| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Mercoledì 18 Settenbre 2019




Palextra MILLECULURE

MilleculureDiego Occhiuzzi dopo che vinse la medaglia d'argento ai Giochi olimpici di Londra 2012 portando Napoli sul podio tanto desiderato, ebbe la brillante idea di voler fare un qualcosa per aiutare lo sport napoletano.

Così subito creò un'associazione di veri sportivi doc partenopei assoldando tra le sue fila Franco Porzio, presidente di Acquachiara, punto di riferimento per la gestione degli impianti sportivi, Vincenzo Ferrara, guida della Fondazione Cannavaro - Ferrara, Carlo Palmieri, manager consolidato dell'azienda Carpisa Yamamay, Massimo Rosolino, icona del nuoto italiano, Luca Corsolini, giornalista sportivo appassionato di comunicazione, Patrizio Oliva, illustre campione del pugilato, Pino Porzio, ex pallanuotista, Ciro Ferrara, ex calciatore, Manuela Migliaccio, paraplegica della sezione paralimpica.

Questa associazione prende il nome di Milleculure, composta da un gruppo nutrito di competenze e passioni diverse.

Lo sport è una ricchezza del territorio, un fenomeno sociale e non solo agonistico.

Da qui nasce l’idea del Progetto “PalExtra”, un luogo straordinario di incontri medagliati olimpici dove vengono trasmessi i valori positivi ai ragazzi alle prime armi con lo sport.

Napoli possiede il vanto di essere una di quelle poche città italiane a registrare le tante medaglie vinte in più discipline.

PalExtra è un progetto di durata triennale dell’associazione onlus sportiva e Milleculure, ed è organizzato con Fondazione Fare Chiesa e Città, grazie al cofinanziamento di Fondazione con il Sud, e la collaborazione del C.O.N.I, Comune di Napoli, USSI Stampa Sportiva, Comitato Italiano Paralimpico.

Giunta alla sua seconda edizione, PalExtra si svolge in un’ area dedicata di oltre 6000 mq all’interno della Mostra Oltremare di Napoli, dove tutti i bambini praticano gratuitamente attività ludiche con il supporto di istruttori e animatori.

Incontri, convegni e presentazioni ci saranno durante la manifestazione.

Il “villaggio dello sport” avrà lo scopo di assemblare i ragazzi di ogni età e farli crescere all’insegna della sana competizione dove non è importante chi vince o chi perde. Quello che conta è aver fatto del proprio meglio, avercela messa tutta senza risparmiare le energie.

L’edizione di quest’anno avrà inizio il 26 giugno e si concluderà alla fine di settembre.

(Alessio Bocchetti)