| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 29 Novembre 2022




Ragazzi con disabilità accompagnano i turisti alla scoperta della “scintilla” dell’arte

Orto in Cultura a Villa Barbieri a Portici LA SCINTILLARagazzi con disabilità diventano guide turistiche dei tesori d’arte napoletani. Dalla Chiesa di Santa Luciella ai Librai alla Basilica di Santa Chiara, dal Pio Monte della Misericordia a Villa Barbieri a Portici, questi i luoghi dove i giovani seguiti dall’associazione La Scintilla accoglieranno il pubblico, diventando protagonisti e organizzatori, per raccontare i loro sogni, la fantasia e la bellezza di persone che offrono la loro diversità come opportunità e ricchezza per tutti.

Un progetto importante in cui arte e inclusione sociale vanno a braccetto.

“Il nostro obiettivo è costruire ponti il mondo delle persone disabili e quello degli ‘altri’ - afferma Vito Gagliardo, presidente dell’organizzazione nata alla fine degli anni ‘80 per promuovere una visione del tutto nuova della disabilità – La disabilità è spesso sinonimo di emarginazione e solitudine, il nostro obiettivo è quello di permettere ai ragazzi di acquisire strumenti minimi e necessari a vivere con gli altri sentendosi utili, facendo riscoprire loro se stessi e le loro potenzialità. Questa apertura consente prima di tutto a loro di esprimere i propri talenti ed acquisire fiducia non sentendosi un costo ma una risorsa; al tempo stesso, offre a tutti l’opportunità di abbattere barriere e pregiudizi. Ogni giorno è una nuova sfida”.

Visite Orto in Cultura a Santa Luciella LA SCINTILLA 2

L’INCLUSIONE PASSA ATTRAVERSO LA LIBERA ESPRESSIONE DELLE RISORSE DI OGNUNO

E la sfida principale passa per l’inserimento sociale e lavorativo di questi giovani, quasi tutti con disabilità intellettiva: l’associazione La Scintilla la affronta, da sempre, realizzando laboratori e percorsi di formazione che possano rappresentare un’opportunità di confronto e lavoro, non un semplice ‘intrattenimento’. Ecco allora che entra in gioco l’arte. Alcuni ragazzi partecipano, qualche anno fa, al rilancio artistico e culturale del Pio Monte della Misericordia che non è solo il luogo in cui è custodito il capolavoro di Caravaggio (“Le sette opere di Misericordia”) ma è anche un ente benefico che persegue il suo scopo sin dalla sua nascita nel 1600. “I ragazzi fanno da supporto alle guide vere e proprie, spiegano il significato di alcuni quadri, è un modo per introdurre le molteplici attività del Pio Monte”, spiega Gagliardo.

Nello stesso edificio, al piano superiore alla Quadreria, ha sede proprio l’associazione che ospita, da un lato, i laboratori in cui sono coinvolti circa 30 ragazzi del centro storico di Napoli, dall’altro, le attività del centro diurno frequentato al momento, dal lunedì al venerdì, da 6 ragazzi. “Al momento un gruppo di 6 persone disabili sperimenta questa possibilità vivendo insieme, in una dimensione comunitaria, tutti i giorni e in particolare, in base alle esigenze e alle possibilità delle famiglie, anche qualche notte durante la settimana da molti anni, con l’idea di riuscire progressivamente a strutturare in modo definitivo una possibilità concreta di vita indipendente dalla famiglia - sottolinea Vito Gagliardo – Insomma, lo scopo è quello di costruire, insieme con le famiglie, prospettive per il ‘dopo di noi’”.

Laboratori artigianali LA SCINTILLA

GLI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA TRA GIUGNO E LUGLIO

Cinque gli appuntamenti che vedranno protagonisti questi ragazzi, in calendario tra giugno e luglio: dall’arte, alla musica, dal teatro alla scrittura fino all’evento di chiusura della festa d’estate all’orto, dedicato alla natura. Tutti momenti in cui il pubblico potrà condividere con i ragazzi dell’associazione i risultati dei laboratori che li vedono impegnati da mesi e che mirano a facilitare, accompagnare e sostenere la partecipazione e la piena inclusione delle persone con disabilità nella nostra società.

Ad aprire le iniziative in calendario, venerdì 4 giugno, sarà l’appuntamento con l’ARTE con i ragazzi de La Scintilla con la visita guidata d’eccezione alla Chiesa di Santa Luciella ai Librai che guideranno il pubblico alla scoperta del luogo contribuendo alla gestione delle attività di accoglienza ai turisti, dopo un percorso di formazione dedicato all’arte e al turismo sostenibile. Il progetto è nato dalla felice collaborazione tra La Scintilla e i giovani di Respiriamo Arte, che curano la gestione della storica chiesetta e supporteranno i ragazzi nelle visite guidate.

Le visite si effettueranno ogni 30 minuti il venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 17.00. Si consiglia di prenotare al numero 3314209045. Ingresso 5 euro.

ORTO IN CULTURA DEGUSTAZIONI

Giovedì 10 giugno alle ore 17.00 sarà protagonista la MUSICA con un piccolo concerto al Pio Monte della Misericordia presso il Salone de La Scintilla, in occasione della cerimonia di ringraziamento per la donazione del pianoforte ricevuto dalla famiglia Michilli in collaborazione con Alberto Napolitano Pianoforti. Il concerto inaugurerà il nuovo laboratorio di pianoforte e vedrà esibirsi il M° direttore d’orchestra Bernadette Grana, Dario de Feudis, giovane artista napoletano e studente di piano Jazz presso il Conservatorio di San Pietro a Maiella, e Gaetano Starace, giovane de la Scintilla. Un’occasione speciale dove i ragazzi dell’Associazione accoglieranno gli ospiti della serata con una visita guidata speciale alla Cappella del Pio Monte della Misericordia.

Ingresso gratuito su prenotazione scrivendo alla mail asslascintilla@gmail.com. Associazione La Scintilla, presso il Pio Monte della Misericordia in via dei Tribunali, 253.

Si prosegue il 29 giugno (ore 18.30) con il TEATRO e le maschere dello spettacolo “Chiò chiò parapacchiò” nel sagrato della Basilica di Santa Chiara messo in scena dalla piccola compagnia Orbomu. Lo spettacolo vede la partecipazione di tutti i ragazzi de La Scintilla, sotto la guida del regista Aniello Mallardo, dove sperimenteranno il teatro quale occasione di espressione, crescita ed inclusione: dalle mascherine covid, alle maschere teatrali per rielaborare insieme i nostri vissuti.

Ingresso gratuito su prenotazione scrivendo alla mail asslascintilla@gmail.com. Sagrato della Basilica di Santa Chiara, Via Santa Chiara, 49/C.

Dal teatro alla SCRITTURA, il calendario di eventi prosegue giovedì 1 luglio alle ore 18,00 presso la quadreria del Pio Monte della Misericordia con le parole e la fantasia dei ragazzi de La Scintilla che presenteranno al pubblico il loro primo libro “Linaluna pensa e sogna” e la loro esperienza di scrittura e disegno. Linaluna è il primo lavoro della collana dedicata ai bambini, nata dal laboratorio di scrittura creativa “Le storie dentro…” che ha visto i ragazzi muovere i primi passi nel mondo della narrazione e dell’illustrazione, sotto la guida di Luca Mercadante prima e successivamente di Marta Porzio. Il libro, con l’introduzione di Antonella Cilento, è realizzato con la collaborazione di inKnot edizioni e grazie al sostegno dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e al contributo di Meridonare.

Ingresso gratuito su prenotazione scrivendo alla mail asslascintilla@gmail.com. Quadreria del Pio Monte della Misericordia, Via dei Tribunali, 253.

A chiudere la stagione estiva de La Scintilla sarà l’appuntamento con la NATURA accompagnati dalla musica e dalle danze della Festa d’estate all’orto, giovedì 29 luglio alle ore 19.00, nello spazio naturalistico dove i ragazzi, grazie alla guida e al lavoro dei volontari dell’Associazione Kora, hanno la possibilità di mettere a coltura i giardini della Villa vesuviana Barbieri di Portici, diventando protagonisti di un laboratorio di riqualificazione agricola e coltivazione di un orto sociale organizzato nell’ambito del più ampio progetto “Orto in…cultura”.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Villa Barbieri di Portici, Via Dalbono,1.

Il programma di iniziative nasce dalla realizzazione del progetto di formazione “Orto in …cultura”, realizzato con i fondi dell’8 per mille della Chiesa Valdese, in cui dalla contaminazione tra cultura, arte e natura nascono due laboratori formativi per l’inclusione sociale di 30 persone con disabilità intellettiva di cui 7 in spettro autistico, in collaborazione con l’associazione Respiriamo Arte e l’associazione Kora. A questi, si affianca il laboratorio di scrittura creativa “Le storie dentro…” che ha visto i ragazzi muovere i primi passi nel mondo della narrazione e dell’illustrazione, da cui è nato il libro “Linaluna pensa e sogna”. Durante tutti gli eventi sarà allestita l’esposizione e la vendita dei lavori nati dal laboratorio creativo artigianale de La Scintilla, e saranno offerte piccole degustazioni dei prodotti dell’orto curato dai ragazzi.   

L’ASSOCIAZIONE LA SCINTILLA

L’associazione viene fondata nel 1989 da un gruppo di famiglie ed amici di persone con disabilità psicomotoria con l’intento di realizzare luoghi di amicizia, condivisione ed integrazione delle persone con disabilità e soprattutto comunità di vita stabili per sostenere le famiglie nel difficile momento del «dopo di noi».

Dal 2004 La Scintilla ha ricevuto in comodato d’uso gratuito dal Pio Monte della Misericordia un appartamento di circa 300 mq nel quale svolge le sue attività, in Via dei Tribunali 253 nel centro storico della città di Napoli. Da allora La Scintilla è annoverata stabilmente tra le attività di solidarietà che fanno parte della Rete di associazioni, enti e cooperative sostenute dal Pio Monte della Misericordia. Al momento La Scintilla persegue due obiettivi principali: garantire continuità alla comunità in cui vivono 8 persone con disabilità e realizzare attività di socializzazione, formazione verso l’autonomia ed inclusione sociale e lavorativa per 30 persone con disabilità molte delle quali provenienti da zone disagiate della città.

Per maggiori informazioni: www.lascintillaonlus.org

M. N.