| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 5 Dicembre 2022




Primo Piano
Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti”: la cerimonia a Nisida

Premio Responsabilità Sociale Amato Lamberti la cerimonia a Nisida

Torna a Nisida il Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti” voluto dalle onlus Jonathan e Gesco e giunto alla sua nona edizione, in programma sabato 10 settembre 2022 a partire dalle ore 19 negli spazi all’aperto del Centro Europeo di Studi.

Leggi tutto ›
Tutti A Bordo a Napoli con il festival di Mediterranea Saving Humans

Tutti A Bordo a Napoli con il festival di Mediterranea Saving Humans

Napoli ospita il primo festival nazionale di Mediterranea Saving Humans, associazione di promozione sociale impegnata nel soccorso in mare delle persone migranti e nell’organizzazione di iniziative umanitarie in Ucraina. L’appuntamento con “A Bordo!” è al Maschio Angioino da giovedì 1 settembre a domenica 4 settembre 2022.

Leggi tutto ›
I genitori di Paciolla ai giffoner: “Aiutateci a diffondere la storia di nostro figlio”

I genitori di Paciolla ai giffoner Aiutateci a diffondere la storia di nostro figlio

“Cosa possiamo fare noi ragazzi per aiutarvi a scoprire la verità su quanto è accaduto a vostro figlio Mario Paciolla?” È questa la domanda che i  partecipanti della sezione Impact! di #Giffoni2022 hanno immediatamente rivolto ad Anna Motta e Pino Paciolla, i genitori del  giornalista, attivista e volontario napoletano morto in circostanze misteriose durante l'esercizio delle sue funzioni nelle Nazioni Unite.

Leggi tutto ›
Editoriale
Napoli per l'Ucraina

di Sergio D'Angelo
Ho provato una grande emozione alla partenza da Napoli dei tre bus di aiuti umanitari per i civili ucraini che scappano dalla guerra dirigendosi verso il confine polacco, perché non abbiamo il potere di fermare la guerra, ma possiamo offrire concretamente la nostra solidarietà.
Leggi tutto ›
Speciale
Cooperativa sociale EVA: da 22 anni accanto alle donne per liberarle dalla violenza

CooperativasocialeEva

Gestisce in Campania 5 Centri anti-violenza e 3 Case rifugio: la cooperativa sociale EVA, del gruppo Gesco, rappresenta una delle storiche e più radicate esperienze di donne impegnate accanto ad altre donne. Attiva dal 1999 anni nell’ambito della prevenzione e del contrato alla violenza maschile, accoglie e sostiene donne in difficoltà, insieme ai loro bambini, attraverso un ampio spettro di servizi e una serie di percorsi di emancipazione e inserimento sociale e lavorativo.

Leggi tutto ›
News
Martedì, 26 Luglio 2022Pace, cittadinanza, resistenza civile: a Nisida il Premio Responsabilità Sociale Amato Lamberti

Pace cittadinanza resistenza civile a Nisida il Premio Responsabilità Sociale Amato LambertiSarà dedicata alla pace la nona edizione del Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti” in programma sabato 10 settembre 2022 a partire dalle ore 19 negli spazi all’aperto del Centro Europeo...

Martedì, 12 Luglio 2022Attacco alla Masseria Ferraioli: bene confiscato minacciato dalla camorra

Attacco alla Masseria Ferraioli bene confiscato minacciato dalla camorraNuovo atto intimidatorio alla Masseria Antonio Esposito Ferraioli, nata in un bene confiscato ad Afragola e gestita da un gruppo di organizzazioni sociali del territorio.

Lunedì, 04 Luglio 2022Armonia a cavallo: Matilde Lauria al campionato interregionale di equitazione

Armonia a cavallo Matilde Lauria al campionato interregionale di equitazione“Cimentarmi ancora una volta in una disciplina quasi inaccessibile per le mie patologie  mi ha permesso di vivere in pieno le contrastanti emozioni tra gioia, paura e felicità.

