| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 17 Ottobre 2019




Primo piano

Nella Scuola Madonna Assunta di Bagnoli la prima biblioteca di audiolibri per bambini dislessici della Campania

ipovedentiAl via la realizzazione della prima biblioteca di audiolibri della Campania per bambini dislessici nell’Istituto Comprensivo Madonna Assunta di Bagnoli, quale Ente capofila, in collaborazione con Officinae Efesti, l'organizzazione culturale che sostiene “Voci in Dono”, percorso di inserimento attivo per alunni con difficoltà nell'apprendimento.  "Voci in dono" comincia appena concluso l'ampio progetto "La Grande Bellezza", per il recupero del patrimonio abbandonato delle periferie urbane, che ha coinvolto più di seicento studenti della provincia di Napoli. “Libri parlati” rivolti ad alunni con BES (Bisogni Educativi Speciali), ma anche ai genitori e ai docenti.

Leggi tutto...

Storie dei vicoli di Napoli – Maria

MARIA 3Non ci ha mai nemmeno pensato ad aggiustarla la sua vecchia macchina da scrivere. Quel difetto lo ha sempre avuto, per cui Maria si è abituata ben presto ad aggiungere a mano la lettera “e” nelle poesie che scrive. Lo fa diligentemente, riproducendone con esattezza il font e la dimensione, ma lo fa in penna blu. Quel colore, il blu accostato al nero, è un guizzo di protesta, un modo per rivendicare la proprietà di tutto ciò che è compreso su un piccolo foglio bianco, su centinaia di piccoli fogli bianchi, su tutte le lettere che compongono le parole e quindi le frasi scritte, tutte unite da un tratto veloce di Bic blu accostato alle altre lettere battute a stampo.

Leggi tutto...

Papà fa caldo: la campagna social di Gigi e Ross sul fenomeno dell’abbandono dei bambini in auto

Papa fa caldoSi chiama amnesia dissociativa, il fenomeno che può colpire chi esegue gesti di routine in un periodo di stress e che può comportare l’incapacità di ricordare informazioni personali anche molto importanti. La conseguenza più drammatica di questo fenomeno è senza dubbio l’abbandono dei bambini in auto. Una dimenticanza che purtroppo può essere fatale, soprattutto con le temperature estreme degli ultimi giorni.

Leggi tutto...

Il Punto sulla Salute Mentale a Napoli: intervista a Fedele Maurano

fedele mauranoLa salute mentale sembra sempre più a rischio in un’epoca in cui i diritti umani dei più deboli vengono messi in discussione da una società che corre veloce, che è sempre più virtuale e non è attenta ai bisogni delle persone. Fedele Maurano, direttore del Dipartimento della Salute Mentale dell’Asl Napoli 1 Centro ci racconta le problematiche emergenti e le possibili soluzioni.  

Leggi tutto...

Ad Alberto Angela laurea in Archeologia al Suor Orsola Benincasa di Napoli

Il suo mestiere è raccontare, confrontandosi con l’arte e la storia, con la stessa sapienza degli storici di cui spesso parla.

Alberto Angela con la Commissione di LaureaAd un anno dalla cittadinanza onoraria di Napoli e Pompei, l’università Suor Orsola Benincasa di Napoli, consegna la laurea honoris causa al divulgatore scientifico più famoso della televisione italiana: Alberto Angela. La motivazione è “la straordinaria capacità di sintesi tra competenza e comunicazione, ovvero tra i valori della conoscenza scientifica e i metodi della trasmissione del sapere nell’era dei nuovi media”.

Leggi tutto...

Il Caso Diciotti diventa una pièce teatrale

diciotti teatroIl 16 agosto 2018 la nave della Guardia Costiera italiana “Ubaldo Diciotti” soccorre in acque internazionali ben 190 persone. Dopo il no di Malta ed il divieto del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ad approdare sul suolo italiano, inizia per le persone soccorse un calvario lungo 20 giorni.

Leggi tutto...

Rifiuti in Campania: “Urge un piano nazionale” afferma Raffaele Del Giudice

Obiettivo Napoli: #plasticfree

1 differenziataLegambiente denuncia l’incapacità politica di gestire il ciclo integrato dei rifiuti in Campania. Raffaele Del Giudice, assessore all’Ambiente del Comune di Napoli auspica un piano nazionale per i rifiuti e fa il punto della situazione sulla gestione cittadina lanciando l’obiettivo “Napoli plastic free”.

Leggi tutto...

I volti e i protagonisti del Pride di Napoli

pride 2019Oltre centomila persone, un vero e proprio fiume arcobaleno, si sono riversate sabato 22 giugno nelle strade di Napoli per l'edizione 2019 del Gay Pride, la parata che rivendica i diritti della comunità LGBT.

“Legittimi Diritti" è il tema politico scelto per questa sesta edizione, organizzato dal Comitato Antinoo Arcigay Napoli, i Ken, il Circolo Le Maree Napoli Alfi, Associazione Transessuale Napoli, Famiglie Arcobaleno. La manifestazione è stata in oltre dedicata alla celebrazione dei 50 anni dai moti di Stonewall.

Abbiamo chiesto ai protagonisti e agli attivisti che si impegnano tutto l'anno in attività di sensibilizzazione, informazione e aiuto alle persone in difficoltà, cosa significa per loro il Pride. 

Perché un Pride a Napoli? Quale significato e quale importanza assume una manifestazione di questo genere oggi? 

Ce lo spiegano i suoi protagonisti: 

“I Pride sono espressione dei bisogni umani, sono processioni unitarie e pacifiche di ribellione alla prepotenza.

Leggi tutto...

Storie dei vicoli di Napoli – Umberto a via Egiziaca

neonVenendo da via Serra, e ancor prima da Santa Maria degli Angeli, puoi trovare riparo dal sole imboccando via Egiziaca a Pizzofalcone. Ci vuole qualche istante per abituare gli occhi alla penombra e  rendersi conto di dove ci si trova. Il basolo è ovunque, nelle botteghe la vita si svolge frenetica. Inizi a percepire tutti i colori ai quali il passaggio dal sole all'ombra ti aveva reso insensibile: si accendono il rosso dei pomodori di pendolo esposti alla soglia del fruttivendolo, le fantasie fiorite  degli scampoli di tessuto del tappezziere,  i secchielli e le palette gialle e verdi, i palloni arancioni, le sedie a sdraio a strisce bianche blu del giocattolaio che ha appena esposto gli articoli per la stagione estiva.

Leggi tutto...

Nazionale di Calcio femminile: quando alla forza delle donne si risponde col sessismo

Nazionale di Calcio femminile quando alla forza delle donne si risponde col sessismoLa nazionale di Calcio italiana si è classificata prima al girone nei Mondiali in Francia e, la settimana prossima, giocherà gli ottavi di finale. Un risultato storico, perché erano vent’anni che l’Italia non partecipava al campionato del mondo. Ovviamente, non stiamo parlando della squadra maschile, che ricordiamolo agli ultimi mondiali di calcio non si è neppure qualificata, ma della squadra femminile.

Leggi tutto...

I rifugiati nel Mediterraneo, in Italia, a Napoli

In città è emergenza senza dimora e disagio mentale

rifugiatiLa Giornata internazionale del rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite, viene celebrata il 20 giugno per commemorare l'approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. E’ un momento importante per valutare lo stato di salute della rete di accoglienza. A Napoli è emergenza senza dimora e disagio mentale.

Leggi tutto...

Giugno è #Pride, la giornata dell’Arcobaleno a Napoli

gay pride 2019Tutto è iniziato con una bottiglia. Sylvia Rivera, donna transgender ed attivista statunitense, colpisce un poliziotto davanti allo Stonewall Inn, un bar di NY frequentato dalla comunità LGBTQ. Era la sera del 27 giugno 1969, l’aria è dolce e tutto fa pensare ad una serata estiva divertente e piena di musica e convivialità.

Leggi tutto...

Lido Mappatella: il mare non bagna Napoli

mappatella beachNel 1953 Annamaria Ortese pubblica il suo capolavoro letterario: il mare non bagna Napoli, e titolo non poteva meglio raccontare la città. Il Lido Mappatella è praticamente l’unico accesso(pubblico) alla spiaggia del quale gode Napoli: una piccola lingua di sabbia che si estende in semicerchio, come un’arena, ai piedi della rotonda Diaz, frequentata assiduamente da napoletani ma ormai anche da stranieri (e qualche turista coraggioso e stranito).

Leggi tutto...

Il Caso Diciotti a Teatro, il racconto di una prigionia in mare

diciottiEra il 16 agosto del 2018, una nave (l’Ubaldo Diciotti) è ferma al porto di Catania con a bordo 190 vite a tra cui anche Comandante ed equipaggio tra loro e l’Italia una barriera invisibile che è diventata un polverone mediatico. Da chi temeva l’invasione a chi chiedeva (e chiede) l’apertura dei porti: il caso Diciotti, così definito dalla stampa, ha materializzato il clima di paura e voglia di solidarietà, di chiusura e di apertura che straccia il nostro paese in due.

Leggi tutto...

Balneabilità: divieti nel litorale domitio

Balneabilita divieti nel litorale domitioL’estate, quest’anno, si è fatta attendere un bel po’, ma finalmente è giunta. E con la bella stagione cresce anche la voglia dei napoletani di godersi le spiagge e, soprattutto, il mare. Ma lo stato del mare nella nostra città ha sempre destato grandi discussioni e di fatto non è proprio uno dei suoi punti di forza, se consideriamo le poche spiagge libere ed accessibili ed una qualità di mare non sempre ai massimi livelli. Diventa importante capire, tenendo in considerazione quindi le località di mare più frequentate dai napoletani (non solo Napoli, ma anche la zona flegrea e quella domitia) quale sia lo stato delle nostre coste.

Leggi tutto...

Racconti dalla Città-Mondo

“Rispondere al razzismo con l’incontro” dice la presidente di Casba

citta mondoLe chiamiamo Città, ma sono già Mondo. Il 28 e il 29 giugno 2019, narratori e narratrici di diversa provenienza e cultura si ritrovano a Napoli per la terza edizione di "Racconti dalla Città-Mondo" nell’ambito del progetto Migrantour che ha ormai 5 anni scoprendo angoli poco noti della città attraverso un punto di vista multiculturale.

Leggi tutto...

Storie dei vicoli di Napoli – Gennaro detto Marenna

Immagine di copertina Storie dei vicoli di napoli 1Non si sa quando gli sia stato affibbiato il nomignolo con il quale è conosciuto nel quartiere, sta di fatto che, sulla base di quell'ironia irriverente che contraddistingue il popolo napoletano, non c'è stato bisogno di un gran sforzo di immaginazione. “Marenna”, al secolo Gennaro Pagnotta, ha un'età compresa fra i cinquanta e  i settant'anni.

Leggi tutto...

Gianni Minà diventa napoletano, de Magistris “L’anima anarchica del giornalista rispecchia quella della nostra città”

Il Sindaco de Magistris, dopo l’appassionata richiesta da parte dei giovani napoletani, conferisce al giornalista Gianni Minà la cittadinanza onoraria

mina cittadinanzaLina Sastri, Beppe Vessicchio, Franca Vetere, solo per nominare alcuni degli “amici di sempre” che sono venuti a onorare Gianni Minà questo 8 giugno nella sala dei Baroni al Maschio Angioino quando il Sindaco Luigi de Magistris, accompagnato dall’assessore alla cultura Nino Daniele, ha conferito la cittadinanza onoraria al giornalista e scrittore Gianni Minà.

Leggi tutto...