A Napoli una maratona fotografica per raccontare l’accoglienza

In occasione del 20 giugno,  Giornata Mondiale del Rifugiato 

Migranti Less OnlusL’accoglienza può essere un obiettivo e non un problema, come il neo Ministro degli Interni vuole a tutti i costi far credere. Per dimostrarlo, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, la Less Onlus impegnata dal 2004 nella gestione della rete Sprar nel Comune di Napoli in partenariato con Action Aid, Project Ahead Dipartimento Scienze Sociali E Tobili’ – Kikana ha organizzato per il 20 giugno una serie di iniziative in città che culminano in una maratona fotografica che ha l’obiettivo di narrare la bellezza delle migrazioni e dell’accoglienza attraverso la fotografia.

La “Photo Maraton” punta a raccontare Napoli, città dell’accoglienza, attraverso la scoperta degli obiettivi di accoglienza. Per raggiungere questo fine mercoledì 20 giugno 2018 dalle ore 10.00 fotografi e appassionati di fotografia potranno esplorare il territorio partenopeo per narrare la bellezza delle migrazioni e dell’accoglienza attraverso la fotografa. Le tappe principali saranno i centri di accoglienza SPRAR gestiti da LESS ONLUS e siti nella parte storica della città; i maratoneti, oltre a conoscere il funzionamento del modello di accoglienza e a interagire con i migranti accolti, riceveranno 3 tematiche da raccontare con le foto scattate sul territorio.  L'iniziativa è aperta a tutti i cittadini, napoletani, turisti, volontari, migranti, richiedenti asilo e rifugiati. Potrà essere utilizzato qualsiasi supporto fotografico. Per iscriversi basterà compilare un form on line: https://goo.gl/forms/ev7vaRTPyiNfqQwy2

“Con questa maratona fotografica vogliamo evidenziare come l’accoglienza sia ben inserita nel tessuto cittadino – spiega Marika Visconti, Presidente di LESS I.S. Onlus (che abbiamo recentemente intervistato) – la convivenza civile tra i napoletani e i cittadini migranti è di esempio per la costruzione di una società multiculturale”. Gli scatti più belli, selezionati da una giuria, saranno in mostra ad ottobre 2018 nell’ambito della III edizione di Intrecci - Festival dell’accoglienza e dell’intercultura organizzato da LESS. Saranno coinvolti anche gli ospiti del progetto IARA – SPRAR Comune di Napoli – gestito da LESS – che stanno partecipando al progetto This Must Be The Place che LESS sta realizzando in partenariato con Action Aid. I centri di accoglienza SPRAR coinvolti sono ai seguenti indirizzi: Via Pontenuovo, 21 Napoli Via S. Maria Avvocata, 2 Napoli Vico S. Maria Vertecoeli, 6 Napoli.

In mattinata, invece, alle 10.00 nell’Aula Ovale del Dipartimento di Scienze Sociali Federico II, saranno presentati i risultati dell’Indagine esplorativa del sistema delle associazioni della città di Napoli a supporto degli immigrati.  Presenteranno e discuteranno i risultati della ricerca: Marco Traversi, Ceo di Project Ahead, prof.ssa Anna Maria Zaccaria, prof. Stefano Consiglio, Elena de Filippo,  Presidente Coop Dedalus, Marika Visconti, Presidente LESS Onlus, dott.ssa Maria Camilla Fraudatario. Nel pomeriggio dalle 16 nel centro di accoglienza Sprar in Via Pontenuovo, 21 Napoli si terrà il laboratorio Storie dell’altro Mediterraneo, organizzato dal Tavolo del Comune di Napoli per la creazione di reti umanitarie tra cittadini, associazioni, e istituzioni per l’accoglienza, per la solidarietà e per l’affermazione di città rifugio. Il progetto ha realizzato una serie di incontri tra gli studenti di una prima media sperimentale “Dalla parte dei bambini” e i ragazzi stranieri provenienti da quei paesi le cui condizioni di vita costringono alla fuga. Durante gli incontri, i ragazzi migranti hanno raccontato il loro Mediterraneo, ciò che rappresenta, nel bene e nel male, per chi fugge, il Mare Nostrum. Sono storie di un altro Mediterraneo, quindi,  rispetto a quello che noi, bagnati da un mare sinonimo di vacanza e spensieratezza, siamo abituati a vivere e pensare.  Gli studenti, ora, con la guida di un disegnatore e operatore di Mediterranena Hope ( Francesco Piobbichi, autore di Disegni dalla Frontiera) tradurranno in disegni, immagini e colori le storie scoperte e le racconteranno attraverso un silent book, un libro silenzioso. L’arte del disegno, quindi, come strumento di narrazione. Le pagine di questo libro diventeranno le fotografe delle emozioni dei migranti e insieme a loro disegneranno anche i protagonisti delle storie, per intrecciare ancora una volta gli sguardi. Il libro sarà uno strumento perché queste storie continuino a “girare”, a essere raccontate e ascoltate altrove. Una delle giornate del laboratorio di disegno sarà appunto quella del 20 giugno presso il Centro SPRAR gestito da LESS e sito a Via Pontenuovo, 21 – Napoli. La conclusione della giornata si terrà presso il Centro di Accoglienza sito in Via Vertecoeli, 6; vi sarà l’opportunità di conoscere da vicino l’accoglienza e i percorsi di integrazione attivati in linea con l’iniziativa Porte Aperte - promossa quest’anno dal Servizio centrale SPRAR e dall’UNHCR. Durante la visita ci sarà l’esibizione musicale del Gruppo italo-migrante Migrangels, nata dalla virtuosa collaborazione dell’Associazione Agape e della Parrocchia Sant'Antonio di Padova – Trecase.

Infine, alle 21.00 nello spazio gastroculturale Kikana, gestito dalla cooperativa di rifugiati Tobilì, si terrà la cena persiana. Un’occasione per esplorare i millenari sapori della cultura persiana. Inoltre verrà presentato Disegni dalla Frontiera con la presenza dell’autore Francesco Piobbichi.

ACCOGLIENZA PORTE APERTE

PROGRAMMA Giornata Mondiale del Rifugiato 20 Giugno 2018

Ore 10.00 –  18.00 ACCOGLIENZA PORTE APERTE: Photo Maraton, Maratona fotografica nel territorio cittadino per raccontare la Napoli accogliente. I 3 centri SPRAR gestiti da LESS saranno le tappe dove i fotografi, oltre ad incontrare i richiedenti asilo e gli operatori delle strutture, riceveranno tre temi su cui scattare le foto. Le foto poi saranno oggetto di una Mostra Fotografica ad Ottobre nell’ambito di Intrecci, il festival dell’Intercultura e dell’accoglienza che si terrà a Napoli nel mese di Ottobre. Le iscrizioni saranno effettuate attraverso un form online.

Ore 10.00 Dipartimento Scienze Sociali - Sala Ovale Vico Monte della Pietà 1, 80138 Napoli Presentazione dell’Indagine esplorativa del sistema delle associazioni della città di Napoli a supporto degli immigrati.

Ore 16.00 Centro Sprar in Via Pontennuovo, 21, Napoli.

Laboratorio Storie dell’altro Mediterraneo. Con gli studenti della scuola Dalla parte dei bambini e sotto la guida di Francesco Pobbichi.

Ore 20.00 Nella struttura SPRAR in Vico s. Maria Vertecoeli, 6 Napoli: Esibizione musicale di Migrangels, band italo-migrante, frutto di un percorso di integrazione curata dalla parrocchia di S.Antonio Abate di Trecase (NA).

Ore 21.00 WORLD FOOD PROJECT Kikana, via del Parco Margherita, 12/a Napoli. Cena persiana. Parte dell’incasso dello spazio gastronomico viene devoluto per la realizzazione di un centro di Comunità – Orfanatrofio nella Repubblica Democratica del Congo. Presentazione del libro Disegni dalla frontiera con l’autore Francesco Pobbichi.