Piagge di Firenze, suor Rita Giaretta di "Casa Ruth" di Caserta, padre Giorgio Ghezzi religioso sacramentino, la Comunità del Sacro Convento di Assisi.

A Napoli, a farsi portavoce e sostenitrice dell’iniziativa è l’Associazione antirazzista interetnica 3 Febbraio che lo scorso 21 giugno è stata tra i promotori di un’assemblea al MANN (Museo Archeologico Nazionale di Napoli) dal titolo Sos Umanità: “Affermiamo Accoglienza” e che si sta attivando per realizzare un’altra assemblea al Comune di Napoli.

Per info sulle iniziative dell’Associazione antirazzista interetnica 3 Febbraio: www.a3f.org

FaceBook: Ass3Febbraio

Giovanna Amore