Silvia Ruotolo, a 21 anni dall’omicidio di una persona innocente

Silvia RuotoloLunedì 11 giugno 2018 cadono ventuno anni dall’omicidio di Silvia Ruotolo, vittima innocente della camorra. Il Sindaco Luigi de Magistris e l’Assessore ai Giovani Alessandra Clemente, figlia di Silvia Ruotolo, alle 9:30 deporranno dei fiori sulla lapide in sua memoria in piazza Medaglie d’Oro.

L'11 giugno 1997 Silvia Ruotolo sta tornando nella sua casa in Salita Arenella a Napoli dopo aver preso a scuola suo figlio Francesco di 5 anni: ad attenderla al balcone c'è sua figlia Alessandra di 10 anni. Ad un certo punto si sentono colpi di arma da fuoco sparati all'impazzata: alcuni colpi vaganti uccidono Silvia mentre un altro passante resta ferito. Il vero obiettivo dei sicari era Salvatore Raimondi affiliato al clan Cimmino avversario del clan Alfieri, morto anch'egli sotto i colpi dei killer.

Silvia Ruotolo 2018

Silvia Ruotolo è scomparsa all’età di 39 anni per mano della camorra. La memoria della sua figura, insieme a quella di tante altre vittime innocenti di criminalità organizzata, viene mantenuta grazie all’impegno di realtà quali la Fondazione Pol.i.s. e Libera e anche grazie alla fondazione che porta il suo nome. La Fondazione Silvia Ruotolo, nata nel 2011, si pone l'obiettivo di contrastare ogni forma di sub-cultura deviante partendo dall'infanzia promuovendo a beneficio della collettività l'integrazione sociale di giovani.

https://www.facebook.com/events/131145561090765/