Martedì, 28 Giugno 2022Premio Nazionale Amato Lamberti: consegnate le borse di studio

Premio Nazionale Amato Lamberti consegnate le borse di studioIn occasione dei dieci anni dalla scomparsa di Amato Lamberti, la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, ha ospitato nella mattinata di martedì 28 giugno 2022 la cerimonia di consegna delle tre borse...

Martedì, 28 Giugno 2022Napoli Pride: e che burdello!

Napoli Pride e che burdelloDopo due anni di restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, torna il Napoli Pride.

I giovani biglietto da visita di Napoli

Quartieri Poli Museali EstesiDa una parte creare veri e propri poli museali territoriali per ogni quartiere della città, dall’altro dare un’opportunità formativa ai giovani che della città rappresentano il futuro. Questo è il duplice obiettivo del programma “Quartieri Poli Museali Estesi”, presentato a Napoli, presso l’istituto Galiani, nell’ambito del convegno “Rendere i giovani partecipi del proprio futuro”.

L’iniziativa è promossa dalla rete territoriale MediNet - che unisce il gruppo Gesco, il Coordinamento Internazionale Enti Locali Mediterranei (Cielm) e le associazioni Flora e Figli del Bronx - e vede il coinvolgimento attivo delle scuole napoletane Galiani, Garibaldi, Cuoco Campanella, Caselli e Russo Montale, in un più ampio progetto di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale di Napoli pensato nell’ambito del programma Scuola Viva e stanziato in parte con fondi europei.

“Dietro una espressione in apparenza complessa ‘Quartieri Poli Museali Estesi’ – spiegano Adelaide De Martino, presidente di Flora, e Fabio Gargano, responsabile di Figli del Bronx – c’è la grande sfida che ci aspetta: fare dei ragazzi e delle ragazze degli istituti scolastici coinvolti delle esperte guide turistiche e fini conoscitori di tutte le bellezze che si nascondono in ogni quartiere della città, molto spesso sconosciute agli stessi napoletani”. Gli stessi giovani saranno biglietto da visita e veicolo di diffusione delle meraviglie partenopee, di ogni quartiere, partecipando attivamente alla progettazione dell’evento nei contenuti e nelle tecniche di promozione, realizzeranno una ‘video cartolina’ che sarà prodotta con il supporto tecnico e creativo dell’èquipe di registi e professionisti di Figli del Bronx.

“Tutto questo – sottolinea il direttore del Cielm Giacomo Serafini – a partire da grande evento turistico internazionale che, ci auguriamo, possa contribuire al rilancio della città e che si pone come innovazione di metodo promosso dal basso dal sociale e dalla scuola per prefigurare un modello di autonomia scolastica e rispondere all’esigenza sempre più forte di reperimento fondi per le attività extra scolastiche”. Un evento che con ogni probabilità sarà inserito nel cartellone di eventi culturali e turistici del comune di Napoli. A testimoniare la volontà dell’amministrazione comunale di farsi parte attiva del progetto, all’incontro di oggi, con il sindaco Luigi De Magistris, c’erano gli assessori comunali ai Giovani e al Turismo e alla Cultura, Alessandra Clemente e Nino Daniele. “Due le chiavi per aprire le porte di Napoli al mondo – dicono concordi gli assessori – la cultura e il turismo, due settori determinanti, visto il suo immenso patrimonio storico e artistico, e trainanti per lo sviluppo della città”.

“Un progetto del genere - sottolinea l’ex preside del Galiani Armida Filippelli - non può che passare dalla scuola, strumento di democrazia e di formazione della coscienza dei ragazzi, quelli che domani saranno i cittadini di Napoli”. Ed è proprio sul concetto di partecipazione dal basso alla cosa pubblica che si sofferma il presidente di Gesco Sergio D’Angelo: “La scuola e il sociale favoriscono opportunità e percorsi di inclusione ricostruendo legami di comunità. Anche la più efficiente delle amministrazioni pubbliche non è in grado soddisfare completamente questa esigenza e lì che interviene il ruolo attivo dei cittadini, che la stesse istituzioni hanno il dovere di stimolare e mobilitare ad azioni concrete per la salvaguardia dei beni comuni”.

M. N.

agendo 2023 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale