| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 21 Febbraio 2024




Giornata mondiale contro il cancro infantile, gli Angeli guerrieri scendono in campo

Giornata Mondiale Contro il cancro infantileDalia, Giuseppe, Martina, Enrico. Non sono dei semplici nomi. Sono bambine e bambini rimasti in questo mondo per pochissimo tempo. Giovani vite che hanno combattuto insieme alle loro famiglie contro un nemico troppo grande, il cancro, in una terra dove lo scempio ambientale miete ogni giorno nuove vittime, soprattutto fra i più piccoli.

E a loro è dedicata l'associazione Angeli guerrieri della Terra dei fuochi, fondata da genitori rimasti "orfani di figli". Madri e padri che hanno saputo trasformare un dolore immane in speranza per chi è ancora qui. Madri e padri che anche oggi, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro infantile, ricordano chi è stato strappato a questa esistenza troppo presto.

«La condivisione di una sofferenza così grande - spiega Tina Zaccaria, presidente della onlus, nata il 5 aprile 2016 a Casalnuovo di Napoli - aiuta ad andare avanti per tendere una mano a chi ne ha bisogno. Il nostro pensiero va oggi, così come in ogni singolo istante della vita, alle nostre figlie e ai nostri figli che fisicamente non sono più con noi. E da anni in loro memoria realizziamo una serie di iniziative. In particolare, con un contributo fisso mensile, aiutiamo i piccoli guerrieri e le famiglie in difficoltà economiche, spesso costretti a spostarsi fuori regione per assistenza medica. Assicuriamo così i viaggi della speranza, contribuiamo a migliorare i loro percorsi di cura, seguendoli a distanza per tutto il lungo periodo di permanenza lontani da casa».

Angeli Guerrieri

E per finanziare le numerose attività messe in campo, l'associazione ha appena dato il via alla sesta campagna uova di Pasqua solidali, prodotte da un prestigioso torronificio di Avellino.

«Con il ricavato della vendita - continua Tina - riusciamo a sostenere anche "La tana dei sogni", la nostra ludoteca solidale dove portiamo avanti numerosi progetti di inclusione sociale e di sostegno alle diverse abilità. Purtoppo, il Covid ci tiene ancora lontano dagli ospedali dove facciamo volontariato, ma speriamo di tornare presto nei reparti del Policlinico Vecchio e del Santobono di Napoli per regalare un sorriso ai piccoli degenti e alle loro famiglie».

Missione della onlus è quella di diffondere la cultura del rispetto per l'ambiente come prima forma di prevenzione e quindi diritto sacrosanto di bambini e adolescenti.

«Siamo convinti - sottolinea Tina - che il cancro sia dovuto all'inquinamento, ai fumi tossici sempre più frequenti sul nostro territorio. L'ultimo aggiornamento del registro dei tumori nella nostra regione risale a circa 10 anni fa, ma nella nostra esperienza in ospedale abbiamo riscontrato che i tumori più diffusi tra i più piccoli sono la leucemia e i linfomi, seguiti da quelli cerebrali. Purtroppo l'età delle diagnosi continua ad abbassarsi notevolmente e alcune vengono fatte addirittura durante le ecografie prenatali. In generale, dai dati si evince che, a livello mondiale, sono sempre più numerosi i bambini che si ammalano». 

15 febbraio: International Childhood Cancer Day
La Giornata Mondiale contro il cancro infantile, International Childhood Cancer Day - ICCD, si celebra ogni anno il 15 febbraio. È stata istituita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e in particolare l'evento annuale, così come è celebrato attualmente, è promosso da Childhood Cancer International (CCI), la rete globale di 176 associazioni di genitori attiva in 93 paesi e 5 continenti. Dei circa 400mila bambini e ragazzi diagnosticati con il cancro ogni anno, la maggior parte vive in Paesi a basso e medio reddito.

Quali sono i numeri in Italia?
Ogni anno, si ammalano di tumore (linfomi e tumori solidi) o leucemia oltre 1500 bambini e oltre 900 adolescenti. Si stima che oggi in Italia ci siano più di 44.000 persone che hanno avuto un tumore da bambini e la loro età media è attualmente attorno ai 30 anni.
Grazie ai progressi degli ultimi decenni, circa l’80% dei malati guarisce. Negli ultimi anni si sono raggiunti eccellenti livelli di cura e di guarigione per le leucemie e i linfomi, ma rimangono ancora basse le guarigione per i tumori cerebrali, i neuroblastomi e gli osteosarcomi.

Inoltre, circa il 50% dei farmaci attualmente usati per combattere i tumori pediatrici, che si manifestano in oltre 60 tipi e sottotipi diversi, non è autorizzato per l’uso pediatrico, ed è usato "off label" (senza registrazione pediatrica), adattando ai bambini medicine per adulti. Negli ultimi 10 anni in Europa, a fronte della sperimentazione di nuovi farmaci anticancro per gli adulti, sono ancora pochissimi quelli studiati per l'età pediatrica.

Angeli Guerrieri della Terra dei Fuochi 

www.angeliguerrieri.org 

340 129 8149

info@angeliguerrieri.it 

Donatella Alonzi