| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 4 Ottobre 2022




Un porto sicuro come presepe. Il progetto di Mediterranea e Progetto Aleph

presepe mediterraneaUna barchetta al posto dell’asinello, una casa accogliente invece di una capanna e uno striscione con su scritto “Welcome” (benvenuti) a fare da stella cometa. È un presepe decisamente laico ma che conserva tutto il significato che il Natale ha  per il mondo intero – mm  il significato della rinascita, dell’accoglienza e della condivisone – quello creato questa’anno  dai partecipanti del progetto Aleph ( associazione che si occupa di sostegno a chi lotta per uscire dalle tossicodipendenze) per Mediterranea.

foto 1 accoglienza

“I presepi artigianali solidali di Mediterranea Napoli e Progetto Aleph è una iniziativa promossa dall’equipaggio di terra partenopeo della Onlus Mediterranea Saving Humans, in collaborazione con Progetto Aleph che ha realizzato questi originali presepi per sostenere chi salva le vite in mare – dichiara Laura Marmorale di Mediterranea Napoli – Mediterranea Saving Humans è una piattaforma di realtà della società civile, arrivata nel Mediterraneo centrale dopo che le ONG sono state in gran parte costrette ad abbandonarlo, criminalizzate da una sconcertante retorica politica. Il lavoro della Onlus non si svolge solo in mare ma anche a terra con azioni di sensibilizzazione e sostentamento, come l’iniziativa I presepi artigianali solidali di Mediterranea Napoli e Progetto Aleph promossa in collaborazione con il Centro Aleph. Si tratta di sei opere uniche: Mediterranea; Approdo; il Faro; No Borders; Accoglienza; Porto Sicuro”. 

Attraverso il ricavato della vendita dei presepi solidali è quindi possibile sostenere l'attività di Mediterranea Saving Humans che tornerà nei prossimi mesi nel Mediterraneo centrale con l'imbarcazione Mare Jonio, per soccorrere i profughi in fuga dalle guerre e dalle violenze.

foto 2 porto sicuro

“Non vogliamo solo sostenere economicamente la missione in mare – prosegue Marmorale – come tutti gli equipaggi di terra dell’associazione, la nostra azione ha il duplice scopo di creare un ponte fra il mare e la terra, supportando l'azione fondamentale che viene svolta a bordo della Mare Jonio, monitorando ciò che accade alle persone salvate una volta sbarcate e mediando, attraverso buone pratiche di accoglienza, le reazioni della nostra società, soprattutto, in termini di decostruzione e smantellamento di un razzismo, ormai non più strisciante ma quasi pervasivo e strutturale, in una continua opera di co-costruzione di contesti più solidali, inclusivi ed equi”.

Sono numerosissime le iniziative messe in campo da Mediterranea Napoli, non solo in occasione delle festività. L’iniziativa dei presepi solidali lanciata a Napoli ha però la peculiarità di unire due realtà attive sul territorio con una forte valenza sociale. Gli artigiani che, con progetto Aleph,  hanno creato i presepi in vendita sono persone con dipendenze che stanno affrontando un percorso di recupero e che, al tempo stesso, stanno apprendendo questa antica arte della tradizione napoletana.

Aleph è  promosso dalle cooperative sociali Gesco ed ERA, con il coordinamento della A.S.L. Napoli 1 Centro, volto al recupero e al reinserimento socio lavorativo di persone con dipendenze. Parte del ricavato delle vendite dei presepi sarà devoluto a sostenere il laboratorio presepiale nella produzione del prossimo anno.

Per info e contatti:

E' possibile acquistare i presepi contattando il nodo napoletano sulle pagine social https://www.facebook.com/MediterraneaNapoli

o scrivendo a napolimediterranea@gmail.com

Chiara Reale