| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 20 Settenbre 2018




L’Estate a Napoli 2018

napoli panorama 5L’estate a Napoli 2018 è “bambina”. Il consueto cartellone di spettacoli, concerti, proiezioni di film, rassegne teatrali, reading, danza, mostre ed altri eventi, promosso dall’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, quest’anno, dedica un’attenzione particolare ai bambini, “a voce de creature”.

Non a caso, l’iniziativa tocca uno dei luoghi simbolo per l’accoglienza dei più piccoli: la Real Casa Santa dell’Annunziata, dove le famiglie povere abbandonavano i figli nella Ruota degli Esposti, e che quest’anno festeggia il 700nario dalla sua fondazione. Una metafora richiamato più volte dall’assessore comunale alla Cultura Nino Daniele, che stamattina proprio all’interno del Succorpo del complesso dell’Annunziata ha presentato il ricco programma che accompagnerà l’estate di napoletani e turisti: “Vogliamo lanciare un messaggio semplice, dire che in una città aspra e certamente difficile per i bambini, bisogna ripartire dal prendersene cura. Allo stesso tempo, in tempi complicati per la convivenza, desideriamo ribadire che, laddove i governi litigano, invece i popoli devono entrare in relazione”. Daniele riassume tutto in uno slogan: “Prima i bambini. Qui nessuno è straniero!”. 

Gli eventi dell’Estate a Napoli

Il programma “Estate a Napoli 2018” conta 400 eventi da luglio a settembre, con oltre 1000 artisti coinvolti, che toccheranno diverse location della città: con lo storico cartellone del Maschio Angioino e quello nei decumani, al Convento di San Domenico Maggiore, ma anche al Vomero, nei Giardini della Villa Floridiana e a Capodimonte, nel Real Bosco, al Pan | Palazzo delle Arti Napoli, a Posillipo, nel parco Archeologico del Pausilypon alla Gaiola, al Parco del Poggio, e ancora alla Sanità, nel Cimitero delle Fontanelle, nei nostri teatri di periferia, sul lungomare e in tante piazze, monumenti e luoghi di interesse napoletani.

Il Complesso dell’Annunziata

Il complesso monumentale dell'Annunziata, con la Ruota degli Esposti, il Succorpo della Basilica, il Cortile, diventa il luogo privilegiato del programma estivo. Per la prima volta, il cortile sarà per sette serate d’agosto aperto al territorio, proponendo una rassegna di teatro e musica in cui la tradizione napoletana si coniuga con l'impegno sociale. Da Antonella Morea a Ciro Capano, da Fiorenza Calogero a  Mario Maione, da Lalla Esposito e Massimo Masiello ai Vico in folk con Mimmo Maionico e lo spettacolo teatrale Patrizio vs Oliva con Patrizio Oliva. Il magico cerchio del Succorpo Vanvitelliano ospiterà invece a settembre suggestive pièce teatrali tra cui 'A Rota, lo spettacolo di Ramona Tripodi ispirato alla Ruota degli Esposti dell’Annunziata e alla leggenda della Madonna delle scarpe rotte.

Il Maschio Angiono

Al Maschio Angioino spettacoli di musica e di teatro che si alterneranno nel cortile del castello fino a fine settembre: musica napoletana, classica, jazz ( il 5 luglio inaugura il Summer Live Tones con lo spettacolo di musica jazz del Joyce Yuille 5et e l’ospite speciale Michael Rosen), musica dal mondo, dai balcani con Jovan Maljokovic ai ritmi travolgenti della musica popolare greca degli Evì Evan con narrazioni e canti di Moni Ovadia. Il 12 luglio numerosi musicisti napoletani si uniranno al comitato di accoglienza Freedom Flottilla per offrire solidarietà al popolo palestinese. Il 18 luglio Le voci di un sogno, uno spettacolo di teatro, musica e danza, omaggio a Nelson Mandela e Miriam Makeba e al loro attivismo pacifista a cura de La Bazzarra di Gigi di Luca. Il 14 luglio nel ricordo della Presa della Bastiglia (14 luglio 1789), Annalisa Renzulli interpreterà Eleonora Pimentel Fonseca/con civica espansione di cuore di Riccardo De Luca, l’Illuminismo e l’Umanesimo dei grandi patrioti napoletani ci riportano alle radici dell’Europa. A fine luglio il Via Crucis Opera Musical nato da un’idea di Martino Brancatello con il coinvolgimento, nel cast, di ragazzi alla prima esperienza artistica secondo la mission dell’Associazione Artie e Mestieri. Il 3 agosto l’appuntamento è con i fratelli Gianfranco e Massimiliano Gallo in Sette vizi napoletani, mentre dal 30 agosto al 2 settembre Alan De Luca curerà un ciclo di teatro satirico. Immancabile la rassegna comica Ridere con la partecipazione di Federico Salvatore, Simone Schettino, Totò comic Tour, Paolo Caiazzo, Gino Cogliandro, Gino Rivieccio, Benedetto Casillo, Francesca Marini e Massimo Masiello, Peppe Iodice, Vittorio Marsiglia, Rosalia Porcaro. Il 3 e il 4 settembre un originalissimo musical dedicato a Padre Pio scritto da Attilio Fontana e diretto da Bruno Garofalo a cui seguirà la rassegna di grandi autori del teatro e della letteratura proposta da Il Pozzo e il Pendolo con tanti bei nomi tra cui Rosaria De Cicco, Paolo Cresta. Il 15 settembre inoltre nella Sala dei Baroni si terrà l’anteprima a Napoli del festival internazionale di filosofia La Filosofia, il Castello e la Torre.

San Domenico Maggiore

Nel Convento di San Domenico Maggiore per tutta l’estate si susseguiranno rassegne ed alcuni spettacoli musicali. Il Chiostro delle Statue ospiterà teatro moderno e contemporaneo con la V edizione della rassegna Classico contemporaneo, gli appuntamenti di Imbilicoteatro, e, dedicati in particolare ai bambini, i laboratori sensoriali di teatro e yoga del Teatro dei Sensi Rosa Pristina. Apre e chiude il cartellone il concerto della band musicale Acquazone che riproporrà la sua canzone dedicata ai bambini del mondo che riempiono le strade con i loro giochi e i loro sogni fino a suoni e melodie di tutto il Mediterraneo. Evento originale di questa manifestazione e legato al tema dell’Estate Bambina è l’iniziativa Foglie nel vento  de La compagnia Nuvole di Maria Giulia Fiorino e Piero Partigianoni che venerdì 7 e sabato 8 settembre torna a Napoli dopo un decennio di “esilio poetico”con il nuovo spettacolo di clown, musica dal vivo, teatro fisico e tanta poesia. Una storia per ridere, piangere e sognare sul passare della vita. Spinky il clown e il suo Angelo dell’Ascolto ci raccontano una storia sul Lasciare Andare…Seguirà, nei giorni successivi dal 10 al 13, nella sala del Capitolo del Convento un laboratorio multidisciplinare dove il grande obiettivo è trovare il canale per esprimere ciò che abbiamo dentro. Una ricerca che si avvale della tecnica, ma va ben oltre, un lavoro personale e profondo dove la connessione con se stessi e con gli altri è lo strumento per trasformare il nostro mondo interiore in materiale scenico, artistico, creativo e comunicativo.

Il Palazzo delle Arti di Napoli

Al Pan | Palazzo delle Arti Napoli segnaliamo la rassegna IV edizione della N.E.A.POLIS Napoli Expò Art Polis / Anime partenopee, animata da un fitto calendario di eventi, tra musica, letture, proiezioni e dibattiti culturali, che coinvolgeranno nomi noti del nostro panorama artistico, tra cui Monica Sarnelli, Francesco Paolantoni, Giovanni Imparato, Maurizio de Giovanni, Marco Zurzolo, Peppe Barra. Il Pan inoltre, nelle sere d’estate, aprirà anche le sue terrazze per aperitivi musicali e caffè letterari. Nel Palazzo delle Arti inoltre torna anche quest’anno, dal 20 al 26 settembre, Imbavagliati, il Festival Internazionale di Giornalismo Civile ideato e diretto da Désirée Klain, che da voce, dal 2015, ai coraggiosi giornalisti/testimoni di tutto il mondo, che operano in nazioni dove la censura dittatoriale impedisce la libera espressione o dove il contesto sociale li pone in costante pericolo di vita. Anche quest’anno il Progetto è stato realizzato dall'Associazione "Periferie del Mondo - Periferia immaginaria" con il sostegno della Fondazione Polis della Regione Campania per le vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati, e in collaborazione con l’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Napoli. Il Festival avrà come prologo, il 19 settembre, la quarta edizione del Premio Eleonora Pimentel Fonseca, nel corso del quale sarà premiata una giornalista o attivista, che si è distinta nella difesa dei diritti civili. Il Premio è dedicato alla memoria dell’omonima patriota e giacobina napoletana

Il Cinema al Parco del Poggio

L’estate napoletana proporrà anche per questa edizione la storica arena cinema nel Parco del Poggio ai Colli Aminei, dove dal fine luglio prenderà avvio la rassegna di Cinema all’Aperto la cui lunga programmazione è ancora in definizione. Sempre in tema di cinema inoltre una novità assoluta di quest’anno: una sala all’aperto nel centro storico della città, a Santa Chiara, con una programmazione di film in lingua originale per ampliare l’offerta turistica nel centro storico della città. Il concetto di “originale” vuole essere il tema forte di questa proposta: si intende infatti affiancare alla programmazione di film stranieri sottotitolati in italiano, quelli italiani (con un focus speciale sulla città di Napoli, ultimamente riconosciuta come location straordinaria dalla cinematografia italiana e anche sede di produzioni riconosciute e pluripremiate) sottotitolati in inglese per la fruizione da parte dei turisti.

Ci saranno anche altre rassegna diventate un appuntamento fisso e importante come Brividi d’estate a cura dell’associazione Il Pozzo e il Pendolo all’interno del Real Orto Botanico; mentre una novità di quest’anno è la rassegna musicale Sere d’estate nella Villa Floridiana che tra luglio e settembre vedrà alternarsi sul palco noti artisti napoletani tra cui Massimo Andrei, Gea Martire, Francesca Rondinella, Matteo Mauriello.

Il programma completo di Estate a Napoli 2018 è scaricabile da qui ed è sempre aggiornato e disponibile sul sito web www.comune.napoli.it