| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
venerdì 20 Settenbre 2019




Ai nastri di partenza il MEDITERRANEAN PRIDE OF NAPLES

La sfilata per i diritti

napiCi siamo quasi. Si sta avvicinando una delle date più importanti per il mondo LGBTI (Lesbico, Gay, Bisessuale, Transessuale, Intersessuale), che vedrà sfilare anche a Napoli migliaia di persone per i diritti e contro ogni discriminazione di genere

 Si tratta del Mediterranean Pride of Naples, evento che si inserisce nella rete dell’Onda Pride nazionale I'm gay, any problem? che ha già coinvolto finora 24 città, il cui culmine è rappresentato dalla parata dell’orgoglio gay, in programma a Napoli sabato 24 giugno.

Il corteo parte alle 16 da piazza Municipio per arrivare a via Partenope, all’altezza di Castel dell’Ovo, attraversando via San Giacomo, via Toledo, piazza Trieste e Trento, piazza Plebiscito, via Cesario Console. Quest’anno il tema è quello del corpo, inteso come laboratorio di libertà e strumento massimo di espressione della propria identità.

“La rivoluzione passa attraverso i nostri corpi – spiega Antonello Sannino, presidente di Arcigay Napoli – ed è necessario  superare l’obsoleta interpretazione del corpo come frontiera sociale che ostacoli chiunque desideri legittimamente ribaltare e mescolare ruoli di genere e identità”. 

Lo spot

A firmare lo spot del Pride 2017, il regista Mariano Lamberti che segue il claim della manifestazione LiberaMente Corpo. Realizzato per il Comitato Arcigay di Napoli con il patrocinio del Coordinamento Campania Rainbow, il video nasce da un’idea di Riccardo Pachini e dello stesso Mariano Lamberti, con la supervisione artistica di Claudio Finelli (delegato Cultura Arcigay), assistente alla regia è Andrea Axel Nobile, il progetto grafico è affidato a Luciano Correale.

Protagonista dello spot è la modella Maria Francesca Di Costanzo e con lei tanti volti noti, dall’attrice Cinzia Mirabella, icona del mondo lgbt Campano, a Mariano Gallo, molto conosciuto per il personaggio che lo ha reso celebre a livello internazionale, cioè la drag queen Priscilla, passando per Antonio Riccardo, truccatore delle dive. A completare il cast, una coppia nello spot che è anche coppia nella vita: l’attivista, Daniela Lourdes Falanga, delegata per le politiche trans del comitato Arcigay di Napoli e il suo compagno Ilario Arena.

Guarda lo spot

Il manifesto

Ancora una volta, la rete che organizza l’evento intende sottolineare come l’investimento sui diritti civili e sulla felicità dei propri cittadini e della proprie cittadine possa essere foriero di benessere e sviluppo. Non solo battaglie legate al mondo LGBTI, ma anche azioni di contrasto ad ogni tipo di discriminazione e disagio sociale.

“Ogni Pride è un momento unico per composizione, identità e modalità, che cambiano di territorio in territorio, arricchendosi e nutrendosi delle tante differenti caratteristiche del nostro Paese, ma tutti sono legati l’uno all’altro in una grande Onda che avvolge e attraversa l’Italia – scrivono dall’Onda Pride – L’Onda nasce dalla volontà comune di mettere in rete le tante e diverse realtà dell’associazionismo LGBTI per coinvolgere le istituzioni, i cittadini e le cittadine, amici e amiche, familiari e vicini di casa in un grande sforzo unitario per chiedere diritti, uguaglianza e visibilità per tutte le persone e tutte le famiglie, senza discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. Per chiedere un mondo in cui nessuno si debba sentire escluso o discriminato per il proprio modo di essere, di vivere e di amare”.

Ad anticipare il Pride, martedì 20 giugno si terrà la presentazione di quattro libri sul tema dei diritti, Poker Book@Pride>, al Tempo del Vino e delle Rose in piazza Dante.

Per maggiori informazioni e tutti gli aggiornamenti:

www.ondapride.it

M. N.