| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 29 Novembre 2021




Primo Piano
Giornata mondiale contro l'Aids, la prevenzione in Campania

prevenzione giovani aids

Sensibilizzare sui temi dell’Hiv e della prevenzione sessuale. Con questo obiettivo, ogni anno, l’1 dicembre, si celebra la giornata mondiale contro l’Aids. Una ricorrenza che nel 2021 assume un significato particolare, poiché si raggiungono ben quattro decenni di battaglie nei confronti dell’infezione, partendo dalle prime notizie del giugno 1981, quando il nome del virus era ancora sconosciuto.

Leggi tutto ›
Tutti a Teatro: spettacoli gratuiti per persone con disabilità

tutti a teatro

“Ci sono persone e famiglie per le quali andare a teatro è complicato o addirittura impossibile. Si tratta dei disabili e dei loro genitori. È da questa semplice considerazione che siamo partiti nel progettare Tutti a Teatro”. Con queste parole Toni Nocchetti, presidente dell’associazione Tutti a Scuola ci racconta dell’iniziativa che coinvolgerà i principali teatri napoletani in una programmazione dedicata alle persone con disabilità con le loro famiglie.

Leggi tutto ›
Buoni spesa del Comune di Napoli, via alle domande

Buoni spesa del Comune di Napoli

Oltre 2000 richieste arrivate in cinque ore per richiedere il buono spesa del Comune di Napoli destinato alle famiglie in difficoltà. Da ieri è possibile collegarsi al sito istituzionale (www.comune.napoli.it/buonispesa) per compilare la domanda online e provare ad accedere al contributo economico.

Leggi tutto ›
News
Lunedì, 29 Novembre 2021Ciro Corona: Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana per il suo impegno sociale

ciro coronaA Ciro Corona, 40 anni, da sempre impegnato nel sociale nel territorio di Scampia, va il titolo di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana con questa motivazione 'Per il suo...

Lunedì, 29 Novembre 2021Barriere sommerse per rigenerare il mare

74T oceanusCreare un “polmone azzurro”, capace di rigenerare forme di vita lì dove un’intensa azione di pesca ha desertificato il fondale riducendolo ad uno scenario lunare. Questo, in sintesi, l’obiettivo...

Lunedì, 29 Novembre 2021Giornata Internazionale delle persone con disabilità.: riconoscimento per il CSVnet Campania

Nicola CaprioC’è anche CSVnet Campania, il coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato della regione, tra i premiati al Merito Civico, edizione 2021, per la solidarietà e l’inclusione delle...

Venerdì, 26 Novembre 2021Spesa sospesa, a Napoli consegnati oltre 200mila pasti a famiglie in difficoltà

EmergencyIn un anno raccolti 307.113 euro, 158.723 kg di beni alimentari e non alimentari transati e tracciati attraverso la piattaforma Regusto per un totale di 272.724 pasti equivalenti distribuiti alle...

Venerdì, 26 Novembre 2021Inclusione sociale, DescriVedendo al Museo Cappella Sansevero

sanseveroSarà presentato martedì 30 novembre alle 11 nel Museo Cappella Sansevero (Via F. De Sanctis, 19)  DescriVedendo Sansevero, il nuovo progetto di inclusione sociale realizzato dal Museo in...

Concorso d’arte per Sant’Elmo

castel sant elmo napoliÈ stata prorogata al 18 marzo 2021 la scadenza della VIII edizione del concorsoUn’Opera per il Castello che si inserisce nella politica di valorizzazione e divulgazione dell’arte contemporanea che viene svolta dalla Direzione regionale Musei Campania, in collaborazione e con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Il complesso monumentale di Castel Sant’Elmo, dopo gli imponenti lavori di restauro e la sua restituzione alla fruizione dei cittadini e di un più vasto pubblico di visitatori, ha avuto un ruolo fondamentale per la diffusione della conoscenza del linguaggio artistico contemporaneo attraverso la realizzazione di numerosi eventi, manifestazioni e mostre, divenendo luogo di ricerche e sperimentazione e sede di numerose opere realizzate site specific. La vocazione al contemporaneo si è consolidata con l’apertura, nel marzo del 2010, della sezione museale Novecento a Napoli. Per un museo in progress, dedicata agli avvenimenti storico-artistici nella città e alla costante relazione di questi con lo svolgersi dei movimenti e delle poetiche di riferimento nazionale. L’attività del museo, che si definisce non a caso in progress, è rivolta non solo all’acquisizione di nuove opere d’arte e all’ampliamento dei suoi confini cronologici e tematici, ma anche a un confronto continuo con la storia del Novecento e con l’ampio e variegato panorama delle esperienze creative attuali.

Il concorso Un’Opera per il Castello continua, quindi, un percorso, già tracciato da tempo e che, nel più immediato futuro, si propone di trasformare, sempre più, il Castello in uno spazio in cui le giovani generazioni di artisti possano trovare un legittimo riconoscimento di pubblico e di critica attraverso esperienze innovative e il coinvolgimento di un vasto pubblico e di appassionati.

Tema della VIII edizione del concorso:

Chiusi dentro, chiusi fuori.

Come salvarsi insieme, come ricostruire comunità. ​

Cosa ci lascerà questa crisi?

Il tema di quest’anno non può prescindere dalla grande crisi, sanitaria ma anche economica e sociale, che ha colpito tutto il pianeta facendo saltare improvvisamente tutte le certezze individuali e collettive e mettendo in discussione i paradigmi interpretativi e gli strumenti culturali di questo nostro tempo. Obbligati alla separazione, al distanziamento fisico, abbiamo rinunciato a molti diritti individuali a fronte di un bene superiore e collettivo, preservare la salute di tutti.

Solitudine, divieti e prescrizioni si sono incisi sui nostri corpi e sui nostri linguaggi: abbiamo perso ogni abitudine al contatto, che sfuggiamo quasi con paura, non ci si abbraccia più.

Dietro le mascherine scompaiono i volti, luogo privilegiato dell’espressione dei sentimenti e delle emozioni. Chiusi dentro, chiusi fuori, i corpi si contraggono su loro stessi, senza possibilità di interagire con altri corpi, se non nel limitato ambito degli affetti più stretti.

Durante la chiusura serpeggia tra le persone, più isolate, insicurezza per il futuro e si vivono momenti di sospensione e di inquietudine, ma questa condizione può anche insegnarci qualcosa in termini personali e collettivi, nessuno si salva da solo. Si concretizzano così gesti di solidarietà e azioni di condivisione verso chi ha meno di noi e si avverte il bisogno di vivere insieme l’esterno, quello delle città o dei paesaggi immersi nella natura.

Le crisi contengono infatti potenzialità da cogliere e possibilità di riflessione. Forse la normalità di prima non era così giusta, così ottimale. Forse la normalità di prima non tornerà più, e potremo progettare una nuova normalità più giusta, meno diseguale, più umana.

Castel Sant’Elmo racchiude tutte queste “immagini della pandemia”: fortezza inespugnabile e luogo di prigionia, ma anche al centro di un abbraccio visivo di “condivisione”, grazie alla sua speciale orografia, alla storia urbana e sociale del territorio.

Nel momento in cui le arti (e i loro luoghi) scoprono di avere limitazioni oggettive, la chiusura dei musei, delle mostre, delle sale per i concerti, dei cinema e dei teatri, questa edizione rivolge agli artisti l’invito a condividere l’esperienza del distanziamento, del restare chiusi dentro per far emergere la varietà di pensieri e sentimenti che questa situazione può generare.

Obiettivo

L’obiettivo del concorso è selezionare un progetto artistico per Castel Sant’Elmo che risponda ai criteri sopra esposti senza vincoli di tecniche, ma compatibile con gli spazi museali del Castello e con le norme di sicurezza, la cui realizzazione comporti un impiego di risorse non superiore a € 10.000,00 lordi, quale somma complessivamente disponibile per il Premio e per l'esecuzione dell’opera.

Requisiti di Partecipazione

Possono partecipare alla selezione gli artisti di nazionalità italiana o straniera che operano stabilmente sul territorio italiano, di età compresa tra i 21 anni e i 40 anni. Tale requisito è da intendersi maturato alla data di scadenza del presente Bando e, in caso di gruppi di artisti, è richiesto per ogni singolo membro.

Il progetto vincitore del concorso verrà acquisito dalla Direzione regionale Musei Campania ed entrerà a far parte della collezione permanente di Castel Sant’Elmo.

La partecipazione è del tutto libera e gratuita e si perfeziona inviando all’indirizzo drm-cam.santelmo@beniculturali.it una email come di seguito specificato. L’email dovrà recare in oggetto la dicitura “Cognome Nome - Iscrizione Concorso VIII”, dovrà essere redatta in italiano o, in caso di artisti stranieri, in inglese.

Il materiale per la partecipazione dovrà essere inviato online entro e non oltre le ore 12.00 del 18 marzo 2021 (data scadenza prorogata) pena l’esclusione dalle selezioni.

Gli eventuali video a corredo dell’iscrizione online dovranno essere inviati su supporto cd/dvd in busta chiusa, allegando copia della Scheda di partecipazione, al seguente indirizzo: Segreteria Concorso "Un'Opera per il Castello" - Direzione regionale Musei Campania, Castel Sant’Elmo, Via Tito Angelini, 20 – 80129 Napoli.

Il Bando completo: http://www.polonapoli-projects.beniculturali.it/index.php/bando

Agendo 2022 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
tiSOStengo
unlibroperamico
selvanova natale 2020 banner
WCT banner
gesco 30 anni
napoliclick
Amicar banner 500

Archivio Napoli Città Sociale