Attualità e sociale nei romanzi di ieri e di oggi

L’ottava edizione di Strane Coppie a Napoli e con una tappa a Milano

strane coppie 2016Torna Strane Coppie, la rassegna gratuita di letteratura che propone coppie di grandi classici a confronto, rivisitati e discussi da autori contemporanei. Diverse le novità di quest’anno, a partire dall’appuntamento inaugurale che, per la prima volta, sarà dedicato a due autori viventi: Philip Roth e Milan Kundera.

Una “puntata” speciale inoltre si terrà a Milano grazie alla partecipazione della Banca popolare di Milano e un’altra sarà dedicata interamente al tema della scuola, a partire dall’insegnamento di Don Milani.

Anche per l'ottavo ciclo della rassegna, ideata e curata dalla scrittrice Antonella Cilento con il suo laboratorio di scrittura Lalineascritta, gli incontri si terranno sempre di giovedì alle 18: sette in tutto, dal 7 aprile al 9 giugno 2016. «Obiettivo per l’ottava edizione – spiega Antonella Cilento - è spostare la manifestazione nel cuore della città, il Centro Storico, per rinnovare il percorso e far conoscere nuovi spazi e magnifici siti ai napoletani e portare per la prima volta Strane Coppie a Milano! Questa la formula vincente di Strane Coppie che speriamo di poter ancora replicare in futuro non come un’ennesima rassegna letteraria fra tante, ma con un vero spazio di supporto a chi insegna, a chi decide di leggere e non sa come orientarsi, a chi cerca anche se ancora, come tutti, non sa cosa».

Giovedì 7 aprile 2016 nella Sala Marrama della Fondazione Banco Napoli (Palazzo Ricca, via Tribunali 213) Norman Gobetti, traduttore di Philip Roth, si confronterà con il traduttore di Milan Kundera, Massimo Rizzante,sul tema “Pesi massimi: denaro o libertà?” e con le pagine – lette da Orlando Cinque - di “Pastorale Americana” e de “L’insostenibile leggerezza dell’essere”, scelte direttamente da Kundera: un confronto tra il grande romanzo americano e il grande romanzo europeo.

Dopo l’incontro Massimo Rizzante dialogherà presso Mondadori Bookstore (piazza Vanvitelli) venerdì 8 aprile alle 18 con Giuseppe Montesano (introduce Antonella Cilento) a proposito del suo ultimo libro, “Un dialogo infinito. Note in margine a un massacro” (Effigie Editore), saggio dedicato, fra gli altri a Saramago, Fuentes, Kundera, Oe, Goytisolo, Bergsson, Kafka, Nabokov, Eliade, Andric.

Giovedì 14 aprile Strane Coppie riprende con la tappa milanese (Palazzo Corio Casati, Sala delle Colonne, Banca Popolare di Milano, via San Paolo 12) con Bruno Nacci e Francesco Durante che affronteranno il tema delle “Città” rileggendo per il pubblico “Il ponte della Ghisolfa” di Giovanni Testori e “Manhattan Transfer” di John Dos Passos. Giovedì 21 aprile si torna nel centro storico di Napoli alla Domus Ars  (via Santa Chiara 10) con “Stranieri a Napoli”: il professor Giuseppe Merlino parlerà della raccolta di racconti “Il Calore” di Fabrizia Ramondino, di cui fu amico, e Titti Marrone di “Requiem per il Campanaro” di Gustaw Herling. Le letture saranno affidate a Gea Martire. Giovedì 28 aprile 2016 quarto appuntamento alla Sala Vasariana del Complesso Monumentale di Sant’Anna dei Lombardi (piazza Monteoliveto 41) con Sandra Petrignani ed Elisabetta Rasy chiamate a confrontarsi sulle “Passioni (impossibili)”. I libri sono “Anna, Soror” primo lungo racconto di Marguerite Yourcenar concepito nel 1925 a Napoli, sul tema della passione e dell’incesto, e “Il Diavolo in corpo”, opera di un giovanissimo Raymond Radiguet, scritto nel 1921 e opera unica di un autore destinato a morire poco più che ventenne. Letture di Enzo Salomone.

Giovedì 12 maggio di nuovo alla Domus Ars per discutere di “Una nuova idea di scuola” con Eraldo Affinati e Anna Maria Carpi chiamati a confrontarsi su “Lettera a una professoressa” di Don Milani e “Tesoretto dell’amico di casa renano” di Johann Peter Hebel: l’uno un classico italiano, l’altro tedesco, considerato esemplare da Italo Calvino e Walter Benjamin, a cavallo fra Ottocento e Novecento, per una riflessione sul senso dell’insegnare e dell’avere cura di sé, in occasione, anche, dell’uscita del nuovo romanzo di Eraldo Affinati dedicato a Don Milani. Letture e monologo di Nunzia Antonino.

Giovedì 19 maggio 2016 al Complesso di San Severo al Pendino (via Duomo, 286)  Melania Mazzucco e Laura Bosio saranno le protagoniste del penultimo appuntamento della rassegna, sul tema “Esotico familiare”: a confronto Fausta Cialente con “Cortile a Cleopatra” dove racconta della sua infanzia levantina ad Alessandria d’Egitto, ed Edward Morgan Foster con “Passaggio in India”, classico in letteratura come al cinema grazie ai film di James Ivory. Letture di Gea Martire.

Infine giovedì 9 giugno si torna alla Fondazione Banco Napoli di via Tribunali per l’appuntamento di chiusura con Giuseppe Montesano e Antonio Franchini protagonisti de “Il sogno della lentezza” dove metteranno a confronto “Oblomov” di Ivan Goncarov e “La casa delle belle addormentate”, il capolavoro di Yasunari Kawabata su una casa di prostitute narcotizzate per clienti anziani e impotenti. Letture di Orlando Cinque.