| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 21 Ottobre 2020




Allarme Covid: Campania maglia nera ma da oggi è possibile fare il tampone privatamente

mask 4898571 960 720L’ansia da Covid cresce sempre più. A spaventa non è solo il numero di casi in aumento in Campania (ieri eravamo a quota 544 su 7.504 tamponi, dato che fa della nostra regione la maglia nera di Italia con il record assoluto di contagi), ma anche la disorganizzazione e i ritardi del pubblico nella gestione sanitaria, con tempi che possono diventare infiniti per chi deve effettuare il test, nonostante le molte rassicurazioni da parte del governatore Vincenzo De Luca.

Il presidente della Regione già nei giorni scorsi aveva ribadito: “Non vi è alcuna emergenza relativa ai posti letto disponibili, sia di terapia intensiva sia di degenza ordinaria. Se una sola struttura sanitaria esaurisce la disponibilità di degenze (e in tempo utile ha già organizzato l'ampliamento già previsto dei posti) il dato non può essere riferito a una emergenza generale, che non esiste”. Di ieri è la notizia che anche i singoli cittadini, non solo i dipendenti delle società, i professionisti e lo staff dei club sportivi, potranno effettuare il tampone presso le strutture private autorizzate dalla Regione. 

Le strutture private potranno effettuare tamponi

Ieri, si è svolta in Regione una riunione convocata da De Luca, con i componenti dell’Unità di Crisi e i direttori generali delle Asl e delle Aziende ospedaliere di Napoli e provincia per una verifica complessiva sull’andamento del contagio. In particolare si è fatto il punto sulla disponibilità di posti letto e sul completamento della cosiddetta "Fase C". Anche in considerazione del quadro epidemiologico e del massivo contact tracing in atto, la Regione ha deciso di autorizzare le strutture private ad effettuare tamponi a singoli privati cittadini, con obbligo di comunicare gli esiti, positivi e negativi, alla piattaforma sanitaria regionale. In questa occasione, è stata ribadita ai direttori generali l’indicazione di comunicare l’esito dei tamponi in 24/48 ore massimo, con particolare attenzione ai casi sospetti nelle scuole. Le strutture competenti sono state richiamate a trasmettere i numeri telefonici per consentire l’invio del risultato del tampone via sms, come già avviene per alcuni laboratori. In queste ore, dovrebbe essere aggiudicata la gara di Soresa per scegliere ulteriori laboratori in grado di aumentate il numero di tamponi. Sui test salivari è stato comunicato dal Ministero della Salute che sarà validata a breve una specifica tipologia di test. Oggi è previsto un incontro del presidente De Luca con il Ministro Speranza e il Commissario Arcuri per una verifica complessiva, e per anticipare la richiesta di una fornitura importante di test salivari appena validati. 

Le strutture accreditate  

Ma quali centri potranno fare il tampone e con quali costi? Nei mesi scorsi, era stato diffuso un elenco di 25 strutture riconosciute e accreditate ad effettuare il tampone. Peccato che, quando finalmente si decidono a rispondere ai numeri di telefono, poi non tutti questi laboratori dicono di essere abilitati a farlo. Il costo del tampone, da quello che siamo riusciti a capire, è di 62 euro, più 15 euro se lo si chiede a domicilio. 

Altre informazioni qui

M. N.

 

WCT banner
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale