| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Prima (invece) di punire

Giudici e rappresentanti della società civile insieme per la legalizzazione delle droghe leggere

Prima invece di punire seconda giornataLegalizzare le droghe leggere e mettere l’Italia al passo con i Paesi dove la regolamentazione di marijuana e cannabis si sta sperimentando con successo. È stato questo il tema al centro della prima di tre sessioni di dibattito venerdì 5 e sabato 6 maggio a Palazzo Serra di Cassano nell’ambito del convegno Prima (invece) di punire, organizzato dall’associazione Non è ancora buio in collaborazione con il gruppo di imprese sociali Gesco.

Leggi tutto...

Welfare, lavoro, bonifica ambientale

Ne parla Paola De Vivo docente di Sociologia della Federico II

paola de vivo“Questa è la fase più critica che il Mezzogiorno abbia mai vissuto”, dice senza mezzi termini Paola De Vivo, docente di Sociologia Economica, Sociologia dell’Amministrazione e Politiche Territoriali dell’Università Federico II di Napoli, che interverrà alla terza parte del convegno Prima (Invece) di Punire, sabato 6 maggio mattina nella sessione “Welfare, lavoro, bonifica ambientale”. Con la professoressa affrontiamo i temi salienti della tavola rotonda e tracciamo le possibili soluzioni alle problematiche locali. 

Leggi tutto...

Perché la legalizzazione della cannabis rende più sicura la società e più tutelati i consumatori

Il punto di vista di Stefano Vecchio, dirigente del Servizio Farmacodipendenze della Asl Napoli 1 Centro.  

stefano vecchio 2“Una strategia per combattere l’illegalità: legalizzazione della cannabis” è il tema con cui si apre il convegno “Prima (Invece) di punire” che si terrà venerdì 5 e sabato 6 maggio all’Istituto degli Studi Filosofici.

Leggi tutto...

Napoli e le occasioni mancate. Invertire la rotta con integrazione sociale e innovazione

Lo spiega il filosofo Isaia Sales, tra i relatori del convegno “Prima (invece) di punire”

isaia salesIl centro storico di Napoli può diventare un’opportunità per tutto il Paese e anche per l’Europa. Invece, da 70 anni a questa parte, nel capoluogo campano, non c’è stata una sola opera capace di valorizzarne e innovarne il cuore pulsante.

Leggi tutto...

Criminalità a Napoli? Le risposte repressive non servono

Parola dell’avvocato penalista Claudio Botti, tra i relatori del convegno “Prima (invece) di punire”

claudio bottiCriminalità e illegalità sono alcuni dei problemi principali di Napoli. Il convegno “Prima (invece) di punire”, in programma venerdì 5 e sabato 6 maggio all’Istituto degli Studi Filosofici di Napoli, promosso dalla nascente associazione “Non Dark Yet” (Non è ancora buio)” in collaborazione con il gruppo di imprese sociali Gesco, nasce con l’obiettivo di analizzare questi fenomeni e scattare una istantanea della situazione napoletana, alla ricerca di risposte efficaci.

Leggi tutto...

Prima (invece) di punire

Legalizzazione delle droghe leggere e questione sicurezza  al centro di un convegno internazionale con Franco Roberti, Isaia Sales, Benedetto Della Vedova, Henry John Woodcock, Nicola Quatrano e Sergio D’Angelo. 

convegnoUn convegno che vuole rilanciare la proposta della legalizzazione delle droghe leggere, affrontare la questione della sicurezza nelle città, anche alla luce del Decreto Minniti, e riaprire il delicato capitolo del welfare.

Leggi tutto...

"Riaprire il dibattito pubblico sulla città"

Intervista al magistrato Nicola Quatrano

nicola quatranoLa sicurezza e la legalità ma anche la proposta della liberalizzazione delle droghe leggere: sono i temi di un convegno internazionale che si terrà nell’Istituto per gli Studi Filosofici a Palazzo Serra di Cassano (via Monte di Dio, 14) venerdì 5 e sabato 6 maggio 2017, organizzato dall’associazione Non è ancora buio in collaborazione con il gruppo di imprese sociali Gesco.

Leggi tutto...

News

neuvoo
animo afronapoletano
output 9SRciO
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
amicar 500
 
 
Una sezione interamente dedicata a ciò che accade a Napoli ma anche alle opportunità di vivere in maniera "sociale" la città.