| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 8 Agosto 2022




Una giornata con gli anziani della comunità Signoriello: prima tra i presepi di Ferrigno, poi pranzo al ristorante Il Poggio

coverUna passeggiata al centro storico di Napoli per conoscere una delle più antiche botteghe presepiali, quella del maestro Marco Ferrigno di via San Gregorio Armeno.

Qualcosa di nuovo, diverso, gioioso per gli anziani ospiti della Comunità alloggio Signoriello - molti di loro ex senza fissa dimora o nativi proprio del centro antico della città - certamente una esperienza che non facevano da molto tempo. Un incontro nel ventre di Napoli per tornare alle origini e ai luoghi dell’anima e allo stesso tempo ristabilire il contatto con il territorio e con i suoi riferimenti culturali e identitari, ma anche una occasione di confronto e socialità, ormai non troppo frequente in questi tempi pandemici.

La Comunità Signoriello: le attività della residenza del Comune sono gestite dalla coop Accaparlante

La Comunità alloggio “Giuseppe Signoriello” di Napoli (che insiste nel territorio della Settima Municipalità, con sede nella II Traversa Duca degli Abruzzi 8,) è un servizio residenziale caratterizzato da media intensità assistenziale e medio livello di protezione: accoglie cioè persone ultrasessantacinquenni autonome e semiautonome che non necessitano di assistenza sanitaria continuativa.

Molti utenti vengono dalla strada, essendo stati in passato senza dimora, altri si sono ritrovati senza un adeguato supporto familiare, ma sono tutti accomunati dalla volontà di condividere risorse e capacità di coabitazione nell’ambito di percorsi supervisionati dalla rete dei Servizi sociali. La residenza è infatti del Comune di Napoli (Servizio Politiche di Inclusione Sociale), le attività ordinarie di assistenza alla persona, laboratoriali, ludiche e di svago sono affidate alla cooperativa sociale Accaparlante, impegnata da quasi 20 anni sul territorio.

La passeggiata al centro storico tra barriere architettoniche e la calorosa accoglienza di Ferrigno

Gli utenti della casa sono stati accompagnati in questa “gita fuori porta” - non senza difficoltà viste le molteplici barriere architettoniche del centro storico di Napoli - dagli operatori della cooperativa sociale Accaparlante, con la supervisione dalla referente della struttura, Lucia Esposito. Gli ospiti si sono recati in visita al laboratorio presepiale di Ferrigno in via San Gregorio Armeno: “Ci ha fatto sentire come a casa sua, riservando ai nostri anziani una straordinaria accoglienza, facilitando l’accesso anche in spazi che ci sembravano impossibili da raggiungere in carrozzella, raccontandoci la storia dell’arte presepiale e rendendoci partecipi di tutte le fasi, dalla lavorazione alla distribuzione, dei suoi preziosi presepi. Queste suggestioni hanno permesso il raggiungimento di un doppio scopo per i nostri utenti: riprendere contatto con se stessi ma anche con la storia e la tradizione più antica della città”, spiegano dalla cooperativa Accaparlante.

Pranzo al ristorante Il Poggio: gastronomia e riqualificazione urbana e sociale 

Dopo l’entusiasmante passeggiata, gli anziani sono stati ospiti a pranzo al ristorante Il Poggio, fondato a Poggioreale dal gruppo di imprese sociali Gesco, a partire da un progetto di riqualificazione urbana e sociale. Qui si sono sentiti accolti, loro che in genere mangiano all’interno della struttura, hanno potuto sperimentare una nuova dimensione della convivialità e godere della buona cucina del posto.

Insomma, una esperienza certamente da ripetere per gli anziani della comunità Signoriello, in linea con quanto afferma lo stesso l’assessore comunale al ramo Luca Trapanese: “Ci piace raccontare il welfare a Napoli anche nelle sue azioni concrete, tante e possibili, messe in campo quotidianamente che abbiamo il dovere di implementare sempre di più”.

Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale