| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Giovedì 27 Febbraio 2020




De Sanctis_Caselli affronta le nuove frontiere della scuola. La scelta del percorso scolastico spesso dipende dai genitori

Il momento cruciale della scelta delle superiori

scelta delle superiori 1In questi giorni molti genitori sono impegnati nella scelta del tipo di studio da far intraprendere ai propri figli, ossia la scelta di indirizzo alle scuole superiori.

Un’interessante recente ricerca del Sole24ore ha raccolto alcune informazioni rilevanti per la scelta della scuola superiore in Italia, attraverso un sondaggio su circa 900 studenti di terza media e sui loro genitori.

L’indagine mostra un’evoluzione della conoscenza delle alternative disponibili da parte di studenti e genitori che risultano troppo focalizzate su aspetti a breve termine troppo poco sugli aspetti di lungo periodo, come le prospettive in termini di mercato del lavoro o accesso all’università.

In generale, si evince che la conoscenza delle scelte possibili da parte di studenti e genitori all’inizio dell’ultimo anno di scuole medie inferiori è piuttosto limitata, e il processo di raccolta delle informazioni tende a concentrarsi su quelle che, già all’inizio, erano le alternative preferite.

E’ emerso che le famiglie si basano soprattutto sul background socio-economico e solo in parte sui risultati e attitudini dello studente.

Inoltre pare che gli studenti nelle condizioni più disagiate prediligono scelte più scontate, preferendo istituti professionali o tecnici.

Un dato che probabilmente potrà parzialmente risolvere il problema della disoccupazione, per quelle aziende che cercano cuochi, fresatorisaldatori ed elettricisti etc. Per un genitore è motivo di soddisfazione che il figlio a diciotto anni abbia già imparato un mestiere e possa avere un buon contratto di lavoro. Ma questa decisione che si prende quando il figlio ha tredici anni probabilmente non sono emerse ancora le proprie vocazioni. In questa fase di età non si può ancora stabilire cosa si farà da grandi, ma sicuramente è decisivo fare una scelta giusta e validamente formativa a 160 gradi.

scelta delle superiori 2

La scelta dei ragazzi alle superiori non dovrebbe essere di trovare lavoro subito, visto che statisticamente ne cambieranno almeno cinque nel corso della loro carriera. La sfida dei ragazzi è trovare una dimensione intellettuale di passione e di competenze che poi nel tempo trasformeranno in energia professionale. I nostri ragazzi faranno la differenza se si affermeranno e se sapranno capire cosa c’è dentro e dietro quel software. Se svilupperanno competenze linguistiche e informatiche adeguate, se avranno la possibilità di esprimere attraverso l’uso delle mani la propria creatività. E per questo ci vuole approfondimento non solo teorico.

È il caso di Federica Ambrosino, 22 anni, diplomata in biotecnologie sanitarie, allo storico Istituto De Sanctis, con 100 centesimi e lode. Federica ha scelto di continuare gli studi alla Facoltà di Biologia generale applicata ad indirizzo molecolare della Federico II, una scelta non obbligata, non premeditata, ma che è venuta da sola anche grazie ai suoi precedenti successi scolastici. Per la giovane ormai Laureanda la formazione in aula e i numerosi laboratori, le hanno reso il percorso più facile, aprendo le porte anche di un progetto di ricerca con la sua università, denominato Tiny Heart a cui lei ha collaborato.

 Federica ha partecipato all’open day dell’istituto Caselli De Sanctis, di via santa Maria in portico, il 18  gennaio scorso, dove ha parlato della sua esperienza personale rispondendo alle domande dei numerosi studenti e genitori presenti in sala. Un valido esempio di amore per lo studio e di impegno quotidiano, coadiuvato da un percorso di studi che Lei ha scelto nella maniera più adeguata.

Silvana Aricò

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
A vele spiegate
Mercoledì, 26 Febbraio 2020
vele di scampia
L'Afro Napoli saluta Ambrosino
Martedì, 25 Febbraio 2020
ambrosino
agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale