| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Sabato 4 Aprile 2020




Emergenza coronavirus: il contributo tecnico e scientifico della Federico II

businessman 1492563 960 720L’Università degli Studi di Napoli Federico II ha attivato un presidio tecnico/scientifico per l’emergenza COVID-19 nell’ambito dei dispositivi per la prevenzione, la diagnostica e il monitoraggio per il contenimento e il contrasto del diffondersi del Coronavirus (SARS-CoV-2) sull’intero territorio nazionale.

L’iniziativa ha un duplice obiettivo: dare supporto e consulenza alle aziende interessate alla realizzazione di dispositivi per tutto ciò che attiene alla progettazione, realizzazione e verifica delle proprietà dei materiali e dei prodotti, verifica della loro funzionalità, ed alla loro conformità tecnica alle normative vigenti; proporre lo sviluppo di innovazioni scientifiche e tecnologiche.

Per semplificare il processo di raccordo con il mondo delle aziende è stata costituita una struttura di Ateneo incardinata nel Centro Servizi Metrologici e Tecnologici Avanzati (CeSMA). Nel quadro dell’iniziativa “Innova per l’Italia” del Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, del Ministro dello Sviluppo Economico e del Ministro dell’Università e Ricerca, la struttura è organizzata in quattro gruppi di lavoro secondo l’impostazione del bando:

DPI: Innovazione o riconversione industriale per accrescere la disponibilità di dispositivi di protezione individuale (mascherine, camici, calzari, guanti etc.);

RESPIRATORI: Sistemi complessi dei respiratori per il trattamento delle sindromi respiratorie; 

DIAGNOSTICA: Kit o tecnologie innovative per la diagnosi del Covid-19 e strumenti per la diagnosi facilitata e veloce;

MONITORAGGIO: Tecnologie e strumenti che consentono o facilitano il monitoraggio, la prevenzione e il controllo del Covid-19, in termini di localizzazione e gestione dell'emergenza e prevenzione e controllo della diffusione del Covid-19 nelle sue diverse forme.

I gruppi di ricerca e i laboratori di Ateneo possono offrire, in questa situazione di grave emergenza, un supporto ad ampio spettro, allo stato dell’arte e secondo rigorosi protocolli scientifici al tessuto aziendale campano e nazionale. L’Ateneo, anche attraverso i centri di competenza, i consorzi e tutte le strutture di partenariato, intende promuovere e facilitare la cooperazione ed il networking tra realtà imprenditoriali complementari per rispondere efficacemente e tempestivamente alle nuove esigenze produttive dettate dall’emergenza. 

Le aziende interessate possono contattare il CESMA all’indirizzo info.innovaitalia@unina.it; oppure telefonicamente ai numeri tel. 0812530002 dalle 9 alle 12; 0812530009 dalle 14,30 alle 17,30; oppure compilando il form al seguente

https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=auLPL2K7sEax4yj52gxF_ScAErasnVNJiD81hV64cSxUQ1JGUjREOVZDNk1GWEg3MEg1MzRKNTJaOC4u

oppure l’Area Ricerca, Innovazione, Startup e Internazionalizzazione – dott.ssa Donatella Peisino peisino@unindustria.na.it, 0815836144 – cell. 3371514193

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale