| SEGUICI SU seguici su Facebook seguici su Twitter youtube
Lunedì 18 Novembre 2019




Manifestazione Nazionale Uniti e Solidali contro il razzismo

manifestazione RomaLe adesioni alla Manifestazione indetta dal Forum Indivisibili & solidali nell'Assemblea nazionale del 6 ottobre a Roma e promossa congiuntamente dai movimenti per l'abitare e dai centri sociali di "Energie in movimento" che si terrà sabato 9 novembre a Roma (partenza dal Colosseo) aumentano di ora in ora.

“Dietro lo striscione della Manifestazione Nazionale Uniti e Solidali contro il razzismo che chiede l’abrogazione delle Leggi Sicurezza si ritroverà chi negli ultimi anni ha manifestato in ogni parte d’Italia contro la propaganda salviniana e la chiusura dei porti, si oppone alla ferocia degli sgomberi di occupazioni abitative e spazi sociali, si mobilita nei quartieri popolari, alle centinaia di realtà che hanno dato vita al corteo del 10 novembre dell’anno scorso contro la conversione in legge del primo Decreto Sicurezza. La manifestazione nasce dal confronto e dall’intersezione di diversi spazi e momenti politici nazionali, consci che non esistono compagini di governo "amiche" e che il "problema" non si sia risolto con la (temporanea?) sostituzione di Salvini agli Interni: infatti il nuovo Governo esprime piena continuità a partire dal primo atto di Di Maio alla Farnesina, l’emanazione di un provvedimento con cui, per velocizzare i rimpatri, si rendono esecutive le norme contenute nel primo decreto Salvini sui cosiddetti Paesi di origine "sicuri". Questo corteo raccoglie il frutto di diversi percorsi che si sono susseguiti, intrecciati e richiamati a partire da momenti nazionali e dal lavoro delle piccole realtà radicate nei territori” scrivono le realtà promotrici.

Dopo lo striscione di testa sarà presente la comunità Curda, che in questi giorni sta chiamando alla mobilitazione in solidarietà al proprio popolo contro cui lo Stato Turco ha sferrato un attacco di inaudita crudezza. La manifestazione muovendo dal Colosseo attraverserà Via Labicana, Via Emanuele Filiberto, Piazza Vittorio, Via Statuto, S. Maria Maggiore, Esquilino, Via Cavour, P. dei Cinquecento, P. della Repubblica. Nel passaggio all’Esquilino, in prossimità del Ministero degli Interni, saranno ribadite le seguenti rivendicazioni:

  1. Uniti e Solidali contro il razzismo per l'immediata abrogazione delle leggi sicurezza Minniti-Salvini-Di Maio
  2. Contro le norme che criminalizzano l'opposizione sociale
  3. Contro gli sgomberi e per la difesa degli spazi sociali e abitativi riappropriati
  4. Contro gli accordi internazionali di deportazione dei migranti e di esternalizzazione dei lager
  5. Contro i CPR, gli hotspot, il "Daspo urbano" ed ogni forma di detenzione amministrativa
  6. Per la regolarizzazione generalizzata e permanente dei migranti senza permesso di soggiorno e l'accoglienza per tutte/tutti;
  7. Per il diritto generalizzato alla residenza anagrafica;
  8. Per il riconoscimento dei cambiamenti climatici prodotti dalle politiche di sfruttamento come causa di migrazione forzata;
  9. Per l'immediata cessazione dei censimenti etnici, oggi praticata contro Rom, Sinti e Caminanti
  10. Contro la violenza nei confronti delle donne, l'omofobia ed ogni tipo di discriminazione
  11. Contro le destre xenofobe e razziste che a livello internazionale attaccano le libertà di tutte/tutti
  12. Contro la criminalizzazione della solidarietà e delle ONG impegnate nei salvataggi, per l'immediato dissequestro delle navi umanitarie e l'apertura dei porti

I promotori invitano tutte le persone e le realtà della solidarietà, del volontariato, dell'antirazzismo ad aderire e a costruire unitariamente la mobilitazione.

La Comune ha organizzato un servizio di navetta da Napoli:

BUS: appuntamento Hotel Terminus, Piazza Garibaldi alle 8.30.

Info: 081/3447895; 339/2485595; 346/5708065; lacomune.napoli@gmail.com

agendo 2020 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
napoliclick
amicar 500

Archivio Napoli Città Sociale