| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 30 Novembre 2022




Primo Piano
Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti”: la cerimonia a Nisida

Premio Responsabilità Sociale Amato Lamberti la cerimonia a Nisida

Torna a Nisida il Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti” voluto dalle onlus Jonathan e Gesco e giunto alla sua nona edizione, in programma sabato 10 settembre 2022 a partire dalle ore 19 negli spazi all’aperto del Centro Europeo di Studi.

Leggi tutto ›
Tutti A Bordo a Napoli con il festival di Mediterranea Saving Humans

Tutti A Bordo a Napoli con il festival di Mediterranea Saving Humans

Napoli ospita il primo festival nazionale di Mediterranea Saving Humans, associazione di promozione sociale impegnata nel soccorso in mare delle persone migranti e nell’organizzazione di iniziative umanitarie in Ucraina. L’appuntamento con “A Bordo!” è al Maschio Angioino da giovedì 1 settembre a domenica 4 settembre 2022.

Leggi tutto ›
I genitori di Paciolla ai giffoner: “Aiutateci a diffondere la storia di nostro figlio”

I genitori di Paciolla ai giffoner Aiutateci a diffondere la storia di nostro figlio

“Cosa possiamo fare noi ragazzi per aiutarvi a scoprire la verità su quanto è accaduto a vostro figlio Mario Paciolla?” È questa la domanda che i  partecipanti della sezione Impact! di #Giffoni2022 hanno immediatamente rivolto ad Anna Motta e Pino Paciolla, i genitori del  giornalista, attivista e volontario napoletano morto in circostanze misteriose durante l'esercizio delle sue funzioni nelle Nazioni Unite.

Leggi tutto ›
Editoriale
Napoli per l'Ucraina

di Sergio D'Angelo
Ho provato una grande emozione alla partenza da Napoli dei tre bus di aiuti umanitari per i civili ucraini che scappano dalla guerra dirigendosi verso il confine polacco, perché non abbiamo il potere di fermare la guerra, ma possiamo offrire concretamente la nostra solidarietà.
Leggi tutto ›
Speciale
Cooperativa sociale EVA: da 22 anni accanto alle donne per liberarle dalla violenza

CooperativasocialeEva

Gestisce in Campania 5 Centri anti-violenza e 3 Case rifugio: la cooperativa sociale EVA, del gruppo Gesco, rappresenta una delle storiche e più radicate esperienze di donne impegnate accanto ad altre donne. Attiva dal 1999 anni nell’ambito della prevenzione e del contrato alla violenza maschile, accoglie e sostiene donne in difficoltà, insieme ai loro bambini, attraverso un ampio spettro di servizi e una serie di percorsi di emancipazione e inserimento sociale e lavorativo.

Leggi tutto ›
News
Martedì, 26 Luglio 2022Pace, cittadinanza, resistenza civile: a Nisida il Premio Responsabilità Sociale Amato Lamberti

Pace cittadinanza resistenza civile a Nisida il Premio Responsabilità Sociale Amato LambertiSarà dedicata alla pace la nona edizione del Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti” in programma sabato 10 settembre 2022 a partire dalle ore 19 negli spazi all’aperto del Centro Europeo...

Martedì, 12 Luglio 2022Attacco alla Masseria Ferraioli: bene confiscato minacciato dalla camorra

Attacco alla Masseria Ferraioli bene confiscato minacciato dalla camorraNuovo atto intimidatorio alla Masseria Antonio Esposito Ferraioli, nata in un bene confiscato ad Afragola e gestita da un gruppo di organizzazioni sociali del territorio.

Lunedì, 04 Luglio 2022Armonia a cavallo: Matilde Lauria al campionato interregionale di equitazione

Armonia a cavallo Matilde Lauria al campionato interregionale di equitazione“Cimentarmi ancora una volta in una disciplina quasi inaccessibile per le mie patologie  mi ha permesso di vivere in pieno le contrastanti emozioni tra gioia, paura e felicità.

Martedì, 28 Giugno 2022Premio Nazionale Amato Lamberti: consegnate le borse di studio

Premio Nazionale Amato Lamberti consegnate le borse di studioIn occasione dei dieci anni dalla scomparsa di Amato Lamberti, la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, ha ospitato nella mattinata di martedì 28 giugno 2022 la cerimonia di consegna delle tre borse...

Martedì, 28 Giugno 2022Napoli Pride: e che burdello!

Napoli Pride e che burdelloDopo due anni di restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, torna il Napoli Pride.

Incursioni teatrali all’Università Federico II

Incursioni Teatrali“Incursioni teatrali. Sceneggiatori, attori e registi dietro lo schermo” è il titolo del ciclo di incontri avviati nell’ambito del Master di II livello in “Drammaturgia e cinematografia” dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, coordinato da Pasquale Sabbatino.

Si tratta di un esperimento che coinvolge numerosi artisti del mondo teatrale contemporaneo. In particolare, le specializzande e gli specializzandi del Master saranno collegati in diretta streaming con un teatro o uno spazio della città e potranno a distanza assistere e poi discutere del lavoro drammaturgico, in programmazione nei giorni successivi.

“Come Master – spiega Vincenzo Caputo, docente del Master e curatore del ciclo di incontri -proviamo a fare un esperimento, un azzardo. Si può fare teatro davanti a uno schermo? Sappiamo bene che questo è impossibile. L’obiettivo è invece di gettare luce sulle difficoltà del mondo teatrale in questi mesi problematici, puntando l’attenzione sulle specifiche professionalità di registi, attori e sceneggiatori”. Un momento di crisi si trasforma, quindi, in una opportunità per pensare a nuovi paradigmi e linguaggi. “Entreremo, in punta di piedi, nei nostri teatri grazie alla rete e alle piattaforme social. L’emergenza ci ha imposto di riorganizzare le attività di collaborazione con gli attori e con i professionisti del mondo dello spettacolo.  Da queste premesse è nato il progetto Incursioni Teatrali, che permette ai nostri specializzandi di ‘irrompere nei teatri’ e di confrontarsi con attori e registi in un periodo in cui è stato per molto tempo quasi impossibile farlo”.

Assistere alla performance di attori, alle prove di loro spettacoli in programmazione e alla lettura teatralizzata di monologhi significa servirsi delle nuove tecnologie, per avviare una riflessione e discussione sulla rappresentazione scenica.

IL PRIMO CICLO DI INCONTRI

26 maggio ore 17.00 incursione teatrale su Il “Colloquio”, progetto e regia Eduardo Di Pietro – Collettivo lunAzione.

Vincitore del premio “Scenario periferie 2019”, il Colloquio prende ispirazione dal sistema di ammissione ai colloqui periodici con i detenuti presso il carcere napoletano di Poggioreale. Tre donne in fila attendono stancamente l’inizio degli incontri con i detenuti. Accedi dal vivo alla diretta https://www.youtube.com/watch?v=mgSnVb1jUmM

27 maggio ore 16.00 incursione teatrale sull’attività di “Coffee Brecht”, associazione che promuove in Campania l’Improvvisazione Teatrale, con Martina Di Leva.

La magia degli spettacoli di improvvisazione risiede nel patto che il pubblico stringe con gli improvvisatori in quel momento. Una parola, una frase, un intervento diventano motore narrativo, lo spettatore si sente parte integrante della storia. Si dà vita a drammaturgie estemporanee, imperfette ma irripetibili. Accedi dal vivo alla diretta Incursioni teatrali – YouTube

29 maggio ore 16.00 incursione teatrale su “Il secondo figlio”, regia e drammaturgia di Gianni Spezzano, produzione La mansarda teatro dell’Orco.

Al suo trentesimo compleanno Davide, secondo di quattro fratelli, si uccide. Da questo tragico evento sono passati 8 anni e la vita è andata avanti. Resta una cicatrice, che non si rimargina e che fa sanguinare il destino dei tre fratelli impossibilitati ad avere una vita felice. Accedi dal vivo alla diretta Incursioni teatrali – YouTube

4 giugno ore 18.00 incursione teatrale su “Di un Ulisse, di una Penelope”, regia di Roberto Solofria, testo di Marilena Lucente, produzione Mutamenti/Teatro Civico 14.

Da Omero in poi, poeti e romanzieri hanno tirato fuori mille Ulisse e Penelope, sempre diversi, ciascuno con la propria singolarità, una scintilla che getta nuova luce su tutta la tradizione. Viaggia ancora Ulisse e Penelope è ancora sull’isola, a indagare quel mistero del tempo che è l’attesa. Accedi dal vivo alla diretta Incursioni teatrali – YouTube

25 giugno ore 17.00 incursione teatrale su “Bufale e Liùne” di Pau Mirò, traduzione e adattamento di Enrico Ianniello, regia di Giuseppe Miale di Mauro in collaborazione con NEST Teatro/Diana OR.I.S.

In una lavanderia si presenta in piena notte un ragazzo con una camicia sporca di sangue. Chiede di poterla lavare. L’arrivo in quella stessa lavanderia di un commissario farà scoprire alla famiglia, che la gestisce, ciò che è accaduto nel quartiere: nella notte è stato accoltellato uno spacciatore. Accedi dal vivo alla diretta Incursioni teatrali – YouTube

Gli incontri saranno trasmessi sul canale youtube del Master e in diretta sulla pagina Facebook.