| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Martedì 21 Agosto 2018




Sprint4Ideas, idee su come migliorare la vita dei malati di tumore

sprint 4 idea lotta ai tumoriLa Fondazione ANT si muove da sempre per migliorare la qualità della vita di chi è malato di tumore. In occasione del suo quarantesimo anniversario ANT lancia “Sprint4Ideas”, una competizione finalizzata a trovare soluzioni ad alto contenuto innovativo per migliorare ulteriormente il modello assistenziale con cui porta cure specialistiche gratuite a casa dei pazienti oncologici. Un contributo di 50mila euro è destinato al primo classificato per la realizzazione del progetto.

Con Sprint4Ideas si vogliono trovare risposte inesplorate ai bisogni concreti di pazienti oncologici assistiti a domicilio attraverso tecnologie e servizi che possono spaziare da medical devices, software, presidi sanitari innovativi, progetti di virtual reality, innovazione di processo e sistemi di supporto ai caregiver fino a prodotti ancora inediti. La call, sostenuta da Emil Banca, Igea Medical e Vivisol, è rivolta a makers, innovatori, startup già avviate, piccole e medie imprese, laboratori di ricerca industriale e reti d’impresa costituite.

Una commissione di valutazione selezionerà cinque finalisti che risponderanno alla chiamata e deciderà come destinare il contributo economico disponibile. Inoltre tre neo-imprese finaliste parteciperanno a un percorso di accompagnamento offerto da Réseau Entreprendre Italia. Sprint4Ideas gode del patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Università degli Studi di Bologna, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Aster, Assobiomedica, Democenter, Tecnopolo di Mirandola, Confindustria Emilia Area Centro, CNA Emilia-Romagna.

I progetti saranno valutati da una commissione composta da Matteo Cadossi, MD PhD vicepresidente Igea Medical, Lorenzo Chiari, professore ordinario del Dipartimento di Ingegneria dell’energia elettrica e dell’informazione “Guglielmo Marconi” dell’Università di Bologna, Chiara Gibertoni, direttore generale dell’AUSL di Bologna, Claudio Petronio AD di Vivisol – membro del gruppo consiliare dell’associazione servizi e telemedicina di Assobiomedica, Jacopo Tamanti, responsabile sanitario dell’assistenza domiciliare ANT, Aldo Tomasi Professore ordinario MD PhD Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – responsabile scientifico laboratorio TOP tossicologia e proteonica, Elisabetta Toschi, mechatronics and motoristics strategic development ASTER, Silvia Varani, responsabile nazionale U.O. Formazione e Aggiornamento Scientifico ANT e Federica Sechi, direttore di Associazione Réseau Entreprendre Italia.

La modulistica per partecipare al bando è disponibile sul sito www.ant.it